incontro natale comune
incontro natale comune
Palazzo di città

Natale 2017: è tempo di progetti

Palazzo di città chiama a raccolta scuole e associazioni per un cartellone unico

"Le risorse sono limitate ma Dicembre, si sa, è il mese del volontariato quindi con il vostro aiuto contiamo di organizzare un Natale indimenticabile".

Con queste parole è il sindaco Alesio Valente ad aprire l'incontro con le associazioni e le realtà culturali del territorio con cui si intende organizzare un cartellone unico di eventi in vista del prossimo Natale.
Circondato da assessori e consiglieri, il capo dell'amministrazione spiega le motivazioni dell'iniziativa: "L'anno scorso siamo arrivati un po' tardi su tanti fronti, per questo Natale invece abbiamo deciso di muoverci d'anticipo per permettere a voi e a noi di organizzarci e soprattutto di coordinarci al fine di non sovrapporre le tante iniziative in calendario, molte delle quali già sottoposte all'attenzione dell'amministrazione, nella speranza di organizzare un mese di eventi dall'8 dicembre al prossimo 6 gennaio".

Valente e la sua giunta sono consapevoli del potere sociale ed economico del mese natalizio conoscendo anche le possibili ricadute turistiche che una buona organizzazione di eventi può offrire al territorio. Ed è proprio sull'offerta turistica che il primo cittadino punta per portare in alto il nome della città: " Dobbiamo lavorare tutti insieme perché i risultati stanno arrivando ma occorre fare meglio e di più, basti pensare che a breve l'amministrazione comunale sarà chiamata a Roma per ritirare un premio dedicato alle 100 mete migliori d'Italia".
Nello specifico delle iniziative tanti sono già i progetti presentati da scuole e associazioni culturali. Nutrito il gruppo dei commercianti di Corso Giuseppe Di Vittorio presente in aula con un programma in buona parte già stilato e fissato con molta probabilità per il prossimo 17 dicembre: canzoni natalizie, Babbo Natale a portata di bambini, balletti e canti, spettacoli di magia e ovviamente saracinesche alzate nella speranza che la bella atmosfera natalizia stimoli la voglia di shopping.

Da registrare anche un programma non meglio spiegato ma già protocollato a firma delle Officine Culturali che prevede tra l'altro un concerto di Natale. Tra le scuole da annoverare la disponibilità delle insegnati dell'istituto san Giovanni Bosco pronte per una tombolata e per spettacoli di musica.
A fare l'avvocato del diavolo è il presidente della Fondazione Pomarici Santomasi, presente in rappresentanza del consorzio turistico che pur lodando l'entusiasmo delle associazioni punta su un cartellone di eventi più professionale e soprattutto creato con un unico obiettivo: esportare il brand Gravina ed esaltare la particolarità della nostra città.
"Ben vengano gli spettacoli, ben vengano i contributi delle scuole ma non è più tempo di improvvisarci – chiosa il presidente Burdi - dobbiamo lavorare perché Gravina resti impressa negli occhi dei turisti per delle specifiche caratteristiche". Di qui la proposta di portare mercatini natalizi nell'area rupestre e illuminare tutto il costone della Gravina: "Non una sovrapposizione e una concorrenza ai commercianti locali ma una vera e propria operazione di marketing turistico che possa rendere indimenticabili il Natale".

Da sottolineare il clima gioviale e di collaborazione che si respira in aula con l'amministrazione comunale pronta ad offrire servizi e strumenti per pubblicizzare tutte le iniziative.
L'ultimo appuntamento è fissato per il prossimo martedì termine ultimo per raccogliere le idee e tirare le somme per programmare il mese di dicembre 2017 "augurandoci che già per i primi giorni di dicembre riusciremo ad annunciare il cartellone completo degli eventi e che anche le luminarie possano lasciare tutti a bocca aperta" conclude Valente.
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.