la mia idea- bando rivolto ai giovani
la mia idea- bando rivolto ai giovani
Mondo Giovane

Parte il bando “La mia idea”

Iniziativa che mira a far crescere l'imprenditoria giovanile

Dal Comune ne sono convinti. E'proprio il caso di dirlo: questo bando è una "idea" vincente. "La mia idea" ha riscosso un buon riscontro negli anni passati, consentendo a giovani intraprendenti ed innovatori di usufruire di un aiuto per realizzare le proprie idee imprenditoriali.

Pubblicato già nei giorni scorsi, parte adesso il bando "la mia idea", un'azione atta a "favorire la crescita di imprese e innovazione, sostenendo lo sviluppo di Gravina"- spiegano da Palazzo di Città.

"La mia idea", infatti, è la sovvenzione creata dall'amministrazione municipale per facilitare l'accesso al credito da parte dei giovani aspiranti imprenditori, e che prevede anche l'erogazione di un finanziamento a fondo perduto, ma solo per i progetti che presenteranno una maggiore qualità innovativa.

Al bando possono aderire giovani dai 18 ai 40 anni che risiedono a Gravina da almeno tre anni e imprese, società o cooperative, che hanno sede operativa nella città dei Grano e del Vino.
I progetti e le domande di partecipazione al bando dovranno pervenire entro e non oltre il 4 febbraio prossimo, a Palazzo di Città, indirizzate all'Assessorato delle Politiche Giovanili del Comune.
In seguito verrà istituita una commissione che valuterà la validità delle proposte progettuali giunte, pubblicando una graduatoria di tutte quelle idee ammesse a finanziamento.

Il comune metterà a disposizione dei giovani imprenditori innovatori una cifra pari a 45.000 euro e, inoltre, firmerà un accordo con la Banca Popolare di Puglia e Basilicata, partner dell'operazione.

Per essere ammessi a finanziamento i progetti dovranno rientrare nelle tre linee tematiche individuate dal Comune, ovvero: tutela e valorizzazione del territorio gravinese; sviluppo della conoscenza e dell'innovazione; inclusione sociale e cittadinanza attiva.

"L'accesso agevolato al microcredito- spiegano dalla Casa Comunale- consentirà di ottenere finanziamenti chirografari assistiti dal Fondo di Garanzia per un importo massimo di 25.000 euro, rifinanziabile fino a 35.000 euro in caso di regolare pagamento delle ultime sei rate e sulla base dello sviluppo del progetto, attestato dal raggiungimento dei risultati programmati".

E per i più meritevoli, l'amministrazione comunale ha previsto uno stanziamento di 9mila euro per i primi, 5mila euro per i secondi e mille euro per i terzi classificati: tutte cifre senza obbligo di restituzione.
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.