insieme per gravina -lista
insieme per gravina -lista
Politica

"Insieme per Gravina" prende le distanze dalla coalizione

Per “la rinuncia alle poche regole che tutta la coalizione aveva ritenuto non negoziabili”

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa redatto dall'ex consigliere comunale Michele Lorusso in rappresentanza della lista civica "insieme per Gravina"

Giovedì 31 marzo u.s. la redazione di Gravina life nel pubblicare l'articolo "ELEZIONI, SI LAVORA DIETRO LE QUINTE" indicava correttamente che, tra le coalizioni che non hanno ancora sciolto la riserva sul nome del candidato Sindaco, vi era anche quella composta dalle liste civiche "Adesso Gravina", di Nicola Lagreca; "Avanti con Noi" di Cristian Divella; "Insieme per Gravina" del consigliere Michele Lorusso; la lista "Mo è" di Carlo Mindicini e il movimento civico "Parte Gravina" di Vito Petrone.

Alla luce di quell'articolo appare doveroso, da parte della lista "Insieme per Gravina", fare alcune precisazioni.
Sin dalla primavera 2021, abbiamo partecipato e sostenuto il progetto politico che andava via via delineandosi, progetto politico che non essendo "omogeneo", ha ritenuto indispensabile darsi delle "regole" intorno alle quali costruire e migliorare la proposta politica da offrire alla città. Regole da tutti ritenute costitutive e non negoziabili.

Quali le regole?
1. La coalizione sarà costituita solo da liste civiche senza la presenza di simboli di partito nazionali e/o regionali;

2. La coalizione nascerà in totale discontinuità con i protagonisti dell'amministrazione uscente;

3. Il candidato Sindaco sarà scelto SOLO tra le liste che hanno dato origine alla coalizione, ossia tra "Adesso Gravina", "Avanti con Noi", "Insieme per Gravina", "Mo è", "Parte Gravina";

4. Il candidato Sindaco scelto, avrà il compito/dovere di allargare la coalizione, senza MAI dover rinunciare alle "regole" costitutive e senza mai RI-METTERE in discussione il mandato di candidato sindaco ricevuto dalla coalizione.

Il 14 febbraio u.s. la coalizione composta dalle liste civiche in precedenza citate, con un criterio NON condiviso e NON partecipato dalla sola lista "Insieme per Gravina", individua e nomina candidato sindaco Cristian Divella della lista "Avanti con Noi".

Sin dall'inizio, pur ribadendo la NON condivisione e la NON partecipazione al metodo che ha portato ad indicare Cristian Divella quale candidato Sindaco, la lista "Insieme per Gravina", ha assicurato la propria presenza e la propria disponibilità a continuare il percorso civico iniziato mesi addietro, pur ammettendo le difficoltà venutesi a creare all'indomani del criterio utilizzato per individuare il candidato Sindaco.

Siamo stati corretti, presenti, disponibili ma critici, fino a quando ci hanno costretto ad abbandonare il progetto.
Quali gli eventi che ci hanno costretto a fare tale scelta?

Diversi, ma tutti sintetizzabili nella RINUNCIA alle poche "regole" che tutta la coalizione aveva ritenuto NON negoziabili.

-L'indicato candidato Sindaco Cristian Divella, dopo essere stato messo in discussione dalla lista "Mo è" di Carlo Mindicini (che lo aveva "votato" per rappresentarlo), è tornato ad essere uno dei tanti probabili candidati Sindaci, in competizione sia con quelli indicati dalle altre liste sia con la stessa lista "Mo è", di fatto ri-mettendo in discussione il mandato NON negoziabile di candidato sindaco ricevuto il 14 febbraio;

-La coalizione che va formandosi, ha deciso di "contaminarsi" con alcuni dei protagonisti della passata amministrazione, di fatto rinunciando alla tanto ricercata discontinuità;

-Infine non è da escludere che, l'aver invitato al tavolo della coalizione anche alcuni partiti di sinistra (quelli raccolti sotto la bandiera della sempre stessa STORIA BELLA), avvenga il "miracolo" che a rinunciare ai simboli di partito nazionali e/o regionali, siano solo gli altri e non i partiti di sinistra.

Per queste evidenti ragioni, oltre che per molte altre che riteniamo al momento inutile comunicare, ritenendo il comportamento dei "leader" della coalizione irrispettoso e privo di visione politica, la lista "Insieme per Gravina" del consigliere Michele Lorusso, comunica oggi che, sin dalla fine di febbraio, ha preso le distanze dalla coalizione che pur aveva contribuito a far nascere
  • Michele Lorusso
Altri contenuti a tema
2 Anci Puglia, delega all’urbanistica a Michele Lorusso Anci Puglia, delega all’urbanistica a Michele Lorusso Nominato a capo della commissione
1 Michele Lorusso nel direttivo Anci Michele Lorusso nel direttivo Anci Il primo gravinese eletto nel direttivo regionale
3 Progetto acque reflue: e se fosse irrealizzabile? Progetto acque reflue: e se fosse irrealizzabile? Tutti i dubbi del consigliere Michele Lorusso
Fiera San Giorgio: dubbi, certezze e il silenzio dell'amministrazione comunale Fiera San Giorgio: dubbi, certezze e il silenzio dell'amministrazione comunale On line la prima puntata del nuovo format targato Gravinalife
3 Matera 2019 e i dubbi dell'opposizione Matera 2019 e i dubbi dell'opposizione Sconosciuti gli eventi annunciati dal sindaco e mezza amministrazione tagliata fuori dai progetti
4 Parco Eolico, minoranza all’attacco su mancati introiti Parco Eolico, minoranza all’attacco su mancati introiti Romita e Lorusso chiedono lumi a Valente
Mercato di via Genova, tornare al passato per salvare l’immobile Mercato di via Genova, tornare al passato per salvare l’immobile Lorusso e Romita incalzano sulle possibili soluzioni
Andiamo al voto. Il sindaco rinunci al ricorso Andiamo al voto. Il sindaco rinunci al ricorso Il centro destra risponde a Valente e punta il dico contro l’ex sindaco
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.