farfalla
farfalla
Territorio

Il progetto “Alta Murgia: un Parco per api e farfalle” entra nel vivo

Rilevate oltre 80 specie di farfalle. Il monitoraggio servirà a tutelare gli impollinatori del parco

Monitorare api e farfalle presenti nel Parco Nazionale dell'Alta Murgia per poi tutelare gli impollinatori dell'area protetta e sensibilizzare la popolazione sull'importanza della presenza di tali animaletti. Questo l'obiettivo del progetto "Alta Murgia: un Parco per api e farfalle", realizzato nell'ambito delle "Azioni per la protezione degli impollinatori e diffusione dell'entomofauna", identificate dalla Direttiva n.0023838 del 24-10-2019 del Ministero dell'Ambiente. Una iniziativa che si pone lo scopo di tutelare degli insetti impollinatori presenti all'interno dell'area protetta, tentando di incrementare la conoscenza delle specie che vivono nel Parco, per riuscire a migliorarne gli habitat attraverso interventi di gestione delle aree forestali e agricole.

In questa prima fase del progetto, portato avanti dall'ente in collaborazione con la Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e il Dipartimento di Biologia dell'Università di Firenze, si stanno realizzando indagini sul campo che hanno stabilito come all'interno del parco esistono oltre 80 specie di farfalle diurne: "un numero importante, secondo i ricercatori, data la presenza di specie rare e protette"- Affermano dall'ente parco. Inoltre, anche grazie alla collaborazione con gli apicoltori del Parco, si sta procedendo all'analisi dei campioni di miele e polline che serviranno per tracciare i fattori di rischio per la sopravvivenza degli insetti impollinatori, soprattutto in funzione dell'uso in agricoltura di sostanze che possono essere nocive per tali insetti.

Il prossimo step prevede una ulteriore sezione di raccolta dati che si terrà il 15 maggio e servirà ad identificate il maggior numero possibile di insetti presenti nel Parco. Un "bio-bliltz" a cui potranno partecipare, nel rispetto delle restrizioni anti-Covid, appassionati di insetti e amanti della fotografia, chiamati a caricare le proprie immagini presso la piattaforma "inaturalist" in maniera da contribuire fattivamente all'azione di ricerca.

Un progetto su cui L'Ente Parco punta molto. Infatti, spiega il presidente Francesco Tarantini- "proteggere gli impollinatori è necessario per il mantenimento della biodiversità e la funzione di indicatori della qualità ambientale. Con il progetto 'Alta Murgia: un Parco per api e farfalle' diamo un contributo concreto alla loro tutela, essenziale per l'ottenimento di frutti e semi da molte colture. Fondamentale tra i risultati sarà la costruzione della Carta della Vocazione Apistica del Parco, con dati specifici sulle aree di presenza e frequentazione delle specie. Puntiamo inoltre a sensibilizzare i cittadini sull'importanza di api e farfalle, coinvolgendoli sul campo con attività di osservazione delle specie e rendendoli protagonisti della ricerca scientifica".
5 fotoapi e farfalle
api e farlalleapi e farlalleapi e farlalleapi e farlalleapi e farlalle
  • Ente Parco Nazionale dell'Alta Murgia
Altri contenuti a tema
Tartufo, una risorsa per l'Alta Murgia Tartufo, una risorsa per l'Alta Murgia Un progetto di ricerca punta a valorizzare il pregiato fungo ipogeo
Gestione cinghiali, Parco Alta Murgia e agricoltori si riuniscono Gestione cinghiali, Parco Alta Murgia e agricoltori si riuniscono Chiesto alla Regione un tavolo tecnico permanente per affrontare il fenomeno
Si prepara la campagna antincendio Si prepara la campagna antincendio Avviso pubblico del Parco dell'Alta Murgia per rifornimento idrico e avvistamento
Un milione di francobolli dedicati all'Alta Murgia Un milione di francobolli dedicati all'Alta Murgia La serie filatelica presentata e timbrata nella sede del Parco
Il Parco dell'Alta Murgia in cinque francobolli Il Parco dell'Alta Murgia in cinque francobolli Una serie filatelica sui tesori dell'area protetta
Pulicchio liberato da tanti rifiuti Pulicchio liberato da tanti rifiuti Operazioni di pulizia dell’area nel cuore del Parco della Murgia
Pasquetta, controlli nel Parco dell'Alta Murgia Pasquetta, controlli nel Parco dell'Alta Murgia Non sono state riscontrate violazioni
1 Parco Alta Murgia, valorizzati gli itinerari Parco Alta Murgia, valorizzati gli itinerari Concluso il progetto Path
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.