eolico
eolico
Territorio

Impianti eolici, la Cgil chiede incontro al commissario

Preoccupazione espressa del sindacato che intende discuterne con la società proponente

L'installazione di altre pale eoliche sul territorio cittadino preoccupa la Cgil che ha chiesto ha commissario prefettizio di discuterne, non solo con il rappresentante dell'amministrazione comunale di Gravina, ma anche con la Wpd Altilia srl., società proponente la realizzazione del nuovo parco eolico.

Non è l'unico progetto presentato perché ce ne sono anche per la realizzazione di un laghetto artificiale di accumulo idroelettrico, con sottostazione di impianto accumulo idroelettrico con pompaggio e a Monte Marano 12 mega pale eoliche. A questo si aggiunga che in località Zingariello, a 500 metri dal bosco Difesa Grande è prevista "una mega stazione utenze a ridosso dell'individuazione dell'impianto del deposito di scorie radioattive, modificando completamento luoghi e natura agricola dell'area" –dicono dalla Cgil.

Insomma, un intervento a forte impatto paesaggistico e ambientale sui quali, prima di prendere qualsiasi decisione, è necessario il coinvolgimento delle parti sociali.

Così come è avvenuto ad Altamura qualche giorno fa, quando si è svolto un incontro tra le organizzazioni sindacali, le associazioni ambientaliste e le istituzioni per valutare la richiesta del VIA dell'impianto per la produzione di energia a fonte eolica sita in Altamura ed opere di interconnessione nei Comuni di Gravina e Altamura. Il consiglio comunale di Altamura, inoltre, ha approvato all'unanimità un ordine del giorno in cui chiede modifiche al progetto.

"Tale progetto che avrà un impatto ambientale notevole richiede analogamente al comune di Altamura anche nella nostra città un confronto con le organizzazioni sociali e produttive della città unitamente alle organizzazioni del mondo ambientalista" - sottolineano dalla Cgil, che per queste ragioni invita il commissario straordinario Rossana Riflesso ad organizzare un tavolo tra con la società Wpd Altilia srl, le parti sociali e le istituzioni "affinchè si attivi quel livello di partecipazione e coinvolgimento partecipato della cittadinanza attraverso le proprie forme di rappresentanza per un contributo fattivo al VIA"- concludono dal sindacato.
  • CGIL
  • Eolico
Altri contenuti a tema
Parco eolico, la Cgil dice la sua Parco eolico, la Cgil dice la sua Considerazioni del sindacato a margine dell’incontro tenutosi a Palazzo di Città
14 Un parco eolico tra Altamura e Gravina, entro 30 giorni le osservazioni Un parco eolico tra Altamura e Gravina, entro 30 giorni le osservazioni Ricade in territorio barese, al confine con Matera
Cgil, Cisl e Uil chiedono incontro al commissario Riflesso Cgil, Cisl e Uil chiedono incontro al commissario Riflesso Avviare un tavolo di concertazione in vista dei progetti da candidare al Pnrr e dei Por regionali
1 Cgil: amministrazione Valente senza una visione Cgil: amministrazione Valente senza una visione Il sindacato critica anche l'assenza dei processi di partecipazione
Fondi europei, sindacati delusi Fondi europei, sindacati delusi Per Cgil, Cisl e Uil gli altri Comuni si muovono, mentre a Gravina tutto tace
6 Pnrr, il silenzio del Comune preoccupa i sindacati Pnrr, il silenzio del Comune preoccupa i sindacati Delusione per i mancati risultati di Gravina
Fondi europei, i sindacati chiedono incontro a Valente Fondi europei, i sindacati chiedono incontro a Valente Per Cgil, Cisl e Uil serve confronto su Pnrr
Attacco alla Cgil a Roma, camera del lavoro aperta a Gravina Attacco alla Cgil a Roma, camera del lavoro aperta a Gravina Una iniziativa in difesa della democrazia e dei lavoratori
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.