maxgazz
maxgazz
Eventi e cultura

Buone nuove su Max Gazzè

Il concerto sarà gratuito e si terrà in zona PIP. …che ogni famiglia acquisti anche un solo biglietto della lotteria…

È nato! Il concerto di Max Gazzè previsto qui a Gravina per il giorno 30 settembre sarà gratuito e si svolgerà presso la zona industriale.
La notizia sebbene non ancora del tutto ufficiale proviene da alcuni dei membri del comitato di San Michele, gli stessi che nelle ultime ore stanno sbattendo la testa contro i rifiuti di famiglie e imprese a contribuire economicamente alla festa patronale 2010. Sembra che il clima dello scorso anno sia stato rievocato a fosche tinte…contro ogni aspettativa. Si pensava alle solite sparute minoranze "protestatarie", ma la situazione si fa più seria.
Nonostante le difficoltà i giovani volontari "nascosti" dietro l'ente comitato propendono, con tutti i rischi del caso, per la gratuità dell'evento, sebbene non perdono occasione per rivolgere alla cittadinanza un appello che suona così:"La festa di S. Michele non è del comitato, ma è di tutti; così come di tutti è Gravina. Per la buona riuscita dell'evento servono contributi economici anche minimi. La richiesta è che ogni famiglia acquisti anche un solo biglietto della lotteria".
Come non sperare che le parole più volte ripetute e qui riportate non diventino bolle d'aria sullo schermo del pc…

Quanto al luogo dell'esibizione, la necessità di un palco largo 18 metri, profondo 10 metri, che richiede anche una copertura contro agenti atmosferici fastidiosi (richieste queste che provengono dall'artista), ha favorito la scelta della zona industriale di Gravina, precisamente la strada di S. Giuseppe. Necessità tecniche hanno quindi escluso luoghi quale la piazza e il corso di Gravina; esclusa anche la possibilità di far esibire il cantautore romano in zona campo sportivo, per evitare in questo caso, in un' area relativamente piccola, l'affollamento di gente già numerosa per le attrazioni-divertimento presenti per l'occasione. Una scelta, quella della location, che non ha senso contestare visto che è stata determinata da forza maggiore e che tra gli svantaggi che secondo qualcuno potrebbe comportare, presenta un grosso beneficio: le possibilità di trovare parcheggio sono statisticamente più alte! A questo punto non ci resta che attendere a braccia aperte un artista di tutto rispetto, dall'approccio con il pubblico al saper "tenere banco", e chi non l'ha mai conosciuto artisticamente parlando, non potrà che confermare a fine spettacolo.







  • Festa patronale San Michele Arcangelo
  • Max Gazzè
Altri contenuti a tema
Consegna delle chiavi della città al santo patrono Consegna delle chiavi della città al santo patrono Cerimonia densa di significato che nel tempo non ha perso il suo fascino
1 Festa San Michele: venerdì mercato, sabato fiera Festa San Michele: venerdì mercato, sabato fiera Due giorni con le bancarelle degli ambulanti il 29 e 30 settembre
Al via i festeggiamenti in onore di San Michele Al via i festeggiamenti in onore di San Michele Ricco il programma delle iniziative religiose e civili
San Michele, ultimo giorno di festa San Michele, ultimo giorno di festa In piazza Scacchi è in programma il concerto di Arisa
Consegna delle chiavi della città a San Michele Consegna delle chiavi della città a San Michele Sindaco e Vescovo consegnano le chiavi di Gravina al santo protettore
Festa patronale, grande giorno a Gravina Festa patronale, grande giorno a Gravina Processioni e fuochi d’artificio a chiudere la giornata dedicata a San Michele Arcangelo
San Michele, entra nel vivo la Festa San Michele, entra nel vivo la Festa Oggi accensione delle luminarie e traslazione della statua del santo in Piazza Benedetto XIII
Gravina festeggia il suo Patrono Gravina festeggia il suo Patrono Gran finale il 1° ottobre con il concerto d Arisa
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.