Consulta per la disabilità
Consulta per la disabilità
Associazioni

Disabilità gravi, troppa burocrazia per le pratiche sanitarie

Discusse le priorità della consulta che ingloba numerose associazioni

Una seduta utile a chiarire le priorità. Si è riunita, infatti, la consulta comunale della disabilità che ha tracciato un quadro generale sulle attività ed iniziative da intraprendere nell'immediato, per poter incominciare ad essere operativi. Innanzitutto è emersa l'urgente necessità di dotarsi di una sede.

Condizione necessaria- ha sottolineato Vincenzo Florio, Presidente M.I.Cro.Italia ODV- anche per poter elaborare progetti che potrebbero essere finanziati da Regione, Stato e Unione Europea, così da non gravare sulle casse comunali. Una sede che i presenti avrebbero già individuato nei locali che si trovano presso il centro per minori sito vicino la chiesa di San Domenico.

Una proposta lanciata alla vicesindaca Maria Nicola Matera, presidente della consulta, che si è detta disponibile a verificare la praticabilità della proposta. Altra tematica di importanza rilevante quella che riguarda le prestazioni sanitarie, i prelievi di sangue, l'assistenza dentistica e altri interventi medici per le persone con disabilità gravi. Persone che incontrano notevoli disagi per sottoporsi alle prestazioni sanitarie, problema che invece, in altre parti di Italia, hanno eliminato.

Per questi pazienti bisognerebbe evitare i "viaggi della Speranza"- ha detto il dott. Manfredi, che lavora presso una struttura sanitaria a Bari e che da tempo è impegnato per la risoluzione del problema, così come avvenuto in altre zone della penisola. "Al nord, infatti, vi sono delle equipe multidisciplinari che garantiscono il meglio per i disabili gravi"- ha detto Manfredi ricordando che da tempo ha proposto alla Regione Puglia di adottare il progetto D.A.M.A. (Disabled Advanced Medical Assistance) che definisce nuovi percorsi di accoglienza medica coordinata a favore dei disabili gravi.

La consulta ha quindi deciso di chiedere per questo un incontro alla Regione. I presenti si sono salutati con l'impegno di coinvolgere nella consulta, anche altri soggetti che al momento non ne fanno parte. Insomma, una riunione proficua. "un buon modo di iniziare con idee chiare"- ha rimarcato Urbano Lazzari del Ca.Ba.
  • Diversamente abili
  • Disabilità
  • Consulta
Altri contenuti a tema
Riabilitazione dei "bambini speciali", la Asl avvia le verifiche Riabilitazione dei "bambini speciali", la Asl avvia le verifiche I genitori sono molto preoccupati. L'azienda garantisce la continuità terapeutica e nuove assunzioni
1 Si insedia la Consulta Giovanile Si insedia la Consulta Giovanile Nove "under 30" per favorire i rapporti tra Istituzioni e mondo giovanile
Nasce la consulta dei giovani, presenti nove associazioni e partiti Nasce la consulta dei giovani, presenti nove associazioni e partiti Scelti i rappresentanti. Soddisfazione dell'assessore Stimola
Presentata la settimana gravinese dedicata alle persone con disabilità Presentata la settimana gravinese dedicata alle persone con disabilità Associazioni, cooperative e Comune aderiscono alla manifestazione “tuttinsieme per l’inclusione”
Autismo, incontro tra Garante regionale per le disabilità e Asl Autismo, incontro tra Garante regionale per le disabilità e Asl Per definire un apposito regolamento
Assegni di cura, protestano le famiglie Assegni di cura, protestano le famiglie Il Garante regionale dei disabili chiede adeguate soluzioni
Nasce la Consulta comunale per le persone con disabilità Nasce la Consulta comunale per le persone con disabilità Pubblicato l'avviso per l'adesione al nuovo organismo partecipativo
"Disabilità: mancano risposte concrete" "Disabilità: mancano risposte concrete" L'appello della quinta commissione consiliare sulla consulta e sulle barriere architettoniche
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.