Base missili
Base missili

Il bosco "Difesa grande" ospitava una base dotata di bombe nucleari all'idrogeno

A denunciarlo, un libero cittadino

In Puglia e Basilicata nel periodo della guerra fredda tra Stati Uniti D'America e Russia negl'anni 1960-62 sono state installate 10 basi aventi cadauna n° 3 rampe di lancio per missili intercontinentali JUPITER da 1,5 megatoni, pari a 1.500.000 tonnellate di tritolo, cioè 75 volte più potenti della bomba di Hiroshima in Giappone. Il bosco Difesa Grande di Gravina in Puglia, ospitava una di queste basi dotate di bombe nucleari all'idrogeno. Le altre basi erano dislocate a Spinazzola, Altamura n° 2 basi, Acquaviva delle Fonti, Gioia del Colle, Laterza, Mottola, Matera ed Irsina-Tolve, per un totale di 45 megatoni. Il rischio di esplosione nucleare accidentale era molto alto e noto agli scienziati americani del JCAE (Joint Committee on Atomic Energy, Comitato Congiuntivo per l'Energia Nucleare). Infatti per quattro volte le basi furono colpite da fulmini ed arrivammo ad un passo dall'apocalisse nucleare, con rischio di distruzione totale e cancellazione dei Ns. luoghi dal pianeta terra. Di tutti questi rischi le popolazioni Pugliesi e Lucane non sono mai state informate. All'epoca le trattative, rigorosamente segrete, tra il governo Italiano e quello degli Stati Uniti d'America sui missili JUPITER, durarono molto tempo, non per ottenere, come doveva essere, garanzie sulla sicurezza del popolo Italiano, ma per cercare di prendere più soldi dagli Americani in cambio di questa servitù militare.

In Puglia e Basilicata le basi furono smantellate, non per interessamento dei Ns. governati, ma perché la Russia per non installare delle sue basi missilistiche a Cuba, obbligò gli Stati Uniti D'America a togliere quelle Italiane di Puglia e Basilicata.

La zona del bosco Difesa Grande dove era installata la base missilistica è frequentata da molte persone, soprattutto Gravinesi. Visto che non hanno mai provveduto le molteplici Amministrazioni Comunali che si sono succedute, ieri 3-6-2012 con un misuratore di radioattività, ho fatto 3 misurazioni sulle 3 rampe dove erano installati i missili JUPITER, da tenere presente che sono trascorsi 50 anni, con valori di radioattività del tutto normali pari a 17,8 , 9,00 e 7,5 micro Rem/ora.

Vito Saponaro
3 fotoBase missili al bosco
Base missiliBase missiliBase missili
    © 2001-2017 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.