consiglio comunale questione ospedale 43
consiglio comunale questione ospedale 43
Cronaca

Il Gip archivia le accuse contro la giunta Divella

Il reato contestato: abuso d'ufficio. Al centro dell'inchiesta alcune delibere per la nomina di dirigenti.

Archiviate le accuse di abuso d'ufficio contro l'amministrazione Divella.

La decisione è stata presa dal Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Bari, Annachiara Mastrorilli, in ordine al procedimento penale che vedeva indagati l'ex sindaco Giovanni Divella (nella foto) e diversi ex componenti delle sue giunte, ovvero il già vicesindaco Tonino Masiello e gli ex assessori Pino Prezzano, Luigi Serangelo, Lorenzo Tremamunno, Vincenzo Artal, Giacinto Lupoli e Michele Lamuraglia. Per loro già lo scorso luglio la Procura di Bari, che sul caso aveva aperto un fascicolo affidato al sostituto procuratore Gaetano Di Bari, aveva richiesto l'archiviazione. Ma la persona offesa, un cittadino gravinese che con la sua denuncia aveva dato la stura alle indagini, s'era opposta. Rendendo così necessaria la fissazione di un'udienza in camera di consiglio alla presenza del Gip. Chiamato a valutare se confermare l'archiviazione oppure ordinare nuove indagini o disporre l'imputazione coatta. Alla fine, ha prevalso la linea dell'archiviazione.

La vicenda era sorta in seguito alla segnalazione alle forze dell'ordine di presunte irregolarità, di carattere amministrativo e penale, insite nelle delibere con cui l'amministrazione comunale del tempo aveva disposto la modifica della pianta organica del Comune di Gravina procedendo all'istituzione di una posizione dirigenziale extra dotazione organica destinata all'architetto Felice Paolucci, chiamato ad occuparsi del piano strategico di area vasta dopo aver diretto l'ufficio tecnico. Nel mirino degli investigatori anche un'altra delibera, quella con la quale si dava corso alla rimodulazione della pianta organica con la riduzione delle direzioni e l'accorpamento del settore ambiente con il corpo di polizia municipale, con contestuale affidamento dei compiti di dirigenza ai funzionari già in servizio presso l'Ente, in attesa di espletare le procedure concorsuali.

Gli accertamenti investigativi, svolti dalla Guardia di Finanza, s'erano conclusi con un sostanziale nulla di fatto e la constatazione che non vi fossero elementi idonei e sufficienti a dimostrare che le delibere contestate fossero viziate dall'intento di procurare un ingiusto vantaggio patrimoniale violando leggi e regolamenti. Di identico parere la Procura ma non il denunciante, che lamentando buchi nelle indagini presentò opposizione alla richiesta di archiviazione.

Accadeva a luglio: il 13 novembre scorso la camera di consiglio alla presenza delle parti, col Gip Mastrorilli che si era riservato ogni decisione. Stamane, a scioglimento della riserva, la decisione: archiviazione. Caso chiuso.
  • Giovanni Divella
  • Giacinto Lupoli
  • Luigi Serangelo
  • Antonio Masiello
  • Michele Lamuraglia
  • Pino Prezzano
Altri contenuti a tema
2 Valente perde pezzi ma va tutto bene Valente perde pezzi ma va tutto bene Masiello: ammirabile la pazienza di questo sindaco
Rinnovato il Consiglio direttivo dell’Ente Parco, le dichiarazioni di Valente Rinnovato il Consiglio direttivo dell’Ente Parco, le dichiarazioni di Valente Il ministero dell’ambiente designa l’avvocato gravinese Antonio Masiello
Graviglione, Lupoli rompe il silenzio Graviglione, Lupoli rompe il silenzio “Accuse infamanti contro di me”
Graviglione, l'impresa sporge denuncia per i danni al manto stradale Graviglione, l'impresa sporge denuncia per i danni al manto stradale Botta e risposta Valente - Conca. Lupoli resta in silenzio
I cinque stelle chiedono le dimissioni di Lupoli I cinque stelle chiedono le dimissioni di Lupoli Chi ha pagato i lavori a Contrada Graviglione?
Dopo la vigilia di Natale anche il martedì santo in Consiglio Comunale Dopo la vigilia di Natale anche il martedì santo in Consiglio Comunale Ventiquattro punti all'ordine del giorno ma poche decisioni
La giunta parte per san Giuliano e lascia la guerra a casa La giunta parte per san Giuliano e lascia la guerra a casa Richiesta di chiarimenti bipartisan inviata al primo cittadino
Valente pensa al bilancio e apre al Gruppo misto Valente pensa al bilancio e apre al Gruppo misto E spunta l’ipotesi azzeramento
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.