Copia della sacra Sindone
Copia della sacra Sindone
Religioni

Una copia della sacra Sindone in esposizione

Arriva alla parrocchia San Francesco d’Assisi il progetto "Sindon"

Il progetto Sindon, scuola di divulgazione di studi sindonici, arriva a Gravina presso la Parrocchia San Francesco d'Assisi. Per tutto il mese di marzo sarà possibile partecipare a momenti di preghiera, conferenze e contemplazione del telo.

Il Progetto Sindon nasce dall'idea della prof.ssa Emanuela Marinelli e del dott. Giuseppe Carone di voler divulgare in maniera multidisciplinare gli studi sindonici, dalla storia alla scienza, dalla fede alla medicina, con il supporto di illustri relatori. Rivolto ad un pubblico desideroso di voler comprendere meglio ciò che la reliquia più importante della storia narra, il Progetto Sindon si propone come strumento di evangelizzazione ed è un avvincente viaggio virtuale a partire dalle terre del Medio Oriente all'epoca di Gesù, fino in Italia ai giorni nostri, con lo scopo di avvicinare il pubblico alle vicende trascorse nella più famosa settimana della storia: la Settimana Santa. Vengono ripercorsi usi, costumi, consuetudini, antiche leggi, insieme a ciò che il telo narra, in modo da immedesimare l'ascoltatore e portarlo sino al più grande sacrificio della storia, con l'ausilio di strumenti moderni tra cui la fisica, la chimica, l'ottica.

La multidisciplinarità e la ricostruzione di alcuni strumenti della Passione di Gesù ad opera del dott. Giuseppe Carone rendono presenti vicende di 2000 anni fa, narrate dal Telo. In calendario quattro conferenze (gratuite ma con iscrizione obbligatoria) nei locali della parrocchia, con interventi di celebri studiosi della Sindone:
  • "La Sindone e la scienza" lunedì 2 marzo ore 20:00 a cura della naturalista prof.ssa Emanuela Marinelli;
  • "La Sindone e i Vangeli" lunedì 9 marzo ore 20:00 a cura del Teologo Don Domenico Repice;
  • "La Sindone e la Storia" lunedì 23 marzo ore 20:00 a cura del prof. e storico Michele Loconsole;
  • "La Sindone e la Medicina" lunedì 30 marzo ore 20:00 a cura del cardiologo dott. Pietro Pescetelli.
In parallelo ai quattro appuntamenti, sarà allestita una mostra con riproduzioni fedeli degli strumenti della passione e avverrà la "ostensione" (esposizione) della copia della Sacra Sindone. Una riproduzione fedele e a grandezza naturale del celebre lenzuolo di lino conservato nel Duomo di Torino, sul quale è visibile l'immagine di un uomo che porta segni interpretati come dovuti a maltrattamenti e torture compatibili con quelli descritti nella passione di Gesù.
  • San Francesco d'Assisi
Altri contenuti a tema
L’altare di Sant’Antonio da Padova torna a risplendere L’altare di Sant’Antonio da Padova torna a risplendere Restauro a cura dell’Archeoclub Gravina
Bilancio positivo per le giornate Fai di primavera Bilancio positivo per le giornate Fai di primavera Per due giorni aperta alle visite la chiesa di San Francesco
Gravina e i Comuni del Crocifisso donano l'olio alla Basilica di Assisi Gravina e i Comuni del Crocifisso donano l'olio alla Basilica di Assisi Sarà utilizzato per la lampada votiva di San Francesco
5 Come una fenice, risorge a nuova vita la Chiesa San Francesco Come una fenice, risorge a nuova vita la Chiesa San Francesco Un luogo in cui vivere la preghiera e la fede con gli occhi e con il cuore
3 Nel cuore della Città, la Chiesa San Francesco pulsa di nuova vita Nel cuore della Città, la Chiesa San Francesco pulsa di nuova vita Riapre ai fedeli ancor più bella e luminosa dopo i lavori di restauro
Accipicchia... 17mila alunni rifletteranno sulla "banda larga" Accipicchia... 17mila alunni rifletteranno sulla "banda larga" Il cortometraggio girato da Corrado Veneziano ad Altamura distribuito in tutte le scuole elementari delle province di Bari e Bat
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.