centralit e storia
centralit e storia
La città

La Confcommercio rispolvera un progetto per la rinascita del centro storico

Centralità e storia partendo dall’imprenditoria locale. Percorso Turistico Commerciale che parte dalla stazione ferroviaria, fino ad arrivare all Monastero S. Sebastiano

Si chiama "Centralità e storia" ed è il nome del progetto di rinascita del centro storico gravinese, depositato presso il Comune di Gravina già nel 2007.

Frutto di un lavoro di equipe tra le professionalità della Confcommercio gravinese, altri organismi associativi e centinaia di liberi cittadini che hanno firmato il sostegno all'idea progettuale dopo essersi recati presso i banchetti informativi disposti lungo il percorso Turistico Commerciale previsto nel progetto.

Un progetto pronto da ormai 4 anni e che ad oggi nessuna amministrazione ha avuto il coraggio o la buona volontà di prendere in esame per provare a risolvere, partendo da proposte concrete la rinascita del cuore antico di Gravina.

Ma la Confcommercio non si perde d'animo e in un comunicato pervenuto in redazione, illustra i punti salienti dell'idea progettuale: "Si tratta di un percorso Turistico Commerciale che parte dalla stazione ferroviaria, segue su Corso Aldo Moro, passa da via Ingannamorte, prosegue per via S. Sebastiano fino ad arrivare all'omonimo Monastero. Un'arteria commerciale che pone al centro il nucleo storico e le sue piazze: memoria storica della città.

I due margini di ciò che vuole essere un centro commerciale naturale disposto al centro di un più ampio percorso turistico, diventerebbero i luoghi di arrivo e/o partenza anche per i visitatori che arrivano in pullman, auto, treno.

Occorre sottolineare a tal proposito che questo progetto così pensato per essere realizzato deve presupporre l'approvazione di un Piano del Commercio definitivo, promesso per dicembre dello scorso anno e che ad oggi a distanza di quattro mesi non ha ancora visto la luce.

La Confcommercio inoltre vuole sottolineare che: "Molti continuano a proporre le stesse infruttifere soluzioni senza sentire la nostra categoria che riteniamo determinante per la rivitalizzazione del Centro Storico. Tutti auspicano il ritorno dei commercianti nel centro storico ma nessuno ascolta le nostre proposte e nessuno dà visibilità alle nostre idee progettuali"

E a proposito dell'assemblea cittadina Siamo tutti tufi che ha registrato la partecipazione di tanti imprenditori, Capone sottolinea: "Prendiamo atto con piacere che solo ora i politici sollecitano la partecipazione della società civile - e continua- Abbiamo apprezzato alcune dichiarazioni di consiglieri che confermano la perdita del primato che la politica conservava in città. Oggi prendono lezioni di sensibilità dalla società civile"

Inoltre la Confcommercio propone di richiamare sul centro storico cittadino l'attenzione delle Istituzioni nazionali, riattivando i rapporti con comunità che per motivi storici, culturali e geologici possano essere messi in rete con la nostra realtà. Basti pensare a realtà come i Sassi di Matera patrimonio Unisco, Parco della Murgia materna e il Parco delle Gravine del tarantino, da cui si può partire non solo studiando proposte turistiche in grado di coinvolgere le diverse città, ma migliorando innanzitutto le arterie stradali e incentivando il trasposto pubblico a cominciare dal collegamento ferroviario diretto tra Matera e Gravina per tornare ad essere al centro di un territorio servito da una tratta ferroviaria nazionale utile anche al nostro sviluppo turistico.

Probabilmente l'idea progettuale della Confcommercio non aiuterà a risolvere le tante emergenze del centro storico ne riuscirà a rispondere alle esigenze dei commercianti e soprattutto dei residenti ma una cosa sembra oramai certa: è un buon punto di partenza.

  • Centro Storico
  • Confcommercio
  • Comune
  • Percorso turistico
Altri contenuti a tema
Rigenerazione Urbana, convegno di Confcommercio a Bari Rigenerazione Urbana, convegno di Confcommercio a Bari Appuntamento lunedì 20 maggio nel centro congressi della Fiera del Levante
Centro storico, il sindaco convoca gli operatori economici Centro storico, il sindaco convoca gli operatori economici Obiettivo: approfondire le questioni che riguardano il cuore della città
Il Comune partecipa al Bando Inte.R.SS.eca Il Comune partecipa al Bando Inte.R.SS.eca Per realizzare interventi su infrastrutture adibite ai servizi sociali e socio-assistenziali
Rinforzi per l’ufficio tecnico Rinforzi per l’ufficio tecnico Si cerca dirigente per la sezione “Paesaggio e Ambiente”. Incarico a tempo determinato
Polemiche Archoinsmart, intervento della Confcommercio Polemiche Archoinsmart, intervento della Confcommercio Delegazione comunale invitata all’incontro ha dato il proprio contributo e fornito suggerimenti
Avviso Pubblico "Smart In - Valorizzazione dei luoghi della Cultura" della Regione Puglia Avviso Pubblico "Smart In - Valorizzazione dei luoghi della Cultura" della Regione Puglia Il Comune promuove un percorso partecipativo per presentare la progettualità
Divella nel consiglio direttivo di Confcommercio Bari-Bat Divella nel consiglio direttivo di Confcommercio Bari-Bat L’assemblea elegge presidente Vito D’Ingeo
Regolamento Dehors, via libera del consiglio comunale Regolamento Dehors, via libera del consiglio comunale Stimolo: “un provvedimento che segna un nuovo inizio e una nuova identità per il centro storico”
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.