Phoenix team 2.0 dell'Iiss Bachelet-Galilei al Nao Challenge
Phoenix team 2.0 dell'Iiss Bachelet-Galilei al Nao Challenge
Scuola e Università

Finali Nao Challenge, bella prova dell’Iiss “Bachelet-Galilei”

Un’esperienza indimenticabile nella Robotica, punto di partenza per nuovi traguardi

L'istituto "Galilei-Bachelet" di Gravina sembra non volersi fermare più e dopo il bel risultato conseguito alla edizione 2019 del Nao Challenge, non si pone più limiti di sorta.

Tant'è che alle finali nazionali della Nao Challenge, la competizione organizzata da "Scuola di Robotica" di Genova, in collaborazione con Maker Faire Rome – the European Edition, il sostegno di SoftBank Robotics e il contributo di Regione Lazio, il Team Phoenix 2.0 dell'ITT Meccanica e Meccatronica dell'IISS Gravinese, è stato ancora una volta tra i protagonisti dell'evento.

Alla gara riservata a squadre di istituti superiori è dedicata alla robotica umanoide con l'obiettivo di divulgare le potenzialità sociali della robotica di servizio, i ragazzi del team gravinese hanno ben figurato, portando a casa numerosi piazzamenti nelle varie categorie di concorso.

Alla competizione hanno partecipato 30 istituti provenienti da tutta Italia, con oltre 300 alunni che si sono sfidati nello Spazio Attivo di Zagarolo LOIC (Lazio Open Innovation Center).

Il team dell'IISS di Gravina alla competizione laziale ha presentato un progetto di utilizzo della tecnologia quale supporto all'inclusività. Infatti, "attraverso un evento come Nao Challenge valorizziamo la formazione e la sperimentazione tecnologica fondamentali per la crescita del nostro Paese, con un occhio attento all'inclusione sociale".

I ragazzi gravinesi hanno presentato un lavoro finalizzato alla creazione di accessori e un Nao, un robot umanoide di taglia media, autonomo e programmabile, sviluppato dalla società francese di tecnologia Aldebaran Robotics.

Il robot programmato dal team Phoenix 2.0 di Gravina consente l'inclusione di bambini che presentano particolari difficoltà di apprendimento, anche grazie ad una tastiera interattiva che, con l'ausilio di lettere magnetiche da apportare su ogni tasto, aiuta l'apprendimento del bambino, grazie alla programmazione effettuata su ogni lettera che consente di visionare un oggetto o un animale, o una persona, avente come iniziale il nome della lettera scelta, comunicandone anche gli stati emozionali attraverso l'interazione con il robot.

"In questo modo al bambino con particolare difficoltà di apprendimento, oltre ad insegnare l'alfabeto e i vari nomi delle cose, si da la possibilità di percepire anche lo stato emozionale di una persona"- spiegano i docenti responsabili del progetto portato avanti dagli studenti gravinesi, che non nascondono la propria soddisfazione per il risultato raggiunto.

"Per il nostro Istituto questo è il secondo grande traguardo raggiunto, in termini di invenzioni. Lo scorso anno abbiamo progettato un dispenser di medicine ottenendo grande successo; Quest'anno la tastiera interattiva.
Oggi ci stiamo preparando per raggiungere nuovi traguardi e il nostro Istituto è sempre alla ricerca di nuove invenzioni per formare nuovi talenti".

Insomma, I risultati di oggi sono le basi per i traguardi di domani. Messaggio che l'Iiss "Bachelet- Galilei", sembra aver chiaramente recepito.
  • I.T.C. "V. Bachelet"
Altri contenuti a tema
Borse di studio per tre studenti del Bachelet Borse di studio per tre studenti del Bachelet La consegna nel corso dell’undicesimo Gran Galà della Scuola
L’IISS “Bachelet Galilei” alle finali de “I semi dell’etica” L’IISS “Bachelet Galilei” alle finali de “I semi dell’etica” Il Concorso organizzato dall’Università LUISS di Roma
L’IISS Bachelet-Galilei si fa onore anche in Francia L’IISS Bachelet-Galilei si fa onore anche in Francia Il Team “To Get There” tra i migliori al First Tech Challenge di Lione
I ragazzi dell’IT Bachelet Galilei lanciano un Crowdfunding I ragazzi dell’IT Bachelet Galilei lanciano un Crowdfunding Richiesta di aiuto per partecipare ad un competizione di robotica a Lione
Sciopero: niente palestra da due anni Sciopero: niente palestra da due anni Gli studenti dell’I.T.C. e del Liceo sono stanchi di aspettare
“Educhi-Amati alla sessualità”, incontro al Bachelet “Educhi-Amati alla sessualità”, incontro al Bachelet Appuntamento organizzato dall’ass. “una stanza per un sorriso” per parlare di educazione alla sessualità
Al Bachelet un incontro educativo sulla sessualità Al Bachelet un incontro educativo sulla sessualità L’iniziativa è dell’associazione “una Stanza per un sorriso”
First Lego Challenge, l’IISS “Bachelet-Galilei” c’è First Lego Challenge, l’IISS “Bachelet-Galilei” c’è L’istituto gravinese premiato per il miglior progetto innovativo e assicurata partecipazione al premio "Oltre la robotica”
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.