Michele Popolizio Notiaio
Michele Popolizio Notiaio
Passeggiando con la storia

Michele Popolizio, Notaio

Rubrica “Passeggiando con la storia” a cura di Giuseppe Massari

Nato il 6 giugno 1861, da Francesco Paolo e Maria Oliva Pellicciari, terzo di quattro figli, dopo aver compiuto gli studi a Matera si laureò presso la Regia Università di Napoli. Esplicò sin da giovane grande attività nella vita pubblica, politica ed amministrativa di Gravina. La funzione di notaio fu per lui una missione riscuotendo la illimitata fiducia non solo dell'intera cittadinanza gravinese, ma dei comuni limitrofi e degli avvocati della curia barese.

Per molti lustri, resse la carica di Conciliatore di Gravina ed il popolo trovava in lui, per il suo cuore mite ed equanime, il padre amorevole, più che il giudice, sicchè per l'autorità che aveva riusciva a comporre le più delicate vertenze. Chiamato alla vicepresidenza della Banca Cooperativa Agraria di Gravina, in un periodo in cui la Banca versava in non floride condizioni, nella qualità di consigliere delegato sotto le presidenze di Pasquale Calderoni-Martini e del Barone Ettore Pomarici Santomasi, recuperò una immensità di crediti e riportò l'Istituto a floridissime condizioni.

Quando il Barone Ettore Pomarici Santomasi, il 6 dicembre del 1917, il giorno prima che morisse, dispose con pubblico testamento, di donare gran parte dei suoi beni mobili ed immobili alla città di Gravina, il notaio rogante dell'atto, registrato l'11 successivo al numero di Repertorio 65 fu il Popolizio. Dal matrimonio con la nobile Adelina Lettieri ebbe sei figli: Maria Oliva, Francesco Paolo avvocato e notaio, Vincenzo medico chirurgo deceduto il 31 ottobre 1931, due anni dopo la morte del padre avvenuta il 27 marzo 1929; Serafina, Maddalena e Berardino. La famiglia Popolizio di Gravina, si trasferì da Altamura nella seconda metà del XVIII ed ebbe a suo capostipite a Gravina Vincenzo Popolizio.

Questi sposatosi con Serafina Vadursi, antica famiglia gravinese di rango civile, impiantò in Gravina una industria agricola-armentizia che fu portata a notevole importanza dal figlio Bernardino. Costui sposò Antonia Ricca di Grottole, anch'essa di famiglia benestante, procreando Vincenzo e Michele che furono entrambi canonici della cattedrale di Gravina (1820) e dottori in teologia e scienze filosofiche e Francesco Paolo padre del nostro.
2 fotopasseggiando con la storia - Michele Popolizio Notaio
passeggiando con la storia - Michele Popolizio Notaiopasseggiando con la storia - Michele Popolizio Notaio
  • Giuseppe Massari
Altri contenuti a tema
La madre gravinese di San Francesco de Geronimo La madre gravinese di San Francesco de Geronimo Rubrica “Passeggiando con la storia” a cura di Giuseppe Massari
A 70 anni dalla morte Luca Lagreca sindaco di Gravina, un libro di Massari A 70 anni dalla morte Luca Lagreca sindaco di Gravina, un libro di Massari Il nipote Nicola Lagreca: “Tutta la famiglia e la comunità è grata del lavoro di Pinuccio”
Vita di un cittadino “contadino” amministratore galantuomo Vita di un cittadino “contadino” amministratore galantuomo Giuseppe Massari racconta la storia di Luca Lagreca sindaco di Gravina
Saverio Benchi uno sconosciuto ed apprezzato artista gravinese Saverio Benchi uno sconosciuto ed apprezzato artista gravinese Rubrica “Passeggiando con la storia” a cura di Giuseppe Massari
Emilio Claudio Buonpensiera, Pittore, Docente di disegno Emilio Claudio Buonpensiera, Pittore, Docente di disegno Rubrica “Passeggiando con la storia” a cura di Giuseppe Massari
Pompeo Sarnelli  l’amicizia con il cardinale Vincenzo Maria Orsini Pompeo Sarnelli l’amicizia con il cardinale Vincenzo Maria Orsini Rubrica “Passeggiando con la storia” a cura di Giuseppe Massari
La storia della Polizia Municipale di Gravina La storia della Polizia Municipale di Gravina Rubrica “Passeggiando con la storia” a cura di Giuseppe Massari
A proposito degli affreschi di San Vito Vecchio A proposito degli affreschi di San Vito Vecchio Rubrica “Passeggiando con la storia” a cura di Giuseppe Massari
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.