città metropolitana
città metropolitana

Città metropolitana, Expo ed elezioni regionali

I grandi appuntamenti della prossima primavera secondo Franco Cazzorla

Pregiatissimo direttore, è il tempo di bilanci, ovviamente non monetari, anche se tutto in questa nostra misera Europa si tramuta in finanza e moneta. Il bilancio consuntivo del 2014 è stato presentato dalla redazione della testata giornalistica in una puntuale sintesi che ha sottolineato gli eventi accaduti nell'anno attraverso un racconto mensili di quanto avvenuto.
Quindi non è il caso di guardare al bilancio consuntivo ma inoltrarsi direttamente nel bilancio di previsione per il 2015.
Quali gli eventi salienti del nuovo anno, quali gli appuntamenti strategici per un non più rinviabile sviluppo della economia produttiva e occupazionale dei nostri territori, quali aspettative in ambito regionale, nazionale, europeo e mondiale ci auguriamo, quali le speranze dei nostri giovani di guardare al futuro con più fiducia, quali le aspettative delle famiglie di una più serena e meno gravosa conduzione?
Il prossimo futuro ci vedrà protagonisti di diverse scelte ed eventi dai quali dipende molto per rispondere alle citate domande.
Un breve sguardo agli eventi nazionali e regionali per meglio affrontare gli speranzosi argomenti locali. Mi pare ovvio che quanto andremo a preventivare non ha alcuna valenza sulle scelte politiche che ognuno esprimerà sia in ambito regionale che in ambito nazionale od anche locale. Il nostro augurio-preventivo vuole guardare unicamente al bene comune.

CITTA' METROPOLITANA
Il primo evento che stiamo già vivendo dal 1 gennaio è stato il varo del 1° anno della Città Metropolitana di Bari, da questa data è archiviata la Provincia di Bari. Siamo pronti a sentirci cittadini di una metropoli o siamo ancora legati agli antichi campanilismi? Diceva il Cavour " abbiamo fatto l'Italia facciamo gli italiani"; per fare gli italiani si è impiegato un tempo secolare, ci auguriamo che questo non avvenga per Bari metropoli. Diventa indispensabile ristrutturare le menti, i cuori e le strutture in debita funzione, tagliare tutti i doppioni gestionali dei vari servizi, per esempio si pensi a al macroscopico doppione AMTAB-STP che si occupano entrambi dei trasporti a mezzo bus tra i vari i centri (quartieri) della città metropolitana in modo particolare per contenere la spesa pubblica, così per i tanti altri doppioni esistenti. La città metropolitana eredita quasi tutte le funzioni che furono della Provincia in un contesto ancora più ampio, deve saper gestire il territorio in uno schema similare a quello delle circoscrizioni delle grandi città e dialogare con i tanti Sindaci che dovrebbero divenire esecutori, nel dialogo, di progetti più ampi. Il cammino è lungo ma guardiamo al futuro con speranza e che questa nuova istituzione sia prospera di servizi più confacenti con meno spesa e meno sottogoverno. Allo stesso tempo diventa indispensabile prendere coscienza che siamo estrema periferia di questa rabbrecciata metropoli, siamo molto legati con Altamura e Santeramo a Matera e provincia per tantissime similitudini, per cultura, economia ecc. Come coniugare questa doppia valenza? Il quesito è demandato alla funzione pubblica che deve essere capace di essere altamente operativa nella gestione metropolitana e allo stesso tempo essere in sintonia e unità di intenti con Matera.
Forse sarebbe stato meglio optare per una più proficua appartenenza alla provincia di Matere, non solo per Gravina ma anche per Altamura e Santeramo. Buon lavoro.

EXPO: Nutrire il pianeta, energie per la vita.
L'appuntamento è da brividi. La Puglia potrebbe avere un ruolo importante in entrambi gli ambiti, ha le risorse umane e le capacità per porgere al mondo un notevole contributo. Non trascuriamo che la nostra regione contribuisce alle produzioni agricole quale maggiore produttore di tantissimi frutti della terra quasi tutti prodotti della dieta Mediterranea, si pensi all'olio di oliva, al pomodoro, agli ortofrutticoli, all'uva da vinificare, alla variegata e gustosa frutta, al grano duro etc. Una regione che si esprime molto bene nelle produzioni agricole, qualche volta nella primissima trasformazione ma riesce raramente ad andare oltre, rinunciando di fatto al maggiore valore aggiunto, che determina lavoro, occupazione, dignità alle persone e prospettive per il futuro. Questo è l'ambito in cui operare sul nostro territorio, questa l'originaria e storica vocazione: Grana et Vina l'effige della laboriosa e opulenta Gravina. In tema di di energie l'ambito si presta a diversissime interpretazioni, quella più comune e riferita alle capacità di produzione energetica nella quale la nostra Regione è riuscita a raggiungere l'autosufficienza anche se moltissimo è da fare per ridurre l'inquinamento e la riconversione con l'utilizzo di energie meno inquinanti quali il gas e le energie alternative senza inquinamento.
Pensare all'Ilva di Taranto che potrebbe ridurre drasticamente l'inquinamento, forse dismettendo i grandi piazzali carboniferi e alla centrale elettrica di Brindisi se riconvertita a gas; L'immenso giacimento petrolifero accertato, lungo le coste Adriatiche e Joniche, lasciamole perforare all'Albania, al Montenegro, e alle repubbliche Croata e Bosniaca tanto noi siamo una potenza economica e uno degli ex paesi più industrializzati del mondo.

ELEZIONI REGIONALI
Il terzo punto del nostro bilancio preventivo è un appuntamento elettorale per scegliere i consiglieri e il governatore della Regione Puglia che dovrebbero rappresentarci anche al nuovo Senato. Speriamo che i nuovi eletti propongano una legislazione che consumi meno per i propri bisogni e promuovano il bene comune, che si dia impulso alle aziende che assumono e non che sopravvivano con fondi pubblici, che una nuova mentalità si instauri nella spesa pubblica e che finisca la polverizzazione di ingenti risorse per evanescenti progettualità promozionali del niente.
Abbiamo voluto presentare un bilancio preventivo non di numeri ma di eventi che ci vedono protagonisti nella primavera del 2015.

Francesco Cazzorla
  • Elezioni
  • Città metropolitana
  • Expo Milano 2015
Altri contenuti a tema
Ai blocchi di partenza la rete dei distretti del cibo Ai blocchi di partenza la rete dei distretti del cibo Sono quattro nell'area metropolitana. Costituito comitato tecnico
Progetti Pnnr, Città Metropolitana insieme ai Comuni Progetti Pnnr, Città Metropolitana insieme ai Comuni Mancano progettisti e l'ente mette a disposizione uno staff tecnico
Scuola, parte servizio di assistenza specialistica Scuola, parte servizio di assistenza specialistica Di competenza della Città metropolitana di Bari
Riaperte iscrizioni al Tavolo dei talenti e giovani generazioni Riaperte iscrizioni al Tavolo dei talenti e giovani generazioni On line il bando della Città metropolitana di Bari, per la presentazione delle domande
Città Metropolitana, si firma un patto tra i 41 Comuni Città Metropolitana, si firma un patto tra i 41 Comuni Per la pianificazione legata all'uso dei fondi europei
Progetto AgriCultura, prorogata scadenza bandi Progetto AgriCultura, prorogata scadenza bandi Ci sarà tempo fino al 30 luglio per partecipare agli avvisi della Città metropolitana
Presto arriverà la Ciclovia dell’Alta Murgia Presto arriverà la Ciclovia dell’Alta Murgia Il progetto inserito nel “biciplan Metropolitano” approvato dal consiglio della città metropolitana
Progetto AgriCultura, due bandi della città metropolitana Progetto AgriCultura, due bandi della città metropolitana Obiettivo: costruire percorsi di progetti innovativi e costituire una rete territoriale di innovazione sociale
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.