multe per divieto sosta
multe per divieto sosta
La città

Come spendere i soldi delle multe

Il Comune decide destinazione delle sanzioni per violazione al codice della strada. Put, rallentatori e controllo priorità

Come si spendono a Gravina i soldi delle multe elevate dalla Polizia Locale per le violazioni al codice della strada?
Una domanda che spesso si sono posti i comuni cittadini, ma soprattutto gli automobilisti indisciplinati che si sono visti sanzionare per avere violato le norme che regolano la circolazione stradale.

Ebbene è la stessa legge che lo prevede ed il Comune di Gravina ha stabilito come spendere queste somme. Due le sostanziali novità rispetto al passato- ci spiega il Comandante della Polizia Locale, Simone Lamuraglia.

"Innanzitutto, quest'anno abbiamo deciso di destinare parte dei proventi delle sanzioni amministrative derivanti dalle violazioni al codice della strada elevate dalla PL, alla redazione del nuovo Piano Urbano del Traffico, così come impone la legge". Uno strumento fondamentale che richiederà tempo e denaro, ma che consentirà finalmente alla città di mettere ordine alla circolazione stradale.

"Un obiettivo che ci siamo posti – continua Lamuraglia- e che intendiamo perseguire riuscendo, almeno entro la fine dell'anno, ad affidare l'incarico per lo studio e la successiva realizzazione del Put".

Altra novità rispetto al passato è costituita dalle somme che verranno destinate all'istallazione di rallentatori posti sulle principali arterie di ingresso alla città. Barre rumorose e dissuasori luminosi che garantiranno maggiore sicurezza, soprattutto per gli utenti più deboli come bambini, anziani, disabili e pedoni. Il resto delle somme poi, così come prevede la legge, andranno spese per gli interventi di sostituzione, ammodernamento, potenziamento, messa a norma e manutenzione della segnaletica delle strade di proprietà dell'ente.

Ma anche per il potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale, anche attraverso l'acquisto di automezzi, mezzi e attrezzature ad uso del Corpo di Polizia Locale, come ad esempio un telelaser. Non va dimenticata poi la particolare attenzione che verrà rivolta per contrastare gli abusi di alcol e sostanze stupefacenti da parte dei conducenti di veicoli. Senza dimenticare la formazione della polizia locale, nelle scuole di ogni ordine e grado, di corsi didattici finalizzati all'educazione stradale.

Secondo una stima al ribasso, se le somme per il 2023 sono grossomodo le stesse dello scorso anno, a disposizione del Comune per realizzare tutto quanto previsto ci saranno circa 300mila euro: soldi spesi bene se garantiranno la sicurezza stradale all'interno della cerchia urbana, per pedoni e automobilisti.
  • Multe
  • Polizia Locale
Altri contenuti a tema
Polizia locale di Gravina, Altamura e Matera a confronto Polizia locale di Gravina, Altamura e Matera a confronto Notevoli differenze negli organici. Gravina fortemente sottodimensionata
1 Sensi unici e divieti di sosta: per alcune strade si cambia Sensi unici e divieti di sosta: per alcune strade si cambia Nuova ordinanza che disciplina circolazione e sosta per eliminare le criticità
Lotta all’abbandono dei rifiuti Lotta all’abbandono dei rifiuti Prosegue la collaborazione tra Polizia Locale e Polizia Metropolitana
E’ tempo di bilanci per la Polizia Locale E’ tempo di bilanci per la Polizia Locale Intervista al comandante Simone Lamuraglia
Bilancio delle attività giudiziarie per la Polizia locale Bilancio delle attività giudiziarie per la Polizia locale Denunce per abusi edilizi, atti vandalici e per i Leoni di Tastiera
Un petardo incendia busta di rifiuti Un petardo incendia busta di rifiuti Intervento dei Vigili del Fuoco
Nuova Sede Polizia locale, mutuo da 300mila euro Nuova Sede Polizia locale, mutuo da 300mila euro Va avanti l’iter per la nuova casa della PL
Comando polizia locale, via libera al progetto esecutivo Comando polizia locale, via libera al progetto esecutivo La giunta approva il primo stralcio del progetto relativo al recupero funzionale del Centro servizi in zona pip
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.