Ospedale della Murgia Fabio Perinei
Ospedale della Murgia Fabio Perinei
Territorio

Bretella stradale per l'ospedale, interrogazione alla Città metropolitana

Forti ritardi sulla tabella di marcia

Ma sulla strada provinciale 27 Tarantina non si sarebbe dovuta realizzare una bretella per consentire un altro accesso all'ospedale Fabio Perinei? Che fine ha fatto il progetto per assicurare un altro ingresso, oltre quello esistente sulla statale 96, con il traffico regolato, tra le altre cose, da un semaforo? A che punto è lo stato dell'arte di un'opera che, oltre ad agevolare gli utenti del nosocomio murgiano, dovrebbe consentire anche una più efficace attività ai mezzi di soccorso che potrebbero così raggiungere l'ospedale con più prontezza e da più parti? Domande che il consigliere metropolitano di Terra di Bari Mimmo Cardascia ha girato alla sua collega delegata alle viabilità Elisabetta Vaccarella, la quale non ha nascosto i ritardi che il progetto sta subendo.

Un progetto finanziato per una cifra di circa 3milioni e 300mila euro in gran parte dalla Regione Puglia, con il supporto economico del comune di Gravina e dell'Asl. I lavori prevedono la realizzazione di una bretella che partendo da una rotatoria da realizzare sulla SS 96, eliminando così il semaforo attualmente esistente, condurrebbe ad un'altra rotatoria di intersezione con la sp27. Inoltre, verrebbe anche realizzata una rotatoria intermedia garantendo così il raggiungimento in sicurezza dell'ingresso principale dell'Ospedale della Murgia.

Una idea tutta ancora sulla carta. Il progetto esiste da più di due anni e staziona presso gli uffici della Città Metropolitana di Bari, in attesa di diventare esecutivo, e quindi permettere, alla arteria di congiunzione tra le due strade, di prendere vita.

"Il progetto ha subito delle battute d'arresto per cause indipendenti dalla volontà di tutti tra cui purtroppo il decesso del progettista capo" – ha ammesso la consigliera del Pd, che però ha voluto rassicurare Cardascia. "Il progetto esecutivo è pronto" - ha dichiarato Vaccarella, chiarendo che però la notizia è ufficiosa, poiché l'elaborato non è stato ancora depositato ufficialmente.

Un passo in avanti che però non ci dice nulla sui tempi di realizzazione dell'opera. "Spero che i lavori possano iniziare al più presto, anche se so che in quella zona dovrà essere eseguita una bonifica bellica" -ha dichiarato la consigliera metropolitana, che in chiusura ha assicurato il suo interessamento affinché l'opera possa subire un'accelerazione. "Sto seguendo quell'intervento che risale a diverso tempo fa, adesso speriamo di essere giunti al traguardo e di poterlo realizzare nel più breve tempo possibile" - ha concluso Vaccarella.
  • Ospedale della Murgia
  • tarantina
Altri contenuti a tema
1 Ospedale della Murgia, Ardito e Lonero Baldassarra nuovi primari Ospedale della Murgia, Ardito e Lonero Baldassarra nuovi primari Conclusi i concorsi per Neurologia e Ostetricia-Ginecologia
1 Grande lavoro all’emodinamica dell'ospedale della Murgia Grande lavoro all’emodinamica dell'ospedale della Murgia Oltre 100 angioplastiche in otto mesi. I dati resi noti dall’ex consigliere regionale Enzo Colonna
Ospedale della Murgia, dimessi gli ultimi due pazienti Covid Ospedale della Murgia, dimessi gli ultimi due pazienti Covid Dopo quasi nove mesi e 761 ricoveri al Perinei si torna alle attività ordinarie
Trasformare la sp 27 “La Tarantina” in strada statale Trasformare la sp 27 “La Tarantina” in strada statale Il Consiglio metropolitano approva ordine del giorno del consigliere Cardascia
Chirurgia per malattie infiammatorie croniche intestinali Chirurgia per malattie infiammatorie croniche intestinali L’Ospedale della Murgia sempre più punto di riferimento regionale
Effettuate le vaccinazioni protette all'ospedale della Murgia Effettuate le vaccinazioni protette all'ospedale della Murgia Per pazienti a rischio di shock anafilattico
Sanità: si ripristinano i posti letto "no Covid" Sanità: si ripristinano i posti letto "no Covid" Molte unità operative sono state riconvertite per la pandemia
Trasformare la Sp27 “Tarantina” in strada statale Trasformare la Sp27 “Tarantina” in strada statale La proposta dell’Asso.Tim sposata dalla città Metropolitana di Bari
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.