Ponte torrente Pentecchia
Ponte torrente Pentecchia
Palazzo di città

Rischio idrogeologico, altri fondi per il torrente Pentecchia

Il Comune investe 100mila euro per la messa in sicurezza del corso d'acqua

Altri soldi per la bonifica del torrente Pentecchia. Il Comune stanzia ulteriori 100mila euro per i lavori a ridosso del corso d'acqua e delle strade che lo accostano, sempre a rischio idrogeologico.

Tutto è cominciato nel 2007, quando un violento nubifragio determinò la caduta di un ponticello di attraversamento del torrente Pentecchia, sulla strada comunale denominata "Le Frondi", già dissestata anche in altri tratti. Una disdetta per i numerosi agricoltori che percorrevano quotidianamente la via comunale per raggiungere i propri poderi.

L'allora amministrazione comunale si adoperò per ottenere dei fondi necessari al ripristino del ponte e per effettuare opere che potessero contenere il rischio idrogeologico della zona.

Il Comune ottenne così un finanziamento di 400mila euro, che però vennero utilizzati solo molti anni dopo, a partire dal 2016.

Grazie al cospicuo ribasso ottenuto dalla gara d'appalto, rimanevano nella disponibilità dell'Ente municipale, circa 100mila euro, fondi che adesso, dopo il nulla osta giunto dal Ministero dell'Ambiente, verranno investiti per altre opere analoghe da effettuare nella stessa zona.

"Un progetto che prevede nuovi interventi, aggiuntivi rispetto a quelli già portati a termine nel recente passato, per la messa in sicurezza del torrente Pentecchia.
In particolare, in un altro tratto a monte del ponte si procederà con la ripulitura dell'alveo ed al ripristino delle opere accessorie"- spiegano da Palazzo di Città.

Definito il progetto, adesso gli uffici comunali del servizio agricoltura sono a lavoro per individuare l'azienda che si occuperà della realizzazione.

A questo finanziamento poi, va aggiunto il lavoro che di concerto l'assessorato comunale all'agricoltura ed il consorzio di Bonifica "Terre d'Apulia" stanno programmando per mettere in campo nuove azioni finalizzate alla messa in sicurezza del torrente, per eliminare il rischio idrogeologico, soprattutto nei pressi della strada provinciale 158 "Annunziatella", che unisce la provinciale per Matera al Bosco Difesa Grande.

L'ente sovracomunale, infatti, ha dichiarato la propria disponibilità a candidare le opere di messa in sicurezza del torrente Pentecchia agli avvisi regionali per un ammontare di 240 mila euro, investendo già di suo la somma di 130mila euro.

Soldi che, anche se non dovesse andare a buon fine il Bando regionale, il Consorzio ha garantito di voler comunque investire per la realizzazione delle opere prioritarie per la messa in sicurezza del corso d'acqua.

Nello specifico, come spiega l'assessore Felice Lafabiana, "i fondi del Consorzio saranno destinati alla messa in pristino della funzionalità ed efficienza della canalizzazione e la costruzione di una muratura in gabbioni a sostegno della scarpata della strada comunale San Mauro-Chimenti".
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.