riscaldamento nelle scuole
riscaldamento nelle scuole
Scuola e Lavoro

Riscaldamento negli istituti superiori: termosifoni accesi dal 1 novembre

Vito Lacoppola:“Abbiamo predisposto un cronoprogramma per verificare il corretto funzionamento dei radiatori in tutte le scuole”.

Si è tenuto nella sede del Servizio Edilizia a Bari l'incontro tra il consigliere metropolitano delegato all'Edilizia Scolastica, Vito Lacoppola e i responsabili delle ditte manutentrici degli impianti termici degli oltre 150 edifici scolastici di competenza della Città metropolitana di Bari al fine di definire un cronoprogramma per la verifica e il controllo di tutti gli impianti di riscaldamento degli immobili.

A partire da lunedì 9 ottobre e fino alla fine del mese, i tecnici della ditte competenti passeranno in rassegna radiatori e fan coil presenti in tutti gli istituti del territorio metropolitano verificando la funzionalità degli stessi e intervenendo tempestivamente lì dove dovessero verificarsi problemi.
Un'iniziativa promossa dal consigliere delegato alla vigilia dell'accensione dei termosifoni nelle scuole che, per gli istituti ricadenti nella fascia climatica D (Alta Murgia e Nord barese), partirà il 1 novembre, mentre per le scuole ricadenti nella fascia C (Città di Bari e Sud barese) il 15 novembre.

"Ce la stiamo mettendo tutta per uscire dal concetto di emergenza e rientrare in quello della prevenzione e programmazione –afferma il consigliere Lacoppola -. Lo scorso anno abbiamo investito ben 130mila euro per sostituire 110 radiatori ed impianti di riscaldamento, il più delle volte andati distrutti, non per usura, ma per opera di ignoti. Il mio appello è rivolto ai dirigenti scolastici affinché prestino la dovuta vigilanza sugli impianti, oltre che al senso di responsabilità dei nostri studenti perché trattino le aule scolastiche come se fossero le loro camerette di casa".
  • Città metropolitana
Altri contenuti a tema
“AgriCultura”, 3 milioni di euro alla Città Metropolitana di Bari “AgriCultura”, 3 milioni di euro alla Città Metropolitana di Bari Il progetto è finalizzato all’inclusione sociale di giovani a rischio devianza
La Città Metropolitana crea un osservatorio dell’edilizia scolastica La Città Metropolitana crea un osservatorio dell’edilizia scolastica Il monitoraggio insieme agli istituti ed agli studenti
Cibo: prende corpo il distretto metropolitano di Bari Cibo: prende corpo il distretto metropolitano di Bari Definiti i dettagli in un incontro con il consigliere delegato Stragapede
Città metropolitana, a Gravina arrivano le fototrappole Città metropolitana, a Gravina arrivano le fototrappole Decaro sigla accordo con il Comune per consegnare strumenti di contrasto all’abbandono dei rifiuti
Sottoscritto un protocollo d’intesa per istituire il Distretto del cibo Sottoscritto un protocollo d’intesa per istituire il Distretto del cibo Iniziativa della Città metropolitana. Coinvolti 13 Comuni tra cui Gravina
2 Strade provinciali, in corso interventi sulla segnaletica Strade provinciali, in corso interventi sulla segnaletica Nei tratti di interesse della città di Gravina
1 Bretella per Ospedale della Murgia, procede iter per inizio dei lavori Bretella per Ospedale della Murgia, procede iter per inizio dei lavori La commissione della Città metropolitana fa il punto della situazione
Un monumento per le vittime dell'incidente ferroviario Un monumento per le vittime dell'incidente ferroviario La Città metropolitana promuove un concorso di idee per la realizzazione dell’opera
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.