"O di uno o di nessuno" al Teatro Vida
Cinema e Teatro

"O di uno o di nessuno" di Luigi Pirandello

sabato 21 gennaio 2017 fino a domenica 22 gennaio
Biglietto: €12
Teatro Vida - via Giardini, 72 - Gravina in Puglia
E' una sfida tutta maschile quella che ingaggiano Carlino Sanni e Tito Morena, amici per la pelle che, dopo aver condiviso a lungo e in perfetto accordo l'amore della giovane Melina, si trovano di fronte all'impossibilità di stabilire chi l'abbia messa incinta. Si incrina il ferreo sodalizio dei due, che, incuranti dei sentimenti e delle materiali esigenze della donna, sulla soglia della incerta e disputata paternità denunciano tutta l'immaturità e la fragilità emotiva dettate dal loro egoismo virile. Alla gretta inquietudine dei due amici-rivali si contrappone la nobile dignità di Melina – icona della maternità perenne – che nella completa e disinteressata assunzione di responsabilità, si dimostra capace di sacrificare sé stessa per il figlio dato alla luce, riscattando in limine un passato non proprio limpido.

Da questa inusuale invenzione si dipana un apologo sulla prevaricazione dell'uomo sulla donna, sulla supremazia del ruolo materno su quello paterno, ancora profilo di attualità. È l'ennesimo, insolito caso prodotto dall'imprevedibilità della natura umana – contraddittoria e senza un ordine apparente – che il drammaturgo siciliano indaga sotto la lente impietosa della sua acuta dialettica, mettendo a nudo il fondo oscuro e misero dell'esistenza.

L'appuntamento al Teatro Vida con la Compagnia teatrale dell'Eclisse è per sabato 21 gennaio (Botteghino ore 20.30; Sipario ore 21.00) e domenica 22 gennaio (Botteghino ore 17.00; Sipario ore 17.30).
  • Teatro Vida
Prossimi eventi a Gravina
#GravinaPartecipa, scegli tu! Fino al 22 maggio #GravinaPartecipa, scegli tu!
Mostra "DENTRO L’ORIZZONTE – Gravina un paese del SUD" Fino al 10 maggio Mostra "DENTRO L’ORIZZONTE – Gravina un paese del SUD" Palazzo Popolizio, via Marconi 17 - Gravina in Puglia
Altri contenuti a tema
“Oh Dio mio”, l’impensabile esperienza di Ella “Oh Dio mio”, l’impensabile esperienza di Ella La Compagnia C.L.A.E.T. solca il palcoscenico del Teatro Vida di Gravina
Al Vida, la Compagnia "Teatro Mio" presenta "La casa di Bernarda Alba" Al Vida, la Compagnia "Teatro Mio" presenta "La casa di Bernarda Alba" Quando, per salvare l'onore della famiglia, si è disposti a tutto
In “Nemici come prima”, la triste verità della società contemporanea In “Nemici come prima”, la triste verità della società contemporanea Pollici in su per lo spettacolo dell'Associazione culturale Piccolo Teatro Città di Terracina
Anffas, Nuovi Orizzonti e Colpi di Scena debuttano insieme al Vida Anffas, Nuovi Orizzonti e Colpi di Scena debuttano insieme al Vida Il sindaco Alesio Valente: "Si parla tanto di inclusione sociale, questa sera si è passati davvero dalle parole ai fatti"
Eduardo De Filippo in scena al Vida con “Quei figuri di tanti anni fa” Eduardo De Filippo in scena al Vida con “Quei figuri di tanti anni fa” Uno spettacolo offerto da “Anffas Onlus”, Cooperativa “Nuovi Orizzonti” e Compagnia “Colpi di Scena”
Convince il pubblico la comicità tutta inglese della Compagnia “Navig@attori” Convince il pubblico la comicità tutta inglese della Compagnia “Navig@attori” “L’importanza di chiamarsi Ernesto” sul palcoscenico del Teatro Vida
Emozioni e “Colpi di Scena” sul palcoscenico del Teatro Vida Emozioni e “Colpi di Scena” sul palcoscenico del Teatro Vida Un decennio di ricordi rivissuti in tre serate indimenticabili
1 10 anni di emozioni con la Compagnia teatrale gravinese "Colpi di Scena" 10 anni di emozioni con la Compagnia teatrale gravinese "Colpi di Scena" Ai microfoni di GravinaLife Michele Mindicini, direttore del Teatro Vida e fondatore della Compagnia
© 2001-2017 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.