firma accordo tra Comune, Vida, Consorzio turistico e Fondazione Santomasi
firma accordo tra Comune, Vida, Consorzio turistico e Fondazione Santomasi
Turismo

Teatro e promozione turistica vanno a braccetto

Accordo tra Comune, Consorzio turistico, Vida e Fondazione Santomasi

Insieme per far conoscere Gravina agli amanti del teatro e non solo.

Per raggiungere questo obiettivo bisogna però fare sistema.

Ecco allora seduti attorno ad un tavolo, Comune di Gravina, Teatro Vida, Fondazione Pomarici Santomasi e Consorzio Turistico.
Tutti pronti a firmare un protocollo d'intesa per organizzare visite guidate gratuite per le compagnie teatrali attese al Vida fino ad Aprile.

Il ragionamento che sottende questa iniziativa è logico.

Ogni anni, da dieci anni ormai, decine e decine di persone raggiungono la nostra città, unite dall'amore per il teatro.
Da diversi anni decine di compagnie teatrali, provenienti da tutta la penisola, sbarcano in città per calcare il palcoscenico del teatro Vida.
E allora perché non far conoscere loro le bellezze artistiche, il patrimonio culturale e la ricchezza enogastronomica della città di Gravina, in modo che loro possano diventare gli ambasciatori nel mondo di queste peculiarità del nostro territorio?

Infatti- spiega l'assessore al turismo Raffaele Lorusso, promotore dell'iniziativa- "Considerato che ogni anno, tra il mese di Ottobre ed il successivo Aprile, Gravina è meta di tante compagnie provenienti da tutta Italia, protagoniste della stagione del "Vida", ci è sembrato paradossale che ospiti così qualificati non fossero messi in condizione di poter apprezzare le bellezze culturali ed artistiche della città, il suo habitat rupestre, le sue tradizioni ed i tesori enogastronomici, per farsene poi portavoce nelle loro comunità accrescendo l'attrattività del sistema turistico locale".

Una ricetta semplice e al tempo stesso vincente: il Vida inviterà le compagnie teatrali a godere delle bellezze artistiche e culturali della città ed il consorzio garantirà ai visitatori di accedere gratuitamente ai percorsi guidati.

Per far questo l'assessore al turismo Raffaele Lorusso, ha deciso di coinvolgere i principali soggetti interessati e mettere nero su bianco, attraverso un protocollo di intesa, l'impegno di ognuno.

Alla firma del documento sono stati chiamati oltre al Comune, l'associazione "Vida laboratorio teatrale", il Consorzio turistico "Gravina in Murgia" (responsabile dell'ufficio Iat) e la Fondazione "Ettore Pomarici Santomasi".

Una maniera diversa di fare marketing territoriale che nasce dalla volontà di tutti i soggetti coinvolti nell'iniziativa di promuovere il patrimonio culturale della città.

Perché -conclude Lorusso- "insieme si riuscirà a far conoscere il fascino di Gravina ed a veicolarlo in tutta Italia, unendo cultura, teatro e territorio".
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.