Ospedale della Murgia - Asl Bari
Ospedale della Murgia - Asl Bari
Ospedale e Sanità

Riparte dialogo tra sindacati e Asl

Efficace l’incontro tra Cgil, Cisl, Uil e Fials con il dg Sanguedolce

Il tavolo di "raffreddamento" sembra abbia portato i frutti sperati. Dopo l'incontro con il direttore Generale Antonio Sanguedolce sembrerebbe che i sindacati degli operatori sanitari siano disposti a sotterrare l'ascia di guerra.

Nei giorni scorsi, infatti, le organizzazioni sindacali Cgil, Cil, Uil e Fials delle strutture sanitarie dell'Asl Ba, avevano indetto uno stato di agitazione per porre sotto la lente di ingrandimento dei vertici della sanità territoriale una serie di situazione problematiche alle quali si chiedeva una risposta immediata ed efficace. Soluzioni a problemi posti sul tavolo della discussione a cui Sanguedolce ha tentato di dare risposta. I sindacati lamentavano comportamenti non rispettosi di norme e regolamenti aziendali da parte di alcuni Direttori sanitari in ordine soprattutto agli spostamenti di personale. "In un momento di assoluta emergenza come quello causato dalla pandemia., non è possibile dover assistere a trasferimenti di personale da reparti che presentano gravi carenze di personale, a servizi dove addirittura sono in esubero rispetto alla dotazione di personale prevista dai fabbisogni". Tra le altre situazioni evidenziate anche, presso l'ospedale della Murgia, "l'attivazioni posti letto Covid con carenza di DPI per gli operatori trasferiti in quest'area e altrettanti operatori che continuano ad essere trasferiti da una unità all'altra in violazione dello stesso regolamento sottoscritto e deliberato a livello aziendale".

Questioni per le quali i sindacati avrebbero anche chiesto le dimissioni del Direttore Generale in una manifestazione in programma il 2 febbraio presso la regione Puglia.

A seguito dell'incontro tra il dg dell'Asl Barese e le organizzazioni sindacali, il direttore Sanguedolce ha riconosciuto l'impegno profuso dal personale in questo delicato momento caratterizzato dalla pandemia e ricordando che l'azienda ha comunque messo a disposizione mezzi e risorse per liquidare prestazioni aggiuntive e lavoro straordinario fatto da gennaio a settembre 2021 e si è detto pronto a remunerare tutte le prestazioni svolte nello scorso anno. Inoltre, sempre sul piano economico, l'Asl si dice pronta a liquidare le progressioni orizzontali del 2021 entro febbraio. Sanguedolce ha ricordato comunque che le nuove assunzioni hanno consentito di alleggerire un po' il carico di lavoro sul personale in servizio, prendendo atto però della richiesta che i sindacati hanno rivolto all'azienda di potenziamento degli organici.

Sui trasferimenti invece il D.g. ha ricordato che l'Asl ha sempre rispettato le regole, anzi per maggiore trasparenza nel dicembre scorso ha anche congelato le richieste di trasferimento, attivando contestualmente "un bando interno di mobilità con relativa costruzione in corso di graduatorie per consentire la totale equità di trattamento di tutti i lavoratori e le loro legittime richieste", preannunciando l'invio di una circolare interna per il richiamo al rispetto delle regole esistenti.

In conclusione il direttor Generale Antonio Sanguedolce si è appellato al senso di responsabilità dei rappresentanti sindacali che, preso atto degli impegni assunti dalla direzione generale, stanno valutando la revoca della manifestazione prevista per il 2 febbraio.
  • Sanità
  • ASL Bari
Altri contenuti a tema
Emiliano promulga leggi regionali in materia di Sanità Emiliano promulga leggi regionali in materia di Sanità I testi delle leggi sono stati inviati al Bollettino Regionale per la pubblicazione.
Presentato il progetto “Avviciniamoci” Presentato il progetto “Avviciniamoci” Un incontro con il Direttore Generale dell’Asl Antonio Sanguedolce, voluto dalla Consulta della Disabilità
1 La Farmacia territoriale di Gravina si autonomizza La Farmacia territoriale di Gravina si autonomizza Personale in servizio a tempo pieno. Lagreca: “Altro importante risultato raggiunto”
13 Donati gli organi di Filippo Giorgio Donati gli organi di Filippo Giorgio Gesto di generosità dei familiari del giovane 29enne morto dopo l’incidente sulla sp 238 in territorio di Gravina
Screening oncologici: l’Asl traccia un bilancio del 2023 Screening oncologici: l’Asl traccia un bilancio del 2023 Mammografie quasi raddoppiate in un anno e inviti estesi al 100% della popolazione per colon retto e cervice uterina
Servizio 118: bilancio dell’Asl per il 2023 Servizio 118: bilancio dell’Asl per il 2023 Oltre 5000 i codici rossi
I laboratori di analisi in ginocchio. I laboratori di analisi in ginocchio. Le nuove tariffe di rimborso improponibili, a rischio i posti di lavoro di migliaia di biologi e la salute dei cittadini
Inaugurata Farmacia Territoriale a Gravina Inaugurata Farmacia Territoriale a Gravina Rinnovata e potenziata per dispensare farmaci e presidi a 1.000 utenti
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.