Pulicchio Gravina
Pulicchio Gravina
Territorio

18 mln per recupero aree degradate o interessate da incendi boschivi

La Città metropolitana di Bari rigenera 250 ettari. Finanziati interventi anche a Gravina

La Città metropolitana di Bari, nell'ambito dell'avviso promosso dal Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica annualità 2023/2024 (PNRR), Misura 2, Componente 4, Investimento 3.1 "Tutela e valorizzazione del verde urbano ed extraurbano", ha candidato tre proposte progettuali che interessano nove Comuni del territorio, in particolare siti degradati e aree interessate da incendi boschivi.

Le azioni di forestazione e riforestazione interessate dai tre progetti, per un impegno finanziario complessivo di oltre 18 milioni di euro, riguardano circa 250 ettari dell'area metropolitana e prevedono la piantumazione di 180.000 alberi e di 66.000 essenze arbustive. Leccio, Acero, Olmo, Tamerice, Bagolaro, Roverella, Quercia di Dalechamps, Pino d'Aleppo, Carrubo, Fragno, Orniello, Farnetto sonole specie forestali che incrementeranno il patrimonio verde dell'area metropolitana.

Obiettivo del bando, destinato alle 14 Città metropolitane, è piantare 6,6 milioni di alberi e realizzare 6.600 ettari di nuove foreste. La forestazione urbana, secondo molti studi, è infatti la soluzione più efficace ed economica per mitigare l'inquinamento atmosferico e acustico cittadino, incrementare la biodiversità, ridurre i consumi energetici e migliorare non solo il paesaggio urbano e periurbano, ma anche la qualità della vita degli abitanti.

"Continua il lavoro legato agli indirizzi del sindaco Decaro, vale a dire aumentare il verde recuperando anche porzioni incendiate dei comuni metropolitani – afferma Michele Abbaticchio, referente del sindaco metropolitano nell'attuazione degli interventi del PNRR -. Questa richiesta a valere sui fondi Pnrr ha coinvolto anche la Regione che ringraziamo, nella persona dell'assessore Piemontese, per aver raccolto questa sfida".

"La presentazione di queste importanti proposte progettuali punta a realizzare uno dei principali snodi strategici di questa legislatura e dimostra, ancora una volta, l'attenzione del nostro Ente rispetto alla tematica della tutela ambientale. La sensibilizzazione e il coinvolgimento dei Comuni della nostra comunità in un progetto di riqualificazione di aree urbane periferiche e degradate attraverso un'attività di riforestazione costituisce un passo importante nel complesso processo di transizione ecologica che impegna la politica a tutti i livelli" – prosegue Felice Indiveri, consigliere metropolitano delegato all'Ambiente.
I
l primo progetto denominato "Terra di Bari" (importo € 5.563.661,72) interessa le aree messe a disposizione dal Consorzio di Bonifica Terre d'Apulia e dai Comuni di Corato, Gravina in Puglia,Santeramo in Colle, Putignano e Modugno per un'estensione complessiva di circa 73 ettari.
Il secondo progetto "Salita verso la Murgia" (importo € 3.276.496,65) interessa le aree messe a disposizione dai Comuni di Bitonto (417396 mq) e Altamura per un'estensione complessiva di circa 45 ettari.

Il terzo e ultimo intervento denominato "Terre dell'alta Murgia" (importo € 9.337.430)coinvolge le aree del demanio forestale regionale gestito dall'ARIF e ricadente nei Comuni di Bitonto (bosco Rogadeo), Cassano delle Murge (foresta Mercadante), Gravina in Puglia (bosco Pulicchie) e Ruvo di Puglia (bosco Padula di Cristo) per una estensione complessiva di circa 130 ettari.

Gli effetti positivi attesi saranno: l'aumento della superficie arborea e, quindi, di biomassa vegetale, con accumulo di CO2; l'assorbimento di inquinanti atmosferici prodoƫti dall'azione antropica; l'aumentata stabilità dei terreni, grazie alla accertata azione antierosiva dei boschi e alla riduzione della vulnerabilità dei pendii nei confronti degli smottamenti superficiali; la regimazione delle acque, con aumento dei tempi di corrivazione e riduzione dei fenomeni alluvionali e l'aumento della biodiversità floristica e faunistica a favore della creazione di nuovi habitat trofici e di rifugio per la fauna.
  • Incendi boschivi
  • Città metropolitana
  • Area metropolitana di Bari
Altri contenuti a tema
Olimpiade Metropolitana,  grande adesione delle Associazioni Sportive gravinesi Olimpiade Metropolitana, grande adesione delle Associazioni Sportive gravinesi A Palazzo di Città primo incontro organizzativo. Appuntamento in programma dal 16 al 30 giugno
Accordo quadro manutenzione strade città metropolitana Accordo quadro manutenzione strade città metropolitana Al via i primi interventi sulla S.P. 202
Olimpiade Metropolitana, il Comune chiama a raccolta le ASD di Gravina Olimpiade Metropolitana, il Comune chiama a raccolta le ASD di Gravina Domani incontro a Palazzo di Città
Incendi boschivi: al Comune 100 mila euro Incendi boschivi: al Comune 100 mila euro Per progetti volti alla previsione, prevenzione e contrasto del rischio incendi boschivi e di interfaccia urbano rurale
Lotta all’abbandono dei rifiuti Lotta all’abbandono dei rifiuti Prosegue la collaborazione tra Polizia Locale e Polizia Metropolitana
1 Bretella Tarantina- Ospedale, la strada Fantasma Bretella Tarantina- Ospedale, la strada Fantasma Lavori mai iniziati per un’opera che doveva essere consegnata il 2023
Incidenti stradali in Puglia: numeri sempre elevati Incidenti stradali in Puglia: numeri sempre elevati I dati su Città metropolitana, su statale 96 e strade provinciali
Gravina e Altamura inaugurano i nuovi sportelli di Porta Futuro Gravina e Altamura inaugurano i nuovi sportelli di Porta Futuro Uno spazio dedicato al mondo del lavoro
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.