Mordi al Puglia
Mordi al Puglia
Turismo

Capone fiduciario della rete Mordi la Puglia

L’imprenditore gravinese coordinatore per Gravina e Poggiorsini

L'imprenditore Michele Capone nominato responsabile fiduciario della rete Mordi la Puglia per il territorio di Gravina e Poggiorsini. Un riconoscimento importante per un progetto come quello di Mordi la Puglia: una libera, informale e plurale aggregazione rivolte a cuochi, produttori del settore agroalimentare, artigiani, giornalisti e scrittori: ma non solo.

Il progetto intende coinvolgere anche personaggi dello spettacolo, musicisti e artisti, fotografi, editori, amministrazioni locali e istituzioni, blogger, comunicatori, testate giornalistiche e televisive, agenzie di viaggio e società di trasporto, alberghi, pro-loco e associazioni. Insomma, una rete per un progetto a 360 gradi, che si propone di far conoscere e valorizzare la parte migliore della Puglia, sia in Italia che all'estero, con l'obiettivo di promuovere le aree pugliesi escluse dai maggiori circuiti turistici e sostenere le realtà e le attività più deboli e svantaggiate. Mordi la Puglia, inoltre, intende evitare la diaspora dei giovani, invitandoli a rimanere nei luoghi di provenienza per mettere a frutto le proprie competenze, e rinforzare le imprese e le produzioni locali.

L'idea- spiegano i promotori del gruppo- è quella di "attirare viaggiatori e turisti, facendo loro scoprire anche la Puglia minore e nascosta". Con Mordi La Puglia che diventerebbe il marchio che certifica la qualità dell'offerta con ovvie ricadute per l'economia dei territorio. A coloro che aderiscono alla rete Mordi la Puglia è chiesto di interagire, coordinandosi e collaborando in modo da realizzare iniziative comuni, promuovendo il brand e rispettandone i criteri costitutivi.

Capone si è detto onorato della fiducia riposta nella sua persona dalla rete, dichiarando la sua assoluta disponibilità ad onorare al meglio questo incarico.
  • Michele Capone
Altri contenuti a tema
Zona artigianale: troppe buche e tombini scoperti Zona artigianale: troppe buche e tombini scoperti L'Asso.T.Im. scrive al sindaco Valente
Un mercato attrezzato in piazza Pellicciari? Un mercato attrezzato in piazza Pellicciari? L'idea della Confcommercio piace all'amministrazione comunale
Bit: la Puglia spopola Bit: la Puglia spopola Ma Gravina non c'è. Il Parco nemmeno.
Tarsu: Confcommercio invita gli imprenditori a collaborare Tarsu: Confcommercio invita gli imprenditori a collaborare Il presidente Capone sugli accertamenti: "Ognuno faccia la propria parte"
Scoppia il caso "Murgia Informatica" Scoppia il caso "Murgia Informatica" Interrogazione di Varrese sul rimborso degli oneri concessori alla società
I commercianti alzano la voce I commercianti alzano la voce Due iniziative per rispondere alla crisi
Il Natale divide i commercianti gravinesi Il Natale divide i commercianti gravinesi Confcommercio: "Vendite in calo"
Arriva il rapporto sullo stato di salute delle imprese baresi Arriva il rapporto sullo stato di salute delle imprese baresi Ma nel report di Gravina non c'è neanche il nome
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.