Lettere alla redazione

PIero Amendolara lascia la presidenza della Benedetto XIII

Un pensiero al Consorzio del turismo: "Rendete giustizia a questa città"

Con la presente lettera,
comunico ufficialmente il passaggio di testimone della Presidenza della Associazione Culturale "Benedetto XIII" da me al Prof. Giovanni Pacella. Proverò a tracciare un quadro della situazione attuale, anche per ringraziare chi ci ha sostenuto, collaborando con noi in questi anni e per augurare un buon lavoro, a chi invece si affaccia a questo scenario con positività e voglia di fare.

Lascio a malincuore la presidenza, causa impegni familiari e lavorativi, sono sicuro che il professore Pacella sarà all'altezza dell'incarico e con lui, tutti i soci che mi hanno affiancato in questo percorso. Per loro l'augurio è quello di continuare a prodigarsi per il bene della città, portando alto il nome dell'associazione che in questi anni si è impegnata a custodire al meglio i beni ecclesiastici, promuovendo e pubblicizzando itinerari e iniziative non solo con depliant e pubblicazioni, ma anche tramite internet e i social network dove oggi sono presenti numerose testimonianze dell'operato compiuto insieme con le immagini della nostra terra.
L'associazione di certo in questi anni ha realizzato molto: dalla fruibilità del giardino della Madonna della Stella alla Cripta della Basilica Cattedrale, dalla riapertura della chiesa del Purgatorio all'istituzione del Museo di Arte Sacra, passando attraverso la promozione del restauro di alcune pregiatissime tele e degli affreschi nella Chiesa Grotta di S. Michele, nonché l'illuminazione e la completa fruizione dello stesso sito rupestre, il più visitato dai turisti stranieri...
Tanto invece resta ancora da fare ed è per questo che oggi sono contento di vedere viva la realtà del Consorzio Turistico, in quanto considero questo un duplice evento: la conclusione di un lungo percorso durato 15 anni, in cui pochi erano a dedicarsi e a diffondere la conoscenza della città, ma anche l'inizio di un nuovo cammino aperto verso la promozione turistica in ogni direzione. Spero che il Consorzio, in collaborazione con gli amministratori possano finalmente render giustizia a questa città tanto ricca di arte e storia, quanto povera di personalità disposte a dedicarsi ad essa.

L'augurio è che si possa diffondere sempre più la conoscenza, la coscienza, il senso di appartenenza e la consapevolezza che se bisogna migliorarsi, si sa l'unione fa la forza!
Vorrei che l'unione e l'amore per la città possano essere il punto da cui ripartire per andare avanti, così come per noi dell'associazione Benedetto XIII è stata importante l'unione dimostrata in occasione dell'evento del "Cosa ci Lega", per la salvaguardia del nostro Ponte, dove la cittadinanza attiva, a prescindere da preferenze politiche, ha partecipato perché accomunata da un solo sentimento: "L'amore per Gravina".
L'amore dimostrato nella larga partecipazione all'iniziativa "perCorsi perConoscere", dove ogni cittadino ha potuto conoscere da vicino gli angoli più remoti della città, opere e personaggi illustri che ne hanno fatto la storia; come queste, altre iniziative, hanno permesso di scuotere le coscienze e formare giovani in grado di innamorarsi della magnifica Gravina che oggi di certo con una maggiore sensibilità e attenzione, operano in altre associazioni culturali della città.
Non mi resta che augurare un buon lavoro a tutti quelli che come me sono innamorati di questa terra, affinché insieme si possa "offrire ai nostri figli e alla nostra città un futuro".

Piero Amendolara
  • Associazione Benedetto XIII
  • Turismo
  • Piero Amendolara
  • Consorzio Gravina in Murgia
Altri contenuti a tema
Alla BIT 2020 le Pro Loco per una “Puglia tutto l’anno” Alla BIT 2020 le Pro Loco per una “Puglia tutto l’anno” Presentato calendario di eventi: a novembre a Gravina la sagra del fungo cardoncello
Formazione turistica, presentato un corso Formazione turistica, presentato un corso Lezioni teoriche e stage: la proposta del Consorzio Gravina in Murgia
3 Una chiesa rupestre poco conosciuta con affreschi semidistrutti Una chiesa rupestre poco conosciuta con affreschi semidistrutti Le foto di Piero Amendolara sollevano la questione su manutenzione e gestione del patrimonio
Formazione turistica, un corso gratuito organizzato da Gravina in Murgia Formazione turistica, un corso gratuito organizzato da Gravina in Murgia Il consorzio vuole formare figure professionali per il settore
7 Boom di turismo a Gravina nei primi 9 mesi del 2019 Boom di turismo a Gravina nei primi 9 mesi del 2019 I dati diramati dallo Iat parlano di 15mila ticket, più di metà in estate. Soddisfatto il Consorzio
"The BulB", un viaggio emozionale nei rioni antichi "The BulB", un viaggio emozionale nei rioni antichi Iniziativa in due giorni del consorzio Gravina in Murgia
"Effetto Matera" sul turismo, a Gravina si fa il punto della situazione "Effetto Matera" sul turismo, a Gravina si fa il punto della situazione Un laboratorio per parlare delle ricadute sui Comuni pugliesi vicini alla città dei Sassi
La Puglia è ancora meta privilegiata per i turisti, cresce la Murgia La Puglia è ancora meta privilegiata per i turisti, cresce la Murgia I dati ISTAT confermano un trend positivo
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.