dibattito pubblico- comitato scorie
dibattito pubblico- comitato scorie
Convegni

Dibattito pubblico sugli esiti del seminario nazionale della Sogin

martedì 23 novembre 2021
La Sogin, società di Stato incaricata del decommissioning degli impianti nucleari e della messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi, ha organizzato un seminario nazionale i cui lavori sono attualmente in corso. In data 26 ottobre si è tenuta la giornata dedicata ai siti potenzialmente idonei della Puglia e della Basilicata. La discussione in corso e gli interventi degli stakeholder hanno evidenziato una serie di limiti riguardanti gli studi che la Sogin ha redatto e le scelte fatte nell'elaborazione della CNAPI (Carta nazionale aree potenzialmente idonee). Ora si apre una nuova fase: dopo l'invio delle osservazioni trasmesse dal Comune di Gravina in Puglia, aventi in allegato le analisi che il Comitato di Consultazione popolare ha elaborato, si attendono le deduzioni e le risposte della Sogin. Subito dopo ci saranno ulteriori 30 gg per rispondere attraverso nuove osservazioni che dovranno essere puntuali e definitive. Per questo il Comitato di Consultazione Popolare di Gravina ha organizzato un dibattito aperto alla cittadinanza previsto per il 23 novembre, alle ore 18.30 presso le Officine Culturali "Peppino Impastato", alla presenza del dott. Antonello Fiore esperto incaricato a rappresentare il Comune di Gravina nel seminario nazionale. A seguire ci sarà un intervento del dott. Giuseppe Parete, dell'assessore all'ambiente del Comune di Gravina Aldo Dibattista, di Eustacchio Nicoletti referente CGIL Matera e di Giovanni Marchetti presidente Coldiretti Bari. Un importante momento di confronto in cui- concludono dal Consultazione Popolare di Gravina- "Faremo il punto della situazione sul seminario nazionale e decideremo le prossime iniziative che ci vedranno protagonisti".
  • Scorie
  • Scorie nucleari
  • Deposito Nucleare
Prossimi eventi a Gravina
Al Vida per la rassegna Amattori Insieme va in scena " Il girone di Ofelia" Dal 4 dicembre Al Vida per la rassegna Amattori Insieme va in scena " Il girone di Ofelia"
Incontro dell’Anpi Gravina dom 5 dicembre Incontro dell’Anpi Gravina
Admo, Ail e Frates organizzano il convegno “il valore del dono” dom 5 dicembre Admo, Ail e Frates organizzano il convegno “il valore del dono”
Altri contenuti a tema
Scorie nucleari: prosegue il confronto con associazioni e cittadini Scorie nucleari: prosegue il confronto con associazioni e cittadini Un incontro nella sala consiliare con la presenza del geologo Antonio Fiore
Deposito nucleare, al seminario Sogin le ragioni del “no” di Gravina Deposito nucleare, al seminario Sogin le ragioni del “no” di Gravina Il geologo Fiore ha esposto le motivazioni tecniche
Seminario Deposito Scorie, sessione per Puglia e Basilicata Seminario Deposito Scorie, sessione per Puglia e Basilicata Partecipa anche il Comune di Gravina
Opposizione al deposito nucleare, continua il percorso partecipato Opposizione al deposito nucleare, continua il percorso partecipato Il 26 ottobre la discussione nel seminario nazionale
Seminario Deposito scorie, il comitato scrive al Comune Seminario Deposito scorie, il comitato scrive al Comune Chiesto incontro per concordare iniziative di sostegno alla battaglia sul “No” alle scorie nucleari
Rifiuti radioattivi, iniziati gli incontri sul deposito nazionale Rifiuti radioattivi, iniziati gli incontri sul deposito nazionale Il Comune di Gravina parteciperà. Ad ottobre la sessione Basilicata-Puglia
Deposito scorie, il comitato non abbassa la guardia Deposito scorie, il comitato non abbassa la guardia Richiesta di partecipazione al seminario nazionale della Sogin
Triplice “no" alle scorie nucleari in Puglia Triplice “no" alle scorie nucleari in Puglia Consiglio intercomunale per ribadire le ragioni contrarie al deposito nazionale
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.