eolico
eolico
Territorio

"Fermare il disastro territoriale in atto con la corsa all'eolico"

Le associazioni ambientaliste scrivono al Governo. "Rispettare la capacità produttiva delle energie rinnovabili"

Le associazioni ambientaliste scrivono al Governo, denunciando lo sviluppo distorto delle energie rinnovabili. Quelle stesse energie che "continuano a godere di sostegni inaccettabili. Cosi si creeranno ancora scempi territoriali e nuovi danni all'economia italiana e senza combattere seriamente i gas serra", scrivono le associazioni, chiedendo una nuova regolamentazione sulle energie rinnovabili.

Il rischio che si corre, a dire delle associaizoni firmatarie, è rappresentato da scempi al paesaggio e danni ambientali senza combattere seriamene i gas serra. "Fermare il disastro territoriale, ambientale, finanziario in atto con la corsa all'eolico, dirottare le risorse finanziarie verso più utili politiche di efficienza e risparmio energetico, investire nel rendere meno impattante il settore del trasporto, rivitalizzare ricerca e innovazione, espandere tecnologie amiche dell'ambiente come quelle nel settore del riscaldamento –raffrescamento", si legge nella istanza a firma delle associazioni Altura, Amici della Terra, Comitato Nazionale del Paesaggio, Comitato per la Bellezza, Italia Nostra, LIPU-Birdlife Italia, Mountain Wilderness, Movimento Azzurro, Stop al Consumo di Territorio, VAS.

Il cartello anti-eolico precisa che la crescita degli obiettivi di riduzione dei gas serra deve essere perseguita con convinzione ma rispettando la capacità produttiva delle stesse rinnovabili, la sostenibilità ambientale e in relazione alle possibilità offerte dal nostro territorio, che rappresenta un bene limitato, prezioso, irrinunciabile.
  • Energie rinnovabili
Altri contenuti a tema
Presentato un altro progetto per pale eoliche a Gravina Presentato un altro progetto per pale eoliche a Gravina Per realizzare sei aerogeneratori di notevole altezza
La Regione cerca esperti per la transizione energetica La Regione cerca esperti per la transizione energetica Pubblicato un avviso dell'osservatorio sull'idrogeno
No alle trivelle ma via libera alle rinnovabili No alle trivelle ma via libera alle rinnovabili Appello del presidente del distretto Nuova energia Puglia
Nuovo parco eolico a Gravina? Nuovo parco eolico a Gravina? Del progetto della Energia rinnovabile pugliese si salvano solo tre pale. Già pronta la convenzione con il Comune di Gravina
Entrate in vigore le linee guida regionali per le energie rinnovabili Entrate in vigore le linee guida regionali per le energie rinnovabili Rinnovata la procedura per l'autorizzazione unica all'installazione di un impianto
Rinnovabili: la Lipu chiede l'intervento delle Regioni Rinnovabili: la Lipu chiede l'intervento delle Regioni Importante la definizione accurata delle aree
Grandi opportunità in Cina per l'industria pugliese delle energie rinnovabili Grandi opportunità in Cina per l'industria pugliese delle energie rinnovabili Tucci, vice presidente de La Nuova Energia, all'Expo Shangai 2010
Impianti fotovoltaici? È possibile affittare tetti ed aree pubbliche Impianti fotovoltaici? È possibile affittare tetti ed aree pubbliche I locatari saranno iscritti in un albo regionale
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.