Negozio cinese
Negozio cinese
Cronaca

Puglia, maxi operazione dei Carabinieri

Verifica di aziende gestite da extracomunitari di origine asiatica

Nei giorni scorsi, è stata condotta una vasta operazione dai cinque Comandi Provinciali della Puglia nell'ambito di un servizio a largo raggio pianificato dal Comando Legione, finalizzata al controllo delle aziende e attività commerciali gestite da cittadini stranieri, di etnia cinese in particolare. Il blitz, che ha visto impegnati oltre 1000 Carabinieri, 400 veicoli, 2 elicotteri, unità cinofile e personale dei reparti speciali del N.A.S. e del N.I.L., rientra in un più vasto programma volto a verificare la regolarità di tali aziende soprattutto in relazione al fenomeno del lavoro sommerso, dello sfruttamento dei minori e degli stranieri assunti irregolarmente nonchè la verifica del rispetto della vigente normativa in materia di sicurezza, igiene ambientale, tutela della salute e prevenzione degli infortuni ed all'introduzione sul mercato di prodotti contraffatti o nocivi per la salute dei cittadini.

Complessivamente 325 sono state le ditte ispezionate di cui 263 negozi di abbigliamento e calzature, 47 bigiotterie, bazar e casalinghi, 14 ristoranti ed 1 centro benessere.
Buoni i risultati conseguiti. In particolare:
- 1 arresto per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione;
- 9 i deferimenti in stato di libertà per reati vari tra cui favoreggiamento personale e violazione della normativa sulla sicurezza del lavoro e di quella sui rapporti di lavoro;
- 44 le principali infrazioni rilevate per un importo complessivo di euro 33mila;
- 7 mila euro il valore della merce sottoposta a sequestro;
- 6 le proposte di chiusura.

A Cerignola, nel corso del servizio, militari della locale Stazione hanno sorpreso in un "centro massaggi" fittizio, predisposto senza autorizzazione in un appartamento del luogo, due cinesi costrette a prostituirsi da un connazionale. Le donne sono state denunciate per favoreggiamento personale, l'uomo arrestato per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione mentre il locale sottoposto a sequestro.

Solo a Bari e provincia i militari hanno sottoposto a controllo ben 151 ditte tra negozi di casalinghi, abbigliamento, intimo e calzature, bigiotteria, oggettistica e ristoranti. Complessivamente 4 sono state le persone denunciate per violazioni delle norme sulla sicurezza del lavoro e di quelle relative ai rapporti di lavoro, 7 sono state le violazioni amministrative e penali contestate con il sequestro di 87 Kg di carne e pesce, 53 confezioni di alimenti preconfezionati e 244 giocattoli non a norma per un valore complessivo di 7.500 euro circa. 5 sono state le proposte di chiusura inoltrate alla competente Autorità.
  • Commercio
  • Operazione
  • Blitz
  • Asiatico
  • Forze dell'Ordine
Altri contenuti a tema
Commercio, saldi posticipati ad agosto Commercio, saldi posticipati ad agosto Per l'emergenza Covid le attività hanno subito un lungo stop
3 Fase 2: riaprono negozi, alberghi e parrucchieri Fase 2: riaprono negozi, alberghi e parrucchieri Pubblicata l'ordinanza sulle attività produttive ed economiche
4 Coronavirus, 30 denunce in operazione straordinaria di controllo Coronavirus, 30 denunce in operazione straordinaria di controllo Azione congiunta di Polizia di Stato, Polizia locale e Carabinieri per il rispetto delle norme
2 "Commercio ambulante sempre più abusivo e senza regole" "Commercio ambulante sempre più abusivo e senza regole" I consiglieri Lovero e Simone richiamano l'attenzione del governo cittadino
23enne pugliese individuato e denunciato dai Carabinieri di Matera 23enne pugliese individuato e denunciato dai Carabinieri di Matera Responsabile di tentato furto aggravato ai danni di un cittadino di Grottole
Seminario "Educazione e sicurezza stradale": gli studenti gravinesi a lezione di "vita" Seminario "Educazione e sicurezza stradale": gli studenti gravinesi a lezione di "vita" Grande partecipazione e interesse alla due giorni organizzata dall'Associazione "Giovani e Futuro" in collaborazione con la Polizia di Stato
Ladri di pannelli fotovoltaici messi in fuga dai Carabinieri Ladri di pannelli fotovoltaici messi in fuga dai Carabinieri Avvistato un furgone nei pressi del Bosco Difesa Grande
53 persone a giudizio spaccio di droga tra la Basilicata e la Puglia 53 persone a giudizio spaccio di droga tra la Basilicata e la Puglia Interessate persone residenti nelle province di Potenza, Foggia, Matera e Milano
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.