Carabinieri
Carabinieri
Cronaca

Carabinieri: professori di legalità

Molti gli interventi dell'Arma nelle scuole con più di 6000 studenti coinvolti

Costruire nei giovani la coscienza delle regole e di una positiva socialità anche attraverso l'analisi del fenomeno del bullismo, comportamento antisociale per eccellenza. Questa è stata la strategia del programma educativo, organizzato dai Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, tutto rivolto alle scuole che hanno presentato un progetto sulla legalità. Gli interventi dei Carabinieri nelle scuole nel corso di quest'anno sono stati 89 (istituti medi inferiori e superiori) con più di 6000 studenti coinvolti nell'iniziativa.

Tale attività prevedeva anche la visita presso le caserme dell'Arma, durante la quale i ragazzi hanno potuto vedere da vicino le Centrali Operative, centri propulsori dell'attività di Istituto (ove pervengono, sull'utenza di pubblica utilità "112", le numerose richieste di intervento da parte dei cittadini), gli elicotteri dell'Arma, di stanza presso il 6° Elinucleo di Bari-Palese, ed assistere ad alcune simulazioni con i cani antidroga e con il robot telecomandato in dotazione agli artificieri per la messa in sicurezza degli ordigni esplosi

Durante gli incontri si è parlato, inoltre, di fatti di cronaca come i danneggiamenti presso le scuole, l'imbrattamento dei muri, gli episodi di bullismo, la violenza negli stadi, il rischio di commissione di reati (ovvero di diventare vittime) derivanti dalla navigazione in internet ed il dilagante fenomeno della diffusione dell'uso personale e dello spaccio di stupefacenti e dell'abuso, spesso associato, di alcool in molti locali pubblici e luoghi di aggregazione. Ma ancora, cultura ambientale e rispetto del codice della strada.

Un percorso di inestimabile valore, quello del lavoro educativo che l'Arma opera sul territorio di pari passo con l'attività preventivo-repressiva, inteso come momento di costruzione della convivenza civile. Per migliorare le prospettive del vivere civile, infatti, si rende necessario realizzare giorno per giorno occasioni di incontro e confronto, "edificare" i legami che istituiscono gli spazi della convivenza nella legalità creando rapporti di prossimità.

In questo senso l'interazione proficua fra Scuola e Arma dei Carabinieri (nella duplice veste di operatrice della sicurezza ma anche di educatrice) diviene una componente imprescindibile per creare la giusta alchimia nel processo di sviluppo del senso civico delle future generazioni.
  • Scuola
  • Legalità
  • Forze dell'Ordine
Altri contenuti a tema
Scuole: completati i lavori di adeguamento degli spazi Scuole: completati i lavori di adeguamento degli spazi Ultimati gli interventi di edilizia leggera in base alla normativa anti–Covid 19
Scuole, ordinanza per riapertura il 25 settembre Scuole, ordinanza per riapertura il 25 settembre Per i plessi in cui si terranno le elezioni. Decisione del Comune
1 Riapertura delle scuole, iniziati i lavori per 13 aule Riapertura delle scuole, iniziati i lavori per 13 aule Opere di adeguamento per il rispetto delle norme anti-covid
Interventi nelle scuole, disco verde al progetto esecutivo Interventi nelle scuole, disco verde al progetto esecutivo La giunta approva adeguamento degli spazi didattici per Covid -19. Fondi ministeriali
1 Scuola, 230mila euro a Gravina per adeguamenti Covid Scuola, 230mila euro a Gravina per adeguamenti Covid M5S interroga amministrazione sul da farsi
Approvato il calendario scolastico Approvato il calendario scolastico La Puglia tra le ultime a ripartire: prima campanella il 24 settembre
Scuola: la campanella suonerà il 24 settembre Scuola: la campanella suonerà il 24 settembre Si attende l'ufficialità. La Regione propone una data dopo le elezioni
1 Maturità: 'Questa notte è ancora vostra' Maturità: 'Questa notte è ancora vostra' I presidi cantano Venditti per i loro studenti
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.