EuroVelo5
EuroVelo5
Convegni

Convegno internazionale “Il percorso cicloturistico EuroVelo5 nel tratto Appulo-Lucano"

giovedì 16 novembre 2017 fino a venerdì 17 novembre
Palazzo Vescovile, in piazza Benedetto XIII - Gravina in Puglia
Giovedì 16 novembre 2017, alle ore 9.00 presso la sala del Palazzo Vescovile, in piazza Papa Benedetto XIII a Gravina in Puglia, si aprirà il convegno internazionale dal titolo "Il percorso cicloturistico EuroVelo5 nel tratto Appulo-Lucano. Economia, sviluppo e valorizzazione del patrimonio paesaggistico, culturale e ambientale". L'evento, organizzato dall'Assessorato ai Trasporti della Regione Puglia - Dipartimento di Mobilità, Qualità urbana, Opere Pubbliche, Ecologia e Paesaggio – Sezione mobilità sostenibile e vigilanza del trasporto pubblico locale, farà il punto sul percorso EuroVelo5 Londra – Roma – Brindisi. Un'occasione per riflettere sugli investimenti nazionali e regionali disponibili, sul coinvolgimento degli Enti locali attraversati dal percorso, e per approfondire l'impatto della bike–economy sull'offerta turistica pugliese.

Programma:
Ore 9.30 | Registrazione – Welcome Coffee
Ore 10.00 | Saluto del Sindaco di Gravina di Puglia, dott. Alesio Valente
Ore 10.15 | Saluto dell'Assessore ai Trasporti della Regione Puglia, dott. Antonio Nunziante
Ore 10.30 | Saluto del Presidente dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Bari, ing. Roberto Masciopinto
Ore 10.35 | Saluto del Presidente dell'Ordne degli Architetti della Provincia di Bari, arch. Grazio Vitantonio Frallonardo
Ore 10.40 | "Il ruolo e le azioni della Regione Puglia per l'intermodalità tra sistemi di trasporto con particolare riferimento alla mobilità ciclistica e il percorso EuroVelo5", ing. Irene di Tria – Dirigente Sezione Mobilità Sostenibile e vigilanza del TPL – Regione Puglia
Ore 11.10 | "Effetti del percorso EuroVelo5 sulla valorizzazione del patrimonio storico-naturalistico del territorio della Murgia", ing. Barbara Loconsole – Dirigente Sezione Tutela e Valorizzazione del paesaggio – Regione Puglia
Ore 11.40 | "Standard Europeo di Certificazione: prima esperienza italiana per lo sviluppo di EuroVelo5", dott.ssa Giulia Cortesi (FIAB) – Coordinatrice di EuroVelo5 Italia
Ore 12.10 | "Condividere lunghi percorsi in bicicletta. La testimonianza e lo sviluppo della bike economy" dott.ssa Matilde Atorino – Ideatrice di Bikenbike – Piattaforma web per il cicloturismo
Ore 12.40 | "I percorsi ciclabili e le norme tecniche di progettazione", ing. Nicola Berloco – Poltecnico di Bari
Ore 13.10 | "Le reti interregionali come volano per lo sviluppo economico e culturale dei territori", dott.ssa Liliana Santoro – Dirigente Generale Dipartimento Infrastrutture e Mobilità Regione Basilicata
Ore 13.30 | "Il percorso EuroVelo5 in Basilicata", ing. Donato Arcieri Dirigente Ufficio Trasporti – Regione Basilicata
Pausa – Light Lunch
Ore 15.00 | "L'integrazione delle politiche di sviluppo del cicloturismo e la salvaguardia del patrimonio paesaggistico e ambientale. Il ruolo del parco nazionale dell'Alta Murgia", dott. ssa Luciana Zollo – Parco nazionale dell'Alta Murgia
Ore 15.30 | Tavola rotonda con i rappresentanti degli Enti Locali "Lo sviluppo di EuroVelo5 in Puglia e Basilicata e il ruolo degli Enti Locali"
Modera: Gian Luigi Rotunno – Regione Puglia – Sezione Mobilità Sostenibile e Vigilanza del TPL. Introduce: Emanuele Venezia – Rilevatore ufficiale percorsi EuroVelo. Parteciperanno alla tavola rotonda: i Sindaci dei Comuni di Monteleone di Puglia – Accadia – Sant'Agata di Puglia – Candela – Rocchetta S. Antonio – Melfi – Rapolla – Venosa – Palazzo S.Gervasio – Banzi – Genzano di Lucania – Gravina in Puglia – Matera – Laterza – Castellaneta – Palagianello – Palagiano – Massafra – Taranto – Grottaglie – Oria – Francavilla Fontana – Mesagne – Brindisi; i Presidenti delle Province di: Città Metropolitana di Bari – Brindisi – Foggia – Taranto – Matera – Potenza.
Evento accreditato CFP per Architetti e Ingegneri.

L'indomani, 17 novembre 2017, i relatori nazionali ed internazionali e le decine di ospiti attesi per la conferenza, potranno partecipare ad una visita guidata nel suggestivo territorio rupestre di Gravina, e nello specifico:
  • CHIESA SANTA MARIA DEL SUFFRAGIO (detta del Purgatorio): Fu costruita come cappella funeraria della famiglia Orsini tra il 1649 e il 1654, su commessa dei duchi Orsini di Gravina, genitori del Papa. Conserva la grande Pala d'altare della Madonna del Suffragio di Guarini.
  • FONTANA PUBBLICA LE QUATTRO FONTANE: Il monumento fu costruito nel 1778 per portare in città l'acqua dalla sorgente di Pozzo Pateo.
  • BASILICA CATTEDRALE SANTA MARIA ASSUNTA: Costruita dai Normanni alla fine dell'XI sec., viene ricostruita alla fine del XV sec., probabilmente dopo una distruzione causata da un terremoto. Suddivisa in tre navate, con soffitto ligneo decorato, è ricca di opere di scuola napoletana, altari marmorei, un Coro in noce e una Pala in pietra del XVI sec. Nel piazzale antistante è situata la statua del Papa Benedetto XIII, nato a Gravina e Pontefice dal 1724 al 1730.
  • CHIESA RUPESTRE SAN MICHELE DELLE GROTTE: Collocata nel rione Fondovito (tra i due più antichi della città), è interamente scavata nel tufo, a pianta quadrangolare e suddivisa in cinque navate. Si presume risalga al VIII-IX sec. (secondo l'Istituto Centrale per il catalogo e la Documentazione risalirebbe al V sec.). L'8 maggio di ogni anno, vi si celebra la festa di San Michele delle Grotte, in occasione della quale l'intero rione è addobbato con i "balloni".
  • CRIPTA SAN VITO VECCHIO: Per una migliore conservazione è stata fedelmente ricostruita all'interno della Fondazione. E. Pomarici Santomasi dopo essere stata esposta alla mostra internazionale di Bruxelles nel 1958. Il meraviglioso ciclo di affreschi bizantineggianti è dominato, al centro, da un maestoso Cristo pantocratore.
  • CHIESA RUPESTRE SAN BASILIO: E' ubicata nel rione Piaggio, il più antico della città insieme a Fondovito, e si presume risalga al X sec. Circa. E' suddivisa in quattro navate da pilastri e da colonne irregolari e presenta l'abside originale collocato lateralmente all'ingresso.
  • CHIESA RUPESTRE SANTA MARIA DEGLI ANGELI (delle Tombe): Situata a ridosso del ponte viadotto, di fronte al bastione Medievale, risale all'inizio dell'XI sec. Circa. E' suddivisa in tre navate e nell'abside centrale conserva alcuni residui di affreschi ed un'ara utilizzata per la distribuzione dell'Eucarestia.
  • PONTE VIADOTTO ACQUEDOTTO: Ponte a doppia arcata, completato nel 1778, nacque come viadotto per raggiungere il santuario della Madonna della Stella e come acquedotto per approvvigionare la città. Divenuto simbolo di Gravina, collega le due sponde del burrone.
  • Convegno
Altri contenuti a tema
Oggi, il quarto appuntamento con "La Murgia abbraccia Matera" Oggi, il quarto appuntamento con "La Murgia abbraccia Matera" Ecco ora, luogo e ordine di interventi
''Stop  al Silenzio'' – questo il tema scelto quest’anno dalla FIDAPA-BPW Italy Sezione di Gravina ''Stop al Silenzio'' – questo il tema scelto quest’anno dalla FIDAPA-BPW Italy Sezione di Gravina Il 25 novembre 2017 è la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne
La colpa medica: luci ed ombre sulla nuova normativa La colpa medica: luci ed ombre sulla nuova normativa Convegno alla Sala Congressi Ospedale della Murgia «F. Perinei»
Donne medico in carriera: una montagna da scalare Donne medico in carriera: una montagna da scalare Se ne discuterà venerdì 10 novembre all’Oncologico nell’ambito di un convegno dai risvolti scientifici e sociali
ANPI Gravina e IPSAIC organizzano il convegno "Gravina Antifascista e Resistenziale" ANPI Gravina e IPSAIC organizzano il convegno "Gravina Antifascista e Resistenziale" Domenica 18 giugno, appuntamento alla Sala Convegni della Fondazione "Santomasi"
1 Giornata della trasparenza: convegno in Comune Giornata della trasparenza: convegno in Comune Al centro del confronto legalità e buone pratiche amministrative
Endometriosi: il potere dell’informazione per una diagnosi precoce Endometriosi: il potere dell’informazione per una diagnosi precoce L'APE organizza un convegno alle Officine Culturali
Dove sono i sindaci del territorio dell’Alta Murgia? Dove sono i sindaci del territorio dell’Alta Murgia? All’appuntamento con il Movimento Ora presente solo Giacinto Forte
© 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.