Consiglio comunale
Consiglio comunale
Politica

Valente perde pezzi ma va tutto bene

Masiello: ammirabile la pazienza di questo sindaco

Dodici. Come gli apostoli. E speriamo che la Pasqua non giochi brutti scherzi al sindaco e che nessuno voglia vestire i panni di Giuda nell'imminente approvazione del bilancio comunale.

A firmare il documento di sostegno al primo cittadino i consiglieri di maggioranza Mimmo Cardascia, Mimmo Calderoni e Angela Moramarco per il Pd; Maria Ariani e Antonio Stregapede per i Democratici Socialisti dove manca la firma del consigliere Michele Tedesco per ora assente ingiustificato.
A sostegno del sindaco ci sono anche la presidente del consiglio Maria Pina Digiesi, Giuseppe Vitucci e Vincenzo Meliddo per la lista "Con Valente sindaco"; Silvano Burdi per Iniziativa Democratica; Vincenzo Di Meo e Francesco Colonna per il gruppo Misto e Gino Lorusso per l'Udc.

In un documento in cui la maggioranza, o meglio quel che resta dell'iniziale carica dei 17, ostenta sicurezza e chiede pace sociale, pesa l'assenza delle firme dei consiglieri Salvatore Capone, Mariella Lupoli eletti nel gruppo di Gravina on e Angelo Lapolla, ufficialmente nel gruppo misto ma praticamente all'opposizione avendo condiviso nei giorni scorsi la posizione delle opposizioni.

Da casa Gravina on al momento non lasciano trapelare nulla. Giuseppe Loglisci portavoce del gruppo non esclude nulla ma non conferma lo strappo con la maggioranza rinviando alle prossime ore eventuali altre decisioni. "Per ora sappiamo soltanto che c'è una verifica in corso e che al momento non condividiamo la linea dettata dalla maggioranza ma non è nulla ancora deciso" conclude Loglisci anticipando la pubblicazione di un documento politico made in Gravina on con cui "faremo chiarezza".

Più loquace sebbene a "titolo personale" è Tonino Masiello, volto e anima dell'Udc cittadino, che giustifica l'assenza della firma del segretario dell'Udc a margine del documento politico "semplicemente perché un segretario cittadino non c'è".
Masiello, concentrato a suo dire più sulle vicende personali e professionali che sulla vita politica cittadina, non lesina giudizi sull'attuale amministrazione definendola "litigiosa, poco propensa alla discussione costruttiva e poco preoccupata delle vicende che riguardano la città".

Nell'ennesimo commento, squisitamente personale, apprezza la pazienza di Valente "che ha forza e la disponibilità nel discutere con tutti e rincorrere tutti".
In coda tuttavia Masiello si lascia andare ad un suggerimento: "Fossi al posto di Valente presenterei le dimissioni invitando il consiglio comunale a riflettere se è davvero questo l'unico modo che hanno di fare politica".

In coda a domanda specifica "l'Udc è ancora parte integrante della maggioranza targata Valente"? "Io sono uomo di destra e di destra resto".

(antonella testini)
  • Consiglio Comunale
  • Maggioranza
  • Antonio Masiello
Altri contenuti a tema
3 A Gravina il Comune è "libero dalla plastica" A Gravina il Comune è "libero dalla plastica" Approvata mozione del M5S per l’eliminazione nelle strutture comunali
3 Valente si salva ma la maggioranza traballa Valente si salva ma la maggioranza traballa Approvato il rendiconto di bilancio. Chiesto l’azzeramento della giunta
Lorusso e Stimola aderiscono alla Puglia Popolare Lorusso e Stimola aderiscono alla Puglia Popolare Ufficializzata l’uscita dall’Udc e l’appoggio alla maggioranza guidata da Valente
Valente: “Nulla cambia per la maggioranza con l’uscita dell’Udc” Valente: “Nulla cambia per la maggioranza con l’uscita dell’Udc” Stimola e Lorusso saldamente al loro posto a sostegno del sindaco
1 Consiglio comunale, si va in seconda convocazione Consiglio comunale, si va in seconda convocazione L’assemblea rinviata al 8 settembre
2 Convocato il consiglio comunale Convocato il consiglio comunale Numerosi i provvedimenti. Alcuni sono all'ordine del giorno da mesi
3 Meliddo lascia lista di Valente e passa al gruppo misto Meliddo lascia lista di Valente e passa al gruppo misto Il consigliere: "Sostegno a maggioranza ma sui progetti"
Maggioranza in vacanza, niente consiglio comunale Maggioranza in vacanza, niente consiglio comunale Si attendeva una seduta per l’approvazione del bilancio, invece tutto è rimandato
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.