Nicola Leggiadro, Docente, Direttore e Preside della Scuola Agraria Ettore Pomarici Santomasi
Nicola Leggiadro, Docente, Direttore e Preside della Scuola Agraria Ettore Pomarici Santomasi
Passeggiando con la storia

Nicola Leggiadro, Docente, Direttore e Preside della Scuola Agraria Ettore Pomarici Santomasi

Passeggiando con la storia, rubrica a cura di Giuseppe Massari

Le notizie biografiche sul presente personaggio, curate dalla professoressa Teresa Moramarco, sono state estrapolate dalla pubblicazione: "La Scuola della nostra terra. La Scuola Agraria di Gravina in Puglia dal 1919 al 1962", Il Grillo editore, Gravina 2012. Nicola Leggiadro nacque a Gravina il 16 gennaio 1910 da Francesco e Maria Mastrogiacomo. Frequentò la Scuola di Agricoltura di Andria e poi la Scuola di Agraria "Zanella" di Reggio Emilia, dove conseguì il diploma di perito zootecnicocaseario, distinguendosi per capacità e impegno. Quindi si laureò in Scienze Agrarie presso la Facoltà di Bari e infine conseguì l'abilitazione per l'esercizio della professione
di Dottore Agronomo.

Negli anni 1932 e 1933 il prof. Nicola Leggiadro fu inviato dal Ministero dell'Educazione Nazionale in Albania, a Tirana, per contribuire all'istruzione per una moderna Scuola di Agricoltura. Tornò a Gravina per dirigere la Scuola di Avviamento Professionale a tipo Agrario "Ettore Pomarici Santomasi" , assumendo la direzione dall'anno scolastico 1933-34 fino al 1961-62 e si caratterizzò per la responsabilità con cui curò la formazione di tanti allievi, impegnati
nel settore dell'agricoltura, affinché attraverso l'innovazione tecnologica potessero ricavare conoscenze tecniche atte a favorire il loro ingresso nel mondo del lavoro.

Col suo impegno, Leggiadro contribuì all' "arricchimento del paese" avendo a cuore la preparazione di una forza-lavoro tutta protesa verso la terra, unica fonte del nostro territorio. Con generosità s'interessò affinché gli alunni più meritevoli proseguissero gli studi presso l'Istituto Agrario "Umberto I" di Andria e si adoperò affinché orfani e bisognosi ricevessero premi e borse di studio. Fu molto attento ai programmi di studio, dotò la scuola di un supporto tecnico scientifico all'avanguardia, applicò una didattica moderna, allestì allevamenti zootecnici, avviò laboratori di caseificio, oleificio ed enologia, introdusse l'apicultura e potenziò la bachicoltura. Nel suo trentennale mandato egli tenne sempre in gran conto le disposizioni del fondatore della Scuola Agraria di Gravina in Puglia, il barone Ettore Pomarici Santomasi.

Volle istituire anche corsi serali a favore degli allievi lavoratori, impegnati di giorno nei campi, affinché potessero qualificarsi come casari, potatori, innestatori, ecc. Il prof. Nicola Leggiadro si sposò nel 1943 con Teresa Liuzzi da cui ebbe quattro figli: Francesco, Vincenzo, Maria e Filomena. Proprio per consentire ai figli di frequentare l'Università, si trasferì a Bari negli anni in cui, a seguito della riforma scolastica, fu soppressa la Scuola Agraria e istituita la Scuola Media Unificata (1962). Fu preside della Scuola Media Statale "Trieste" di Bari e anche qui si distinse per la sua professionalità e attenzione a favore degli alunni più bisognosi. Morì a Bari, all'età di 58 anni , il 20 dicembre 1968. La salma traslata nella sua città natale, riposa nella cappella funeraria di famiglia. Gravina non lo ha dimenticato, considerandolo e annoverandolo nell'attuale toponomastica cittadina.
2 fotoNicola Leggiadro, Docente, Direttore e Preside della Scuola Agraria Ettore Pomarici Santomasi
Nicola Leggiadro FotoScuola Santomasi DallArchivio fotografico Foto
  • Storia
Altri contenuti a tema
La famiglia Calderoni Martini si presenta alla città La famiglia Calderoni Martini si presenta alla città Pasquale Calderoni Martini raccontato dal nipote Michelangelo
Vittorio Garzone, Tenente, Pluridecorato Vittorio Garzone, Tenente, Pluridecorato Passeggiando con la storia, rubrica a cura di Giuseppe Massari
Domenico Mastromatteo, Insegnante, Presidente diocesano di Azione Cattolica, Consigliere comunale Domenico Mastromatteo, Insegnante, Presidente diocesano di Azione Cattolica, Consigliere comunale Passeggiando con la storia, rubrica a cura di Giuseppe Massari
Vincenzo Liuzzi, Imprenditore Agricolo Vincenzo Liuzzi, Imprenditore Agricolo Passeggiando con la storia, rubrica a cura di Giuseppe Massari
Giovanni Paternoster, Artigiano Orologiaio Giovanni Paternoster, Artigiano Orologiaio Passeggiando con la storia, rubrica a cura di Giuseppe Massari
I frati cappuccini nella storia della nostra città I frati cappuccini nella storia della nostra città Passeggiando con la storia, rubrica a cura di Giuseppe Massari
Un tuffo nel passato con il 17° raduno dei cortei storici Nundinae Un tuffo nel passato con il 17° raduno dei cortei storici Nundinae La città si è vestita di bellezza, passato e tradizione
Consuntivi delle feste patronali degli anni dal 1833 al 1835 Consuntivi delle feste patronali degli anni dal 1833 al 1835 Passeggiando con la storia, rubrica a cura di Giuseppe Massari
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.