rifiuti7
rifiuti7
La città

La replica del consigliere Buonamassa a Gianni Matera

La speranza del consigliere è di chiudere la “stucchevole querelle”. Come andrà a finire?

Ancora una replica sulla emergenza rifiuti…perchè in materia a Gravina è venuto giù il cielo! Al dibattito cominciato lunedì scorso, è la volta questa (la seconda volta) del consigliere Buonamassa, provocato dalle parole del Movimento Civico Gravinese, nella persona di Gianni Matera. E' lo stesso consigliere a sperare nella chiusura definitiva della "stucchevole querelle". E come lui sono in tanti ad augurarselo.

Nel lungo ed ultimo comunicato pervenutoci, il consigliere Buonamassa precisa in primis il "curriculum politico" dell'assessore Artal, a cui il Movimento Civico Gravinese ha chiesto le dimissioni. Smentendo quanto scritto dal Movimento Civico, il dott. Buonamssa chiarisce che il "dott. Artal non è assessore all'ambiente da tre consiliature, ma riveste questa carica da circa un anno e due mesi, nella scorsa consiliatura per un anno e tre mesi è stato assessore alla tutela degli inquinamenti ambientali (cosa diversa) e tre consiliature fa non era nemmeno assessore".

Al via con la seconda precisazione: il consigliere Buonamassa spiega che il contratto con la Tradeco risulta scaduto da non più di 5 anni, contrariamente a quanto compare nel comunicato del Movimento Civico Gravinese, ed "era onere dell'A.T.O ba/4 indire un nuovo bando, almeno fino a marzo scorso, quando l'A.T.O ba/4 competente per legge, ha delegato il comune di Gravina all'indizione di un nuovo bando…". Altro argomento affrontato sono gli eventuali aumenti della Tarsu, la responsabilità dei quali a detta del consigliere Buonamassa sarebbe da attribuire alle due ordinanze targate Nichi Vendola in cui si legge l'obbligo di portare i nostri rifiuti a Bari per la biostabilizzazione, "per poi conferirli nella discarica di Giovinazzo, con un aumento dei costi pari a più del doppio, considerando, anche, che la biostabilizzazione non è obbligatoria per legge e non è stata imposta a tutti i comuni dell' ambito territoriale".

A seguito della disputa Buonamassa-Matera che per il primo ha assunto la forma di "chiacchiere da bar", il consigliere Buonamassa chiede scusa a tutti i cittadini per la futile polemica che "persegue logiche strettamente personali", auspicando il contributo costruttivo e collaborativo di chiunque abbia voglia di dire la sua. Continueranno le parti in causa a lanciarsi strali? Ai protagonisti la decisione.
  • Gianni Matera
  • Rifiuti
  • Consigliere Buonamassa
Altri contenuti a tema
Centro comunale di raccolta, disco verde della giunta al progetto Centro comunale di raccolta, disco verde della giunta al progetto Approvato il progetto esecutivo dell'impianto in contrada Cozzarolo
Ritiro delle buste: cambia il punto di distribuzione Ritiro delle buste: cambia il punto di distribuzione Bisogna recarsi al centro comunale di raccolta
"Rifiuti: ora abbattere i costi e combattere gli abbandoni" "Rifiuti: ora abbattere i costi e combattere gli abbandoni" Dopo l'incremento della raccolta differenziata, questi i nuovi obiettivi
4 Rifiuti, cresce la raccolta differenziata nell’Aro Ba/4 Rifiuti, cresce la raccolta differenziata nell’Aro Ba/4 Nel 2019 la percentuale di raccolta è pari al 70,27%. Soddisfatto Valente
Raccolta differenziata, nel periodo delle feste modifiche al calendario di raccolta Raccolta differenziata, nel periodo delle feste modifiche al calendario di raccolta Fino al 6 gennaio, solo per le utenze domestiche
Rifiuti: nasce società impianti Puglia Rifiuti: nasce società impianti Puglia Regione prevede 7 nuove strutture compostaggio in piano settore
1 Ecopulizia, volontari al lavoro Ecopulizia, volontari al lavoro Raccolti rifiuti nelle periferie. Piantati alberi e seminati semi per una città più sostenibile
Rifiuti: un Ccr a Gravina, arriva la firma del contratto Rifiuti: un Ccr a Gravina, arriva la firma del contratto Sei mesi per la realizzazione del centro di raccolta comunale
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.