seeds of sustainability
seeds of sustainability
Territorio

"Semi di sostenibilità" sbarca a Gravina

A Gravina trenta giovani di diverse nazioni europee

Uno scambio internazionale giovanile. Un progetto ambientale con l'obiettivo di analizzare gli stili di vita e le buone pratiche in maniera da promuovere la ricerca delle attività sostenibili e ridurre l'impatto dell'uomo sul pianeta Terra.

Questo è in sintesi il progetto Seeds of Sustainability ("Semi di Sostenibilità"), che si svolgerà dal 21 al 29 maggio a Gravina, finanziato attraverso il programma Erasmus plus e organizzato dalla UnionProEurope e dall'Agenzia Nazionale per i Giovani.

Il progetto prevede l'accoglienza di 30 giovani di età compresa tra i 18 e 30 anni, che insieme a sei group leaders provenienti da nazioni europee differenti quali Cipro, Estonia, Grecia, Italia, Polonia e Spagna, saranno impegnati in attività di educazione informale e apprendimento esperienziale, realizzando workshop e iniziative che hanno lo scopo di scoprire e promuovere nuove metodiche e atteggiamenti sostenibili, finalizzati alla riduzione del proprio impatto quotidiano sull'ambiente.

Non va dimenticato infatti- sostengono i promotori dell'iniziativa che "Le nostre azioni hanno un enorme impatto sull'ambiente: cambiamento climatico e plastica nei mari sono solo la punta dell'iceberg e sebbene in tanti si dicano sensibili a queste tematiche, sono ancora troppo poche le persone che fanno davvero qualcosa".
Ecco allora l'invito ad assumere stili di vita più sostenibili per il nostro pianeta, agendo in modo da preservarne la salute.

Per questo i partecipanti al meeting saranno impegnati in workshop finalizzati al riutilizzo degli oggetti come dentifricio, cosmesi naturale, beewrap e in laboratori sulle piante edibili, ma anche nella pulizia di spiagge a Bari e dei canyon delle gravine della città del grano e del vino.

A Gravina i partecipanti al "Seeds of Sustainability" saranno ospitati presso l'azienda Agri Biologica delle Murge, a contatto con la natura, dove potranno toccare con mano la possibilità di vivere il quotidiano ad alta sostenibilità, quasi ad impatto zero.
Avranno a disposizione prodotti dell'orto e uova del pollaio, si cimenteranno nella preparazione di pane e pasta fatta in casa, riciclando oggetti che altrimenti sarebbero stati destinati alla discarica.

In poche parole un progetto di educazione ambientale sul campo. Perché- concludono gli organizzatori dell'iniziativa "Come semi del cambiamento, vogliamo contribuire allo sviluppo dei partecipanti, promuovendo il senso di responsabilità sulle tematiche ambientali in un contesto di cittadinanza Europea, incoraggiando uno stile di vita salutare, consumo sostenibile, i principi della Dieta Mediterranea ed incoraggiando l'uso di mezzi di trasporto meno inquinanti, incoraggiando anche l'uso di energie rinnovabili".
  • Ambiente
  • Progetto Erasmus
Altri contenuti a tema
"Buchi rossi" sulle rocce, svelato il mistero "Buchi rossi" sulle rocce, svelato il mistero Servono per un film: sono punti di ancoraggio topografico per rilievi geoscan. Sono lavabili
Studenti Erasmus ospiti a Gravina Studenti Erasmus ospiti a Gravina Incontro presso il Parco per parlare di sostenibilità ambientale e tutela della natura
Erasmus+ e Comune insieme in nome dell'ambiente Erasmus+ e Comune insieme in nome dell'ambiente Gli studenti europei ripuliranno un pezzo di città
Gravina aderisce alla giornata mondiale dell’ambiente Gravina aderisce alla giornata mondiale dell’ambiente Commissione consiliare a lavoro per mettere a punto iniziative
Apre i battenti a Gravina la sezione dell’Anpana Apre i battenti a Gravina la sezione dell’Anpana Obiettivo dichiarato: tutelare la natura e gli animali da indifferenza e incuria
1 Erasmus: un viaggio tra culture, storie e formazione Erasmus: un viaggio tra culture, storie e formazione Il programma europeo come strumento di conoscenza e arricchimento
Delegazione di studenti Erasmus ricevuta in Comune Delegazione di studenti Erasmus ricevuta in Comune Il progetto dell'IISS "Bachelet-Galilei". Accolti studenti e insegnanti di Svezia, Grecia e Romania
Studenti in piazza per salvare il futuro Studenti in piazza per salvare il futuro Oggi è il "Global Strike for Future" nato dalla tenacia di Greta Thunberg
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.