Ex carcere comunale
Ex carcere comunale
Palazzo di città

Individuata la sede per ospitare la Biblioteca di comunità a Gravina

La struttura sarà oggetto di interventi di restauro. Approvato in Giunta il progetto esecutivo

E' stato approvato, con delibera n°203 dell'8 novembre 2017, il progetto esecutivo per il restauro e l'allestimento dei locali siti al piano terra in Via Ianora (ex carcere comunale) di proprietà del Comune di Gravina in Puglia. La struttura in questione - in caso di ammissione all'avviso pubblico denominato "Community Library, Biblioteca di comunità: essenza di territorio, innovazione, comprensione nel segno del libro e della conoscenza" con dotazione di 20 milioni di euro, emanato dalla Regione Puglia lo scorso 9 giugno e inserito nell'ambito della strategia "Smart in Puglia", finalizzato a sostenere le biblioteche di Enti locali, scolastiche e di Università, al quale il Comune di Gravina in Puglia ha presentato domanda di partecipazione - sarà destinata ad ospitare la biblioteca di comunità, per un periodo di durata almeno sino al decimo anno successivo alla data di conclusione dell'intervento.

Ad occuparsi della redazione del progetto esecutivo per i lavori, l'architetto Michele Mastrodonato, in qualità di progettista interno. Il progetto, avente un importo dei lavori pari ad €414.921,06, presenta il seguente quadro economico: €303.569,18 per l'esecuzione delle lavorazioni; importo per l'attuazione dei Piani di Sicurezza pari a €26.000,00; somme a disposizione della Stazione appaltante €111.351,88. Con la medesima delibera è stato approvato inoltre il livello unico di progettazione per le forniture e i servizi dell'importo complessivo di €386.878,89.
La Giunta inoltre ha precisato che la quota di finanziamento comunale, in caso di posizione utile in graduatoria dell'intervento, sarà massimo di 45.000,00 euro annui, atti a coprire eventuali disavanzi di gestione in modo da garantire il mantenimento e la durabilità della struttura nel tempo e favorire la crescita culturale della città, da prevedersi nel bilancio.

Nominato Responsabile Unico del Procedimento l'Ing. Onofrio Tragni, incaricato della formalizzazione telematica della candidatura del progetto cumulativo dei lavori, forniture e servizi a valere sui fondi "POR FESR PUGLIA 2014-2020 - Asse VI - Tutela dell'ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali. Azione 6.7 - Interventi per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale PUGLIA 2014-2020-AZIONE 6.7". Responsabile invece della Biblioteca Comunale, in caso di posizione utile in graduatoria dell'intervento, il Dirigente del Servizio Cultura.
L'atto infine autorizza il sindaco Valente, in qualità di Legale rappresentante dell'Ente Comunale, a formalizzare l'impegno all'eventuale cofinanziamento dell'opera.
  • Biblioteca comunale
Altri contenuti a tema
Casa del fuorilegge: aggiudicati i lavori per realizzare biblioteca Casa del fuorilegge: aggiudicati i lavori per realizzare biblioteca Al via il restauro dell’ex carcere
Dalla città metropolitana 400 mila euro per la rete delle biblioteche comunali Dalla città metropolitana 400 mila euro per la rete delle biblioteche comunali Presentato il progetto: “Più servizi digitali e strumentali per cittadini e turisti”
2 Comitato pro biblioteca, dalle parole ai fatti Comitato pro biblioteca, dalle parole ai fatti Ecco quanto deciso nell’ultimo incontro
Nasce il Comitato per la Biblioteca comunale Nasce il Comitato per la Biblioteca comunale Primo obiettivo: sensibilizzare i cittadini
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.