Cuore della Puglia
Cuore della Puglia
Territorio

Ricerca e innovazione nel “Cuore della Puglia”

Tre borse di studio per chi saprà valorizzare il territorio

Valorizzazione delle eccellenze del territorio, del paniere dei prodotti tipici e delle biodiversità agroalimentari.

Sono queste le prerogative richieste per poter partecipare al bando per l'assegnazione di tre borse di studio messe a disposizione dalla Fondazione Albenzio Patrino di cultura e cooperazione europea, in collaborazione con l'associazione di Comuni "Cuore della Puglia" e con il patrocinio delle amministrazioni di Gravina di Puglia, Altamura, Acquaviva delle Fonti, Andria, Cassano delle Murge, Putignano, Rutigliano, Turi, Corato Casamassima e Cellamare.

Il concorso prevede l'assegnazione di tre borse di studio dall'importo di 2500 euro per ognuna da consegnare a quei progetti e lavori di ricerca che promuovono i prodotti tipici del territorio dei Comuni del "Cuore di Puglia".
L'Associazione "Cuore di Puglia" è un sodalizio che nasce dalla volontà di alcuni comuni della Puglia, di rilanciare il territorio attraverso un viaggio alla scoperta delle migliori esperienze nel settore agroalimentare, turistico e culturale, coniugando sapientemente tradizione, enogastronomia e buone pratiche.

"Con particolare riferimento all'educazione alimentare e all'agricoltura, la tutela dei beni ambientali del territorio ed il contrasto ai fenomeni di inquinamento delle campagne, la valorizzazione del sistema dei beni culturali materiali e immateriali del Cuore della Puglia"- si legge nel pubblico avviso.

Il bando è destinato a ricercatori e studiosi, oppure a gruppi di lavoro, Istituti scolastici e Dipartimenti Universitari o di ricerca.

Si aggiudicheranno le borse di studio quei lavori che faranno fare passi in avanti alla conoscenza e porteranno importanti novità e proposte concrete per i cicli produttivi.

Infatti, saranno premiate quelle proposte "per l'attivazione di cicli e processi di sviluppo endogeno e sostenibile delle condizioni e delle opportunità economiche, produttive, sociali, ambientali e territoriali delle aree aderenti al sodalizio Cuore della Puglia, nonché dei territori adiacenti"- spiegano i promotori dell'iniziativa.

Le domande di partecipazione dovranno essere consegnate entro il 18 novembre, per una sorta di precandidatura con iscrizione e un abstract del progetto di studi in corso.

Poi in una seconda fase, entro il 15 dicembre, avverrà l'iscrizione vera e propria con la consegna del lavoro di ricerca e di ogni documentazione utile alla partecipazione al bando. Solo le scuole potranno godere di una proroga fino al 18 dicembre.
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.