illuminazione centro storico 1
illuminazione centro storico 1
Territorio

Sarà tutto nuovo per gli impianti di pubblica illuminazione

Dopo le anticipazioni di Gravinalife da Palazzo di Città arrivano i dettagli del nuovo sistema

Come ampiamente anticipato da Gravinalife, la giunta ha varato il piano operativo per l'efficientamento energetico del Comune. Da Palazzo di Città sono giunti i particolari dell'operazione che porterà ad un'efficienza della rete ed un risparmio energetico annuo di circa 3 milioni di kWh.

Un percorso iniziato già nella primavera del 2007 che adesso arriva a compimento e che comporterà un grosso risparmio di energia e una sensibile riduzione dell'inquinamento, il tutto a costo zero.

Anzi, per quanto stimato, le casse comunali riusciranno a fare economie che verranno reinvestite per la realizzazione di opere pubbliche.

Nel dettaglio il progetto, che verrà avviato nei prossimi giorni, prevede l'abbattimento del consumo energetico di 2.903.360 kilowattora annui; la sostituzione di 19 dei 54 quadri elettrici esistenti, il rifacimento delle linee elettriche obsolete, il cambio dei corpi illuminanti con quelli a led, la sostituzione di sostegni e sbracci vetusti.

"Insomma, tutto quel che serve per dare modernità e dignità ad una rete segnata dal tempo e dalla carenza di manutenzione"- spiegano da via Vittorio Veneto.

Gli interventi riguarderanno ben 5.367 punti luce, di cui attualmente solo 46 sono alimentati con lampade a led, mentre 2398 sono alimentati da lampade a vapori di mercurio, altri 2055 da sodio ad alta pressione e con i restanti punti di illuminazione alimentati da mastercolour, lampade alogene, ioduri metallici.

Inoltre, specifica l'assessore con delega all'efficientamento energetico, Giovanni Cavallera, "Nel confronto con la ditta affidataria abbiamo presentato una proposta migliorativa, elaborata dal mio assessorato, mirata all'estensione dei benefici dell'incremento energetico anche all'area Pip, attraverso la sostituzione di 425 punti luce aggiuntivi. E così pure per località Scarpara e lungo la strada provinciale Tarantina".

Insomma, una vera rivoluzione della rete di illuminazione pubblica, che illumina anche il viso del sindaco di Gravina Alesio Valente, che non nasconde la propria soddisfazione per il risultato raggiunto.

"Il cambiamento che si concretizzerà a breve sarà epocale e consentirà alla nostra città di recuperare terreno sul piano della sostenibilità ambientale e su quello dell'efficienza tecnologica"- sottolinea il sindaco Valente.

La ditta appaltatrice Engie Servizi S.p.A., che si è aggiudicata la gara per una cifra di poco superiore a 865mila euro l'anno, garantirà per i prossimi otto anni la gestione della rete sia per ciò che concerne i costi legati ai consumi, che per la manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti.
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.