Ambulanza del 118
Ambulanza del 118
Ospedale e Sanità

Servizio 118: bilancio dell’Asl per il 2023

Oltre 5000 i codici rossi

Nel 2023, tra Bari e provincia, sono stati quasi 96mila volte gli interventi effettuati dal 1° gennaio al 31 dicembre scorso, per 24 ore al giorno. La Asl ha comunicati i dati complessivi del servizio.

Traumi, problematiche cardiocircolatorie, respiratorie, neurologiche e gastroenterologiche rappresentano le maggiori casistiche d'intervento del 118 nel 2023. Nell'anno appena concluso sono stati effettuati 95.998 interventi di emergenza, tra cui spiccano 5.109 codici rossi e 19.200 gialli, con 30.839 trasporti in ospedale, 9.200 trattamenti sul posto e anche 36.062 casi in cui il trasporto, per varie ragioni, è stato rifiutato. Casa (68.381 interventi pari al 71,2%) e strada (13.719, 14,2%) sono i luoghi in cui si verificano più spesso le emergenze, ma gli operatori del 118 intervengono ovunque: uffici ed esercizi pubblici (3.187, 3,3%), scuole (883, 0,9%), impianti lavorativi (656, 0,6%) e sportivi (238, 0,2%).

La rete e i mezzi a disposizione
Il Servizio 118 ASL Bari dispone di 55 ambulanze (dal 1° giugno ad oggi sono stati percorsi su strada più di 1 milione di km) per 41 postazioni distribuite sull'intero territorio, di cui 9 nel capoluogo e 32 nei Comuni dell'Area Metropolitana, compresa una postazione in Aeroporto dotata di ambulanza bariatrica, e altre 3 ambulanze "muletto" da impiegare in caso di guasti o indisponibilità di mezzi in servizio.
Tra le dotazioni a disposizione dei soccorritori, sulle ambulanze di soccorso sono previste apparecchiature per la comunicazione, tablet per la telecardiologia, kit accessori e materiale completo per il comparto sanitario, nonché apparecchiature elettromedicali, tra cui defibrillatore automatico per adulti e bambini, defibrillatore manuale, pulsossimetro portatile, ventilatore polmonare, aspiratore medicale e aspiratore portatile a batteria.
Dal 6 gennaio, inoltre, stanno entrando in servizio 10 nuove automediche ibride – acquistate con Fondi Fesr 2014-2020 – destinate alle postazioni 118 di Bari – Piazza Moro, Acquaviva, Alberobello, Casamassima, Conversano, Di Venere, Giovanni XXIII, Monopoli, Terlizzi e Modugno.

L'organico del 118
Attualmente gli equipaggi sono formati da 442 operatori (assunti in Sanitaservice a tempo indeterminato), di cui 219 autisti-soccorritori e 223 soccorritori, 270 infermieri e 80 medici in organico al Coordinamento 118 della ASL Bari (dove operano altri 3 medici, un coordinatore caposala e 8 infermieri), oltre a 60 autisti ASL in servizio su 12 automediche, per un totale di 864 operatori.
  • ASL Bari
  • 118
Altri contenuti a tema
Partecipazione dei cittadini in Sanità: via libera ad attività di supporto Partecipazione dei cittadini in Sanità: via libera ad attività di supporto Porte aperte a volontari, associazioni e realtà impegnate nel Terzo Settore. Si parte dalle farmacie territoriali
Presentato il progetto “Avviciniamoci” Presentato il progetto “Avviciniamoci” Un incontro con il Direttore Generale dell’Asl Antonio Sanguedolce, voluto dalla Consulta della Disabilità
1 La Farmacia territoriale di Gravina si autonomizza La Farmacia territoriale di Gravina si autonomizza Personale in servizio a tempo pieno. Lagreca: “Altro importante risultato raggiunto”
Screening oncologici: l’Asl traccia un bilancio del 2023 Screening oncologici: l’Asl traccia un bilancio del 2023 Mammografie quasi raddoppiate in un anno e inviti estesi al 100% della popolazione per colon retto e cervice uterina
Inaugurata Farmacia Territoriale a Gravina Inaugurata Farmacia Territoriale a Gravina Rinnovata e potenziata per dispensare farmaci e presidi a 1.000 utenti
La ASL Bari approva la delibera di stabilizzazione La ASL Bari approva la delibera di stabilizzazione Contratto a tempo indeterminato per 151 dipendenti
All’Ospedale Perinei la prima donazione di organi All’Ospedale Perinei la prima donazione di organi E’ stato eseguito un prelievo di fegato da donatore, pronto per salvare un’altra vita
Ospedale Perinei seconda in Italia per più bassa mortalità per ictus Ospedale Perinei seconda in Italia per più bassa mortalità per ictus Dati del Piano Nazionale Esiti del 2023
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.