tari
tari
La città

Regolamento Tari, proroga del governo

Non ci saranno aumenti per la tassa sui rifiuti

Pericolo scampato. Non ci dovrebbero essere aumenti per le tariffe Tari. Dopo una lunga e convulsa giornata l'amministrazione comunale, di concerto con gli uffici e le commissioni consiliari, è riuscita a trovare la quadratura del cerchio per evitare quei paventati aumenti della tassa sui rifiuti, sia per le utenze private che per quelle non domestiche, che avevano fatto alzare le barricate in consiglio comunale.

A partire dal consigliere Cardascia che aveva sollevato una eccezione di inammissibilità della proposta portata all'attenzione del consiglio comunale, poiché non corredata correttamente per consentire ai consiglieri di esprimersi sul punto all'ordine del giorno. Ma anche nel merito l'esponente dei Dem aveva già preannunciato il proprio disappunto per un provvedimento che avrebbe portato ad aumento corposi per le tasche dei cittadini. "approvare quelle tariffe è un danno per la città" - aveva dichiarato il consigliere Pd.

E sulla legittimità o meno dei punti all'ordine del giorno relativi alla Tari il consiglio si è dato battaglia. Più volte, infatti, dai banchi della minoranza, i consiglieri Lorusso, Cataldi, Simone e Lovero hanno tirato in ballo gli uffici, affinchè dessero delucidazioni sulla proposta Cardascia e sulla istruttoria dei punti, mancanti del solito parere del collegio dei revisori dei conti, (per alcuni obbligatorio e acquisito, per altri o non necessario oppure non ancora pervenuto). Insomma, un tira e molla tra maggioranza e opposizione con il sindaco che continuava a ribadire la quasi certezza che da Roma avrebbero rinviato la scadenza delle modifiche al regolamento Tari, con, quindi la possibilità di discutere con serenità e maggiore tranquillità sul da farsi, soprattutto per scongiurare la "stangata" sui cittadini.

Una proroga che però tardava ad arrivare e che ha visto il consiglio dopo una lunga pausa, darsi tempo fino alla sera (in attesa del disco verde del Governo Centrale) per prendere una decisione.

Non solo, ma nel corso della giornata, si è riuscito a mettere a punto una serie di modifiche che hanno scongiurato un corposo aumento della gabella. In questo una mano all'amministrazione l'ha data il Governo stesso, grazie al cosiddetto "Fondone" (un decreto di sostegno alle imprese che servirà a compensare la modifica delle tariffe della Tari per le utenze non domestiche). Insomma, tutto è bene quel che finisce bene. Almeno per il momento.

I punti all' O.d.G. sulla Tari dovrebbero tornare in aula insieme al bilancio in una data non ancora stabilità.
  • Consiglio Comunale
  • Tari
Altri contenuti a tema
Consiglio comunale, si torna in aula per il riequilibrio di bilancio Consiglio comunale, si torna in aula per il riequilibrio di bilancio Termini scaduti, c'è la diffida della Prefettura
Fondazione Santomasi, nominati i componenti Fondazione Santomasi, nominati i componenti Confermato Mario Burdi, entrano Cocco Cornacchia e, per la minoranza, Michele Amendolara. Pino Navedoro rappresenta la giunta nel cda
Si va in aula per il bilancio Si va in aula per il bilancio Convocata seduta del consiglio comunale. 14 i punti all’Odg
Triplice “no" alle scorie nucleari in Puglia Triplice “no" alle scorie nucleari in Puglia Consiglio intercomunale per ribadire le ragioni contrarie al deposito nazionale
Consiglio comunale, si esaminano modifiche alla Tari Consiglio comunale, si esaminano modifiche alla Tari All'ordine del giorno anche le nomine nella Fondazione
Abbassare la Tari a favore di chi riduce gli sprechi alimentari Abbassare la Tari a favore di chi riduce gli sprechi alimentari La proposta sbarcherà presto in consiglio comunale
Deposito nucleare, un consiglio comunale a tre Deposito nucleare, un consiglio comunale a tre Sabato 26 presso l’area fiera presenti il Presidente della Regione e i rappresentanti di Gravina, Laterza e Altamura
Lavori in galleria sulla statale 96, disagi in città per il traffico Lavori in galleria sulla statale 96, disagi in città per il traffico La discussione arriva in consiglio comunale
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.