scorie radioattive
scorie radioattive
Territorio

Deposito scorie: tutto ancora riservato, un silenzio che preoccupa

Tutti gli enti e i geologi ribadiscono il "no" per Gravina e per la Murgia

Non si abbassa la guardia sul tema del deposito nazionale di scorie nucleari. Ancora tutto riservato per la carta nazionale delle aree idonee, quindi non si sa se i siti pugliesi, tra cui quello di Gravina, sono ancora ritenuti validi.

Continuano a piovere i "no". La Regione Puglia ha ribadito la propria contrarietà.

Inoltre l'ordine dei geologi della Puglia ha spiegato le ragioni dell'incompatibilità tra il territorio e un deposito nucleare.

Si è aggiunta la voce del Parco nazionale dell'Alta Murgia. I siti di Gravina o Altamura non rientrano nell'area protetta. Ma l'ente prende posizione, con le parole del presidente Francesco Tarantini: "In sintonia con il presidente Emiliano e l'assessora all'Ambiente Anna Grazia Maraschio ribadiamo il no corale e categorico al deposito di scorie radioattive nella Murgia, motivato sia nelle prime osservazioni che rilevano la presenza di habitat, specie di importanza conservazionistica, zone umide e siti Natura 2000 nelle aree limitrofe al Parco, sia nelle integrazioni prodotte che sottolineano l'ormai ufficiale candidatura a Geoparco UNESCO".

Nel frattempo è subentrata nei giorni scorsi l'impugnazione da parte delle associazioni venatorie della delibera di Giunta regionale n. 1932 del 29/11/2021, con la quale la Regione approva la perimetrazione delle Aree Contigue e dà il pieno sostegno alla candidatura a Geoparco UNESCO, volta a tutelare il cospicuo patrimonio geologico del territorio. Le ragioni del ricorso risiederebbero nell'introduzione di vincoli all'attività di caccia.

«Come si evidenzia nella delibera – conclude Tarantini – le Aree Contigue non comportano nuovi vincoli all'attività venatoria, tantomeno ne modificano la disciplina. Il Parco si costituirà in giudizio per opporsi fermamente e impedire il loro venir meno, che indebolirebbe la candidatura a Geoparco UNESCO. Le Aree Contigue rappresentano un deterrente alla realizzazione del deposito, includendo i territori di Laterza, Acquaviva e i centri urbani dei comuni esclusi dal perimetro del Parco. Parliamo di uno strumento di tutela previsto dalla Legge quadro sulle aree protette, fondamentale perché estende gli incentivi ministeriali alle zone limitrofe al Parco, valorizzandone la valenza ambientale e geologica».
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Ente Parco Nazionale dell'Alta Murgia
  • Scorie
  • Scorie nucleari
  • Deposito Nucleare
Altri contenuti a tema
Parco Alta Murgia nella collana “Le Guide di Repubblica” Parco Alta Murgia nella collana “Le Guide di Repubblica” 216 pagine ricche di suggestioni tra itinerari d’autore, del gusto, personaggi del mondo contadino, della cultura e dello spettacolo
Un’opera di Colonna tra i doni ad Alberto di Monaco Un’opera di Colonna tra i doni ad Alberto di Monaco Un quadro che raffigura il castello del Garagnone
Alberto II di Monaco fa tappa nel Parco dell'Alta Murgia Alberto II di Monaco fa tappa nel Parco dell'Alta Murgia Incontro con i sindaci alla rocca del Garagnone. Dedicata una targa stradale
Cinghiali, ancora sospese le catture Cinghiali, ancora sospese le catture Si prospetta un'altra annata agricola e orticola con la difficile convivenza
Principe Alberto II di Monaco fa tappa nel Parco dell'Alta Murgia Principe Alberto II di Monaco fa tappa nel Parco dell'Alta Murgia Tappa alla rocca del Garagnone
Deposito nucleare, decisione entro dicembre 2023 Deposito nucleare, decisione entro dicembre 2023 A dichiararlo il Ministro Cingolani. Non si sa ancora nulla dei siti idonei
Prima applicazione per seguire gli insetti impollinatori Prima applicazione per seguire gli insetti impollinatori Il test nella Foresta Mercadante: partecipano tutti i parchi nazionali, Ministero e Ispra
Rimossi rottami di auto dalla grave di Faraualla Rimossi rottami di auto dalla grave di Faraualla Una delle grotte più affascinanti dell'Alta Murgia. Sul fondo numerose autovetture
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.