pallavolo cstl 14
pallavolo cstl 14
Volley

La CSTL Gravina vince anche a Polignano e completa la rincorsa alla vetta

Cade ancora l’Andria, tiene il passo il Terlizzi

Un ottimo Gravina si impone anche in casa del temibile Real Polignano sesto in classifica con il punteggio di 3-1 e, complice il secondo scivolone consecutivo dell'Andria, passa in testa alla classifica in coabitazione con il Terlizzi.

I gravinesi devono fare a meno dei due opposti Paolo Giacomobello e Colangelo e si schierano con Galetta e Giacomobello Domenico in diagonale palleggiatore-opposto, Florio e Losurdo al centro, Ninivaggi e Lavecchia schiacciatori, Polignieri libero.

La partita non è semplice ed il Polignano, che costrinse i gravinesi a 5 lunghissimi set nella partita di andata, parte forte cercando di far valere il fattore campo: l'allenatore gravinese è costretto ad un time-out con i suoi sotto 12-9.
I giallo-blu riordinano le idee e finalmente entrano in partita, ci vuole una bella serie in battuta di Giacomobello a riportarli in vantaggio e questa volta, sul 17-15 è l'allenatore di casa, all'esordio sulla panchina del Polignano, a dover fermare il gioco.
L'inerzia della partita però non cambia e la Cstl riesce a chiudere il set a proprio favore 25-21.

Stesse formazioni anche nel secondo parziale ma questa volta gli ospiti sono più sciolti ed aggressivi: 4-1 e 12-7 il punteggio ai due time-out chiesti dal Polignano che però non riesce più ad entrare nel set e soccombe ancora 25-21.

Sul 2-0 sembra tutto facile per i gravinesi che invece subiscono il ritorno dei padroni di casa che, sfruttando il solito calo di tensione del terzo set degli uomini di Andriani, vanno in vantaggio. Inutili le interruzioni di gioco chieste dalla panchina ospite e l'ingresso di Capone per Ninivaggi: il Polignano sfrutta tutte le indecisioni degli avversari e si aggiudica il terzo set con il punteggio di 25-19.

Nel quarto set, però, entra in campo tutta un'altra squadra ed i risultati sono eclatanti: finalmente i gravinesi si sciolgono e dimostrano la vera distanza fra le due squadre, tecnica e di classifica.
5-0 al primo time-out, addirittura 12-2 al secondo, i padroni di casa non riescono a mettere più palle a terra ed il finale, nel quale trova spazio anche il secondo palleggiatore Nirchio, è imbarazzante: 25-9 e partita ai gravinesi, non bellissimi ma cinici.

Cstl Gravina che con questi 3 punti finalmente raggiunge la testa della classifica, approfittando della sconfitta al quinto set della ex-capolista Andria a Triggiano. Posizione da condividere con il Terlizzi, ancora vittorioso, ancora per 3-0, in casa con il Molfetta.
Perde punti preziosi il Trani che esce vittorioso solo al tie-break dal difficile campo di Gioia, mentre il 3-0 ai danni del Mola permette all'altra compagine di Gioia (il Joya) di mantenere il passo delle prime.
Punti importanti, infine, per il Grumo che esce dalla zona retrocessione grazie alla vittoria sull'ultima in classifica Asem Bari per 3-1
Nella prossima gara di campionato la Cstl Gravina affronterà proprio il Grumo, squadra che se pur a metà classifica, sta attraversando un ottimo periodo di forma con una striscia positiva di 4 turni.
La gara andrà in scena eccezionalmente sabato 4 Febbraio alle ore 21.00 al Palazzetto di Via Dante di Gravina.
Classifica: Cstl Gravina e Trelicium Terlizzi 31 punti, Pallavolo Andria 30, Geda Trani 28, Team Volley Joya 26, Real Polignano 23, Pallavolo Molfetta 19, Asd Grumo 17, Volley Ball Mola 14, Time Sport Bari e Caf Cisl Gioia 11, Asem Bari 5.
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.