Trasparenza
Trasparenza
Politica

Costi della politica: lo schiaffo dei giovani Udc

Plaudono alla GdF, chiedono trasparenza. Ai consiglieri: "Pubblicare rendiconto di quanto percepito in consiglio e commissioni".

C'è un'inchiesta. La portano avanti le Fiamme Gialle. Riguarda i compensi percepiti dai consiglieri comunali gravinesi, a titolo di gettoni di presenza, tra il 2008 ed il 2011. Anni in cui il Municipio spendeva anche fino a 150.000 euro l'anno solo per i lavori del consiglio e, soprattutto, di commissioni consiliari che si riunivano a raffica, anche d'estate.

Delle indagini in corso, dei suoi risvolti politici, delle sue implicazioni istituzionali, nessuno ha fin qui parlato volentieri. E chi lo ha fatto non ha avanzato nessuna proposta. Adesso, la diga dell'indifferenza crolla. A buttarla giù, i giovani dell'Udc. Col suo portavoce cittadino, Ignazio Lovero, l'ala giovanile dello scudocrociato ricorda orgogliosamente d'essere "sempre stata legata agli ideali di legalità, senza paura di far sentire la nostra voce anche quando c'era da remare contro qualche idea sbagliata per lo sviluppo della città". Inevitabile, allora, almeno per loro, prendere posizione "sulle numerose vicende che stanno travolgendo l'intera classe politica nazionale e locale". Per dire cosa? Semplice: "Gridare con tutta la nostra forza il totale rifiuto ad ogni forma di appropriazione e sperpero di denaro pubblico da parte dei soliti mestieranti della politica. A maggior ragione, noi non vogliamo che fattispecie criminose di una tale gravità possano verificarsi nella nostra città, già in una situazione economica poco stabile. Pertanto confidiamo nell'operato della Guardia di Finanza affinché si possano appurare tutte le eventuali violazioni da parte dei responsabili delle amministrazioni indagate".

Ma è alla politica, indipendentemente da quel che accadrà sul piano giudiziario, che Lovero e i suoi chiedono di assumere una posizione netta e, soprattutto, in piena autonomia. "Sollecitiamo tutti i consiglieri, in primis quelli del nostro stesso partito, a dare l'esempio, pubblicando la rendicontazione di tutti i compensi da loro maturati durante le sedute consiliari e durante i lavori delle commissioni". Non manca, in nome della trasparenza, neppure l'invito al sindaco, alla giunta ed all'intero consiglio a voler "ripristinare le trasmissioni audio-video dei lavori del consiglio comunale: fate in modo che i cittadini possano guardarvi ed ascoltarvi direttamente, senza ostacoli, poiché oggi come non mai è necessario riavvicinarsi alla gente, vista la tanto grave quanto giustificabile reazione di sfiducia verso la politica in generale".

Cosa risponderanno gli adulti, da Palazzo di città? Al momento, in cronaca, resta spazio solo per il beau gest dell'assessore alle finanze Nicola Lagreca, che già da qualche giorno ha affacciato online la propria busta paga istituzionale. E tutti gli altri? Accetteranno di raccogliere l'appello dei giovani centristi e di avviare l'operazione trasparenza sul presente e sul passato (recente) della vita politica ed amministrativa gravinese?
  • Ignazio Lovero
  • Commissioni consiliari Gravina
Altri contenuti a tema
2 Parchi e gestione del verde pubblico, nuova puntata del talk politico Parchi e gestione del verde pubblico, nuova puntata del talk politico Lafabiana e Lovero ai microfoni di Gravinalife
Fiera, le speranze riposte nella nuova edizione Fiera, le speranze riposte nella nuova edizione I consiglieri Simone e Lovero pungolano l’amministrazione
2 Fiera San Giorgio, un mercato anonimo Fiera San Giorgio, un mercato anonimo Primavera Popolare presenta il conto e chiede l'accesso agli atti finanziari
Sei commissioni per il Valente Bis Sei commissioni per il Valente Bis Ecco materie e componenti
3 La Fondazione Santomasi sotto i riflettori della politica La Fondazione Santomasi sotto i riflettori della politica Il consigliere Lovero chiede lumi su una insegna abusiva
Commissioni consiliari, anche la Corte dei Conti archivia Commissioni consiliari, anche la Corte dei Conti archivia Niente rimborso per le casse comunali
Commissioni, le reazioni dei protagonisti Commissioni, le reazioni dei protagonisti La soddisfazione dei più e la prudenza degli altri. E Valente si scaglia contro "i soliti noti"
Scandalo commissioni, tutti prosciolti Scandalo commissioni, tutti prosciolti Il gup smonta le tesi della Procura: il fatto non sussiste o non costituisce reato
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.