falò
falò
Eventi e cultura

Torna la “Nova Nouve”

21esima edizione per la festa di San Giuseppe

Tra musica e poesia, tra sagre e cerimonie religiose, dalle mostre d'auto d'epoca ai concorsi a premi, torna dopo alcuni anni di stop causati dal Covid la "Nova Nouve", festa dedicata a San Giuseppe.

Un appuntamento fortemente voluto dal comitato della festa San Giuseppe Lavoratore che si terrà domenica 19 marzo, come tradizione, nella location in zona Pip nei pressi del monumento dedicato al santo. I promotori dell'evento negli scorsi giorni hanno svelato il programma ufficiale delle iniziative previste per questa 21esima edizione della festa in onore di San Giuseppe e di tutti i papà.

Ricco il cartellone delle iniziative allestito dal comitato festa, che fin dalle prime ore del mattino vedrà la città inondata dalle note della bassa musica. Poi dal pomeriggio si entra nel vivo della festa. Alle 17 in piazza San Giuseppe in zona Pip si dà il via ai festeggiamenti con la musica delle bande da giro e i tamburi dell'associazione corteo storico "Giovanni di Montfort" ed il concorso di Eleganza di Auto d'Epoca, curato dall'associazione "Rombo Arcaico". Alle 18 si darà il via alle celebrazioni religiose con la partenza della processione che da via Vincenzo Simone, all'ingresso della zona artigianale, arriverà in piazza San Giuseppe dove verrà celebrata una messa solenne.

Dopo i riti religiosi si tornerà a festeggiare con la sagra de "u ruccl'" (la tipica focaccia gravinese a base di cipolle sponsali, uva passa e acciughe), con l'apertura dell'asta pastorale e con la lettura e premiazione del contest di poesia e grafica. A seguire poi, l'accensione del grande falò (la "nova nuove" appunto), con spettacolo piromusicale, l'esibizione del gruppo di musica popolare Etnikantaro e, in chiusura, l'estrazione con la premiazione del Contest e l'annuncio del vincitore dell'Asta.


Nella circostanza gli organizzatori dell'evento hanno chiamato a raccolta tutti i cittadini per riproporre una iniziativa dalla lunga tradizione, altamente simbolica per la comunità gravinese e sempre molto sentita, che aveva avuto una battuta d'arresto dovuta alla pandemia.

Adesso finalmente si può tornare a festeggiare. Infatti- dicono dal comitato festa- "Dopo 3 anni di stop non vediamo l'ora di rivedervi attorno al falò a divertirci tra canti e balli popolari e degustare i prodotti tipici gravinesi".
  • San Giuseppe lavoratore
  • San Giuseppe
Altri contenuti a tema
Un premio letterario per san Giuseppe Un premio letterario per san Giuseppe Concorso di poesie e opere grafiche in onore del protettore dei Lavoratori
San Giuseppe senza falò San Giuseppe senza falò Dopo 17 anni il coronavirus ferma la festa per San Giuseppe in zona Pip
Rinviata la "Nova Nouve" per festeggiare San Giuseppe Rinviata la "Nova Nouve" per festeggiare San Giuseppe Il coronavirus ferma anche la 17esima edizione del grande falò
1 Il Falò di San Giuseppe tra i riti pugliesi da tutelare? Il Falò di San Giuseppe tra i riti pugliesi da tutelare? Al via il nuovo bando regionale
Gravina festeggia San Giuseppe Artigiano Gravina festeggia San Giuseppe Artigiano Tradizionale appuntamento in zona Pip per il santo protettore dei lavoratori
Si scaldano i motori per la festa di S. Giuseppe Si scaldano i motori per la festa di S. Giuseppe Comitato organizzatore all’opera per la ricorrenza dedicata al protettore dei lavoratori
Piazza "Mastro Fighera", titolata a "San Giuseppe Lavoratore" Piazza "Mastro Fighera", titolata a "San Giuseppe Lavoratore" Il 19 marzo, la cerimonia di inaugurazione.
Segni concreti di solidarietà Segni concreti di solidarietà Gravina Solidale pronta a tornare in Kenya
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.