violenzasuminore
violenzasuminore
Territorio

I bambini e la violenza domestica

Due appuntamenti per fare chiarezza

Due importanti appuntamenti tra Gravina e Altamura organizzati dall'associazione Lo Scrigno.

Una realtà costituita lo scorso 1 marzo su impulso di Mariapia Basile (presidente dell'associazione, mamma, avvocato e peer counselor in allattamento materno), Nicoletta Princigalli (mamma, avvocato impegnata a dare supporto nella tutela dei diritti delle donne con particolare attenzione ai diritti intorno alla nascita, peer counselor in allattamento materno), Monica De Santis (ostetrica presso l'Ospedale della Murgia "F.Perinei").
L'associazione opera nel campo dell'informazione e del sostegno della donna in un cammino di crescita e consapevolezza della propria femminilità e della propria maternità; delle ragazze e dei ragazzi in un progetto di accettazione e rispetto reciproco delle diversità e delle unicità di ognuno; delle famiglie in fieri o già in essere quale supporto alle difficoltà quotidiane.
Si pone, altresì, l'obiettivo di cambiare la cultura dominante che è alla base della violenza contro le donne, costruendo una nuova dimensione del rapporto tra i sessi, valorizzando la forza, l'autonomia, la soggettività femminile anche attraverso la costruzione di forme e luoghi di solidarietà fra donne.

Proprio in virtù di questo obiettivo sono nati i due convegni in programma per i prossimi giorni.
Il primo si svolgerà a Gravina, venerdì 17 novembre, "La violenza assistita. Il ruolo dell'insegnante" che si svolgerà l'istituto Benedetto XIII, con il quale si vuole dare voce ai soggetti più deboli ed indifesi, ossia i bambini e si vuole approfondire il tema del ruolo dell'insegnante che dovesse trovarsi ad entrare in relazione con un minore che vive una situazione di disagio familiare.
Secondo la definizione del CISMAI (Coordinamento Italiano dei Servizi contro il Maltrattamento e l'Abuso all'Infanzia), "per violenza assistita intrafamiliare si intende l'esperire da parte del bambino o dell'adolescente qualsiasi forma di maltrattamento compiuto attraverso atti di violenza fisica, verbale, psicologica, sessuale, economica e atti persecutori(c.d. stalking) su figure di riferimento, o su altre figure affettivamente significative, adulte o minorenni".

Realtà di questo tipo, che vengono perpetrate nella maggior parte dei casi all'interno delle mura domestiche, vanno ben oltre la capacità di resilienza delle giovanissime vittime. I bambini non sono in grado di superare le ferite loro provocate da un vissuto traumatico e destabilizzante.
L'obiettivo dell'incontro è cercare di fare chiarezza nella normativa vigente e analizzare le conseguenze psicologiche di questo tipo di maltrattamento.

Il secondo appuntamento, invece, "Bambini invisibili. La violenza assistita intrafamiliare" sarà un confronto tra cittadini e istituzioni grazie alla presenza dell'avvocato Rosa Melodia, Presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Altamura, che ha mostrato grande sensibilità ed attenzione nei confronti di tutte le attività dell'associazione e di questo tema in modo particolare. L'incontro è fissato per venerdì 24 novembre alle ore 19.00, in P.zza Resistenza n. 12 ad Altamura.
  • associazione lo scrigno
© 2001-2017 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.