referendum cannabis
referendum cannabis
Mondo Giovane

Referendum Cannabis, risolti i problemi con le firme

La questione superata di concerto tra amministrazione e associazione punto GG

La notizia che il Comune di Gravina risultava tra i 1400 "diffidati" dal comitato promotore del referendum sulla cannabis, per non aver verificato in tempo oppure correttamente i dati personali dei firmatari residenti, ha subito messo in allarme i responsabili dell'associazione punto GG che ci hanno voluto vedere chiaro, interfacciandosi con l'amministrazione comunale per la risoluzione del problema.

Scoprire che tra le liste dei Comuni che non hanno correttamente adempiuto agli obblighi per la presentazione delle liste di firme per il referendum non ha fatto piacere ha chi – sottolineano dall'associazione Punto GG- si è sempre battuta per i diritti, in questo caso, al diritto di partecipare alla vita democratica del Paese. Per questo ci si è subito messi in moto per "assicurarsi che la democrazia facesse il suo corso ed il Comune facesse il suo dovere" - affermano dal sodalizio.

Attraverso l'intercessione del presidente del consiglio comunale Maria Pina Digiesi, interpellata dai responsabili dell'associazione ci si è interfacciati con lo staff del sindaco e contestualmente li si è messi in contatto con l'associazione Luca Coscioni (che fa parte del comitato nazionale promotore del referendum) la quale associazione ha fornito tutti gli elementi utili per la convalida delle firme sul Referendum cannabis ReferendumCannabis.it, Meglio Legale, arrivando ad una soluzione della questione nei tempi stabiliti dalla legge. Insomma, il problema è stato risolto e si è potuto così garantire il diritto di partecipazione alla vita democratica dei cittadini gravinesi.
  • Referendum
  • Punto GG
Altri contenuti a tema
Punto GG, inaugurato un nuovo spazio di aggregazione all’ex Mattatoio Punto GG, inaugurato un nuovo spazio di aggregazione all’ex Mattatoio Un ambiente per i giovani legato al progetto “Luoghi Comuni”.
PuntoGiovani: inaugurazione aule studio e laboratoriali PuntoGiovani: inaugurazione aule studio e laboratoriali Spazio di aggregazione e formazione per i giovani finanziato dal progetto Luoghi Comuni e gestito dall’ass. Punto GG
I giovani, l’inclusione e il senso di partecipazione protagonisti nell’incontro “UE Youth Empowerment” I giovani, l’inclusione e il senso di partecipazione protagonisti nell’incontro “UE Youth Empowerment” Una serie di sessioni per parlare, porsi interrogativi e confrontarsi su temi che proiettano i giovani verso il futuro e li avvicinano alle istituzioni
UE Youth Empowerment: partecipazione, diversità ed inclusione UE Youth Empowerment: partecipazione, diversità ed inclusione Iniziativa dell’associazione PuntoGG per il progetto Eurolab
Raccolta firma per tre proposte di legge di iniziativa popolare Raccolta firma per tre proposte di legge di iniziativa popolare Liberi in Veritate chiede modifiche su autoproduzione cibo, libertà di pagare in contanti e indottrinamento gender nelle scuole
A Gravina la marcia rosa A Gravina la marcia rosa Una iniziativa dell’associazione Punto GG contro la violenza sulle donne
Innovazione al servizio dell’ambiente: una idea della Punto GG Innovazione al servizio dell’ambiente: una idea della Punto GG Gadget in 3d per rispettare l’ambiente. Intervista a Paolo Prota D’Ecclesiis
Umberto Divella eletto per “Giovani in Consiglio” Umberto Divella eletto per “Giovani in Consiglio” Per lo studente della Punto GG un risultato importante
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.