rifiuti3
rifiuti3
La città

Gianni Matera propone un confronto pubblico al consigliere Buonamassa

La replica del Movimento Civico Gravinese. "La città è sporca"

"Ultimo atto di replica al consigliere Buonamassa Salvatore": è così che si intitola l'ultimo comunicato pervenutoci dal Movimento Civico Gravinese. In una chiosa finale Gianni Matera autore dello stesso, confessa che avrebbe preferito non rispondere alla replica del consigliere Buonamassa, ma "alcune sue affermazioni del tutto forvianti, da voi verificabili, mi costringono alla replica". Il comunicato questa volta rappresenta anche l'occasione per un invito rivolto al consigliere Buonamassa e all'assessore all'ambiente dott. Artal per un pubblico confronto, "occasione anche propizia per chiedere la rendicontazione, al consigliere Buonamassa, di quanto da egli prodotto, oltre al gettone di presenza, in qualità di presidente della commissione Sport".

In attesa dell'eventuale prosieguo della querelle, riportiamo i punti salienti della replica targata Movimento Civico Gravinese:
"1) Il contratto con la Tradeco risulta scaduto dal 1994 e sino ad oggi lo stesso è stato prorogato di volta in volta
2) Il dott. Artal è assessore all'ambiente nell'amministrazione Divella, ed è stato assessore, quindi forza di governo, nell'amministrazione Vendola, giusto per fermarci al recente passato
3) Il dott. Artal è stato membro dell'ATO ba/4. Per essere precisi occorre dire che l'ATO (acronimo di Ambiente Territorio Ottimale) è l'organo deputato per l'indizione di una nuova gara, che ovviamente non è mai stata indetta.
4) La città è sporca, i cassonetti sono rotti, sporchi e maleodoranti. La raccolta differenziata è praticamente nulla. Le foto allegate e le numerose segnalazioni dei cittadini ne sono la testimonianza".




  • Movimento Civico Gravinese
  • Rifiuti
  • Consigliere Buonamassa
Altri contenuti a tema
1 Ecopulizia, volontari al lavoro Ecopulizia, volontari al lavoro Raccolti rifiuti nelle periferie. Piantati alberi e seminati semi per una città più sostenibile
Rifiuti: un Ccr a Gravina, arriva la firma del contratto Rifiuti: un Ccr a Gravina, arriva la firma del contratto Sei mesi per la realizzazione del centro di raccolta comunale
Rifiuti ingombranti: molte richieste per il ritiro a domicilio Rifiuti ingombranti: molte richieste per il ritiro a domicilio Oltre 5187 interventi di prelievo nei Comuni dell’Aro Ba/4
4 Abiti usati abbandonati per strada, l’amministrazione fa sul serio Abiti usati abbandonati per strada, l’amministrazione fa sul serio Assessore Calculli annuncia: "Fototrappole in zona"
Centri comunali di raccolta, si attende la firma del contratto Centri comunali di raccolta, si attende la firma del contratto La Regione incalza l’Unicam: "Realizzare i Ccr o perdita del finanziamento"
CCR, in dirittura d’arrivo la firma dell’appalto CCR, in dirittura d’arrivo la firma dell’appalto Dopo una battuta d’arresto riprende per i Centri Comunali di Raccolta
1 Centro di raccolta rifiuti, si cambia Centro di raccolta rifiuti, si cambia Dismesse le isole ecologiche itineranti. Ecco le tipologie da conferire
Abbandono di rifiuti, campagne trasformate in discariche Abbandono di rifiuti, campagne trasformate in discariche Un problema che riguarda tutta la regione. Il triste fenomeno anche a Gravina
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.