Coldiretti Puglia
Coldiretti Puglia
Territorio

Coldiretti Puglia: gravi perdite per chiusura ristorazione e agriturismi

Si stimano 400 milioni di euro in un mese

In fumo oltre 400 milioni di euro per effetto della chiusura per un intero mese dei quasi 20mila ristoranti, bar, pizzerie e agriturismi situati in Puglia. E' quanto stima la Coldiretti regionale sull'impatto economico delle misure decise dal nuovo DPCM in Puglia, rientrata nelle regioni arancioni, caratterizzate da 'uno scenario di elevata gravità e da un livello di rischio alto'.

Gli effetti della chiusura delle attività di ristorazione – continua Coldiretti Puglia - si fanno sentire a cascata sull'intera filiera agroalimentare con disdette di ordini per le forniture di molti prodotti che trovano nel consumo fuori casa un importante mercato di sbocco. A preoccupare – aggiunge Coldiretti Puglia - sono anche le limitazioni a carico delle aziende agrituristiche che si trovano in grande difficoltà con il blocco della ristorazione e le limitazioni della movimentazione con l'azzeramento dei pernottamenti, dopo il crack causato quest'anno per le misure di contenimento già adottate e il crollo del turismo.

Il crack della ristorazione con il crollo delle attività di bar, gelaterie, pasticcerie, trattorie, ristoranti, pizzerie e agriturismi pesa sulla vendita di molti prodotti agroalimentari, dal vino all'olio, dalla carne al pesce, dalla frutta alla verdura ma anche su salumi e formaggi di alta qualità che trovano nel consumo fuori casa un importante mercato di sbocco. In alcuni settori come quello ittico e vitivinicolo la ristorazione – precisa la Coldiretti – rappresenta addirittura il principale canale di commercializzazione per fatturato.

"Alle limitazioni alle attività di impresa devono corrispondere in tempi stretti i sostegni economici agli agriturismi e a tutte le imprese lungo la filiera agroalimentare – sollecita il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia - per dare liquidità ad aziende che devo sopravvivere all'emergenza Covid, come il taglio del costo del lavoro con la decontribuzione protratta anche per le prossime scadenze superando il limite degli aiuti di Stato, interventi a fondo perduto per agriturismi e ristoranti per incentivare l'acquisto di prodotti alimentari Made in Italy".
  • Coldiretti Puglia
Altri contenuti a tema
OscarGreen Coldiretti 2022, tra i finalisti un gravinese OscarGreen Coldiretti 2022, tra i finalisti un gravinese Premiato il progetto della Canapa Mille Usi della Murgia Roots
Cinghiali: approvate norme per gli abbattimenti Cinghiali: approvate norme per gli abbattimenti Coldiretti Puglia commenta positivamente il disciplinare regionale
Emergenza cinghiali, Coldiretti: agricoltori allo stremo Emergenza cinghiali, Coldiretti: agricoltori allo stremo Pericolo anche nei centri abitati
Peste suina, Coldiretti Puglia: "abbattere cinghiali in tutte le regioni" Peste suina, Coldiretti Puglia: "abbattere cinghiali in tutte le regioni" In Puglia sono circa 250mila e causano incidenti e ferimenti, distruggono i raccolti e diffondono la malattia
Emergenza cinghiali: in 250mila assediano città e campagne Emergenza cinghiali: in 250mila assediano città e campagne Coldiretti Puglia: “pericolo per la sicurezza delle persone e per le attività agricolo”
Pasquetta fuori porta Pasquetta fuori porta Le stime di Coldiretti: picnic e gite per il 35% dei pugliesi
Con guerra in Ucraina subito un aumento del prezzo del grano Con guerra in Ucraina subito un aumento del prezzo del grano L'allarme della Coldiretti per le conseguenze sull'agricoltura e sull'economia
Coldiretti Puglia, 250mila cinghiali assediano città e campagne Coldiretti Puglia, 250mila cinghiali assediano città e campagne "Finalmente arriva delibera regionale salva-agricoltura"
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.