Aereoporto Bari Palese
Aereoporto Bari Palese
Politica

Al via le Giunte provinciali itineranti

Prima tappa, l'Aeroporto di Bari-Palese. "Potenzialmente siamo collegati con un bacino di 103 milioni di persone" da portare nella nostra Regione

Creare sinergia e collaborazione fra la Provincia di Bari ed Aeroporti di Puglia per mettere in atto azioni concrete finalizzate allo sviluppo del territorio e dell'intera regione. Di qui l'idea di dar vita ad un tavolo istituzionale composto dai tecnici dell'Ente provinciale e dello scalo aeroportuale barese. È quanto emerso dall'incontro svoltosi lo scorso 11 giugno presso la sede dell'Aeroporto di Bari - Palese fra la Giunta provinciale guidata da Francesco Schittulli, l'Amministratore Unico di Aeroporti di Puglia, Domenico Di Paola, ed il Direttore generale, Marco Franchini.

Si tratta della prima tappa delle giunte provinciali itineranti promosse dal presidente Schittulli in varie sedi istituzionali ed enti del territorio, finalizzate a raccogliere istanze, progetti e ad avviare azioni comuni di cooperazione. Il piano di Area Vasta ed i progetti infrastrutturali che interessano la viabilità provinciale, l'avvio di iniziative di trasporto pubblico con il biglietto unico ed orario unico per raggiungere l'aeroporto di Bari - Palese, la presentazione dell'iniziativa "Puglia Vola" finalizzata a migliorare l'attrattività del territorio. Questo è stato illustrato agli Assessori provinciali dall'ing. Di Paola: "Il terreno di lavoro - ha spiegato - su cui ci siamo confrontati per poter cominciare a lavorare insieme".

Piena disponibilità è stata offerta dalla Giunta e dal Presidente Schittulli anche a nome delle altre Province pugliesi per avviare un percorso di intesa istituzionale e per consentire uno sviluppo turistico ed economico intorno al gran numero di collegamenti nazionali ed internazionali che partono da Bari. "Allo stato attuale sono circa 3 milioni e mezzo i passeggeri che annualmente transitano dall'aeroporto di Bari e, nel 2012, si presume siano 5 milioni – ha affermato Schittulli -. Numeri, dunque, destinati a crescere; di qui la necessità di facilitare l'accesso nella nostra regione attraverso interventi infrastrutturali, come per esempio un nuovo collegamento diretto con il casello autostradale, un trasporto pubblico più efficiente e la promozione delle nostre eccellenze naturalistiche, turistiche ed enogastronomiche".

"Solo attraverso una sinergia istituzionale - ha concluso - possiamo contribuire a rendere la nostra terra un polo di attrazione turistica. Potenzialmente siamo collegati con un bacino di 103 milioni di persone. A tanto ammonta il numero degli abitanti dei Paesi esteri con i quali il nostro aeroporto è direttamente collegato ed è proprio questo enorme bacino di potenziali turisti stranieri che dobbiamo attrarre nella nostra regione".
  • Regione Puglia
  • Presidente Schittulli
  • Aereoporto
Altri contenuti a tema
Lopalco nominato assessore regionale alla sanità e al welfare Lopalco nominato assessore regionale alla sanità e al welfare Ufficializzato l'incarico da parte del presidente Emiliano
Pentassuglia nuovo assessore regionale all’agricoltura Pentassuglia nuovo assessore regionale all’agricoltura Nominato dal presidente Emiliano
Regione Puglia, bando per aiuti ai caseifici Regione Puglia, bando per aiuti ai caseifici “Procedura celere e semplificata per ristorare le imprese colpite da Covid19”
Puglia, così sarà composto il nuovo Consiglio regionale Puglia, così sarà composto il nuovo Consiglio regionale Emiliano annuncia: Lopalco nuovo assessore alla sanità
Coronavirus: dopo aumento contagi, regole più severe Coronavirus: dopo aumento contagi, regole più severe Ripristinato l’uso delle mascherine all’aperto
Aumento di contagi Covid 19, nuove regole per i rientri in Puglia Aumento di contagi Covid 19, nuove regole per i rientri in Puglia Emiliano firma ordinanza per ritorni da Spagna, Grecia e Malta
La Puglia tra le più scelte per un turismo sicuro La Puglia tra le più scelte per un turismo sicuro In base a un'indagine sulle regioni italiane
Trasporti pubblici, mezzi possono viaggiare a piena capienza Trasporti pubblici, mezzi possono viaggiare a piena capienza A partire dall'1 luglio per effetto di un'ordinanza della Regione
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.