Auto sul pianoro madonna della stella (foto Amendolara)
Auto sul pianoro madonna della stella (foto Amendolara)
La città

Auto sul pianoro, sfregio all'area archeologica

Fioccano multe. Ma c’è chi solleva il problema di parcheggi nei pressi dei siti

"Fatta la legge trovato l'inganno". Il Comune chiude l'accesso alle auto con un cancello all'area prospicente la zona archeologica del Padreterno, e gli irriducibili dell'automobile "ovunque e a tutti i costi" parcheggiano sul pianoro della Madonna della Stella, zona inibita ai veicoli. Così vanno le cose a Gravina.

Cosa fare allora? Chiudere anche la strada che porta al pianoro? Infliggere sanzioni a tutto spiano? L'area, è innegabile, va protetta e come ricordato anche dal sindaco Valente, non è consentito recarsi sul pianoro con le auto. Regola che la Polizia locale ha ricordato a quegli sprovveduti automobilisti che si sono visti recapitare una sanzione per aver posteggiato impropriamente sul pianoro. Ma sicuramente ciò non sarà sufficiente a persuadere gli "irriducibili" nel continuare a recarsi con i proprio veicoli sull'area. E allora che fare?

"Spero che non ci costringano anche lì a mettere un cancello perché sarebbe brutto per il paesaggio"- ha detto Valente, sottolineando come non sarebbe neppure un bel segnale per la comunità in cui "c'è gente che vuole essere multata e controllata e non capisce da sola che deve rispettare le regole".

L'episodio però solleva un problema, evidenziato da più parti, non di poco conto, a cui l'amministrazione comunale dovrà prestare attenzione. E se invece di automobilisti indisciplinati si trattasse di turisti smarriti in cerca di un posto dove lasciare l'auto nei pressi dell'area archeologica?

Certo tutto quelle auto sul fragile costone della gravina non rappresentano un bello spettacolo e sono un elemento di pericolo per l'integrità dei luoghi. Una situazione inaccettabile, a cui porre rimedio. Solo che non basta sanzionare, bisogna trovare anche delle soluzioni alternative per evitare che ciò si ripeta.

Il rispetto delle regole non è in discussione, ma è necessario cercare risposte che consentano anche agli automobilisti meno indisciplinati, ai turisti che si recano nella nostra città, di avere un'area dove poter posteggiare nei pressi della zona archeologica, senza mettere a rischio il patrimonio culturale ed naturalistico di cui la città è ricca.
cancello area patreternopianoro Madonna della Stella
  • Madonna della Stella
Altri contenuti a tema
1 Auto gettata nella gravina Auto gettata nella gravina Probabilmente usata per commettere reati. Indagini in corso
Bond 25, si comincia con la lavorazione del film Bond 25, si comincia con la lavorazione del film Disposti dei divieti per la circolazione di auto e pure di persone
"Pianoro della Madonna della Stella: sia fatta chiarezza" "Pianoro della Madonna della Stella: sia fatta chiarezza" La Lega chiede lumi al sindaco Valente
2 Ruspa sul Pianoro della Madonna della stella Ruspa sul Pianoro della Madonna della stella Scoppia la polemica in città
"Lùmina" inonda di luce l'habitat rupestre di Gravina "Lùmina" inonda di luce l'habitat rupestre di Gravina Uno spettacolo mozzafiato targato Consorzio EVO a chiudere i festeggiamenti di Santa Lucia
2 Santa Lucia liberata dalla morsa del degrado grazie a #Gravina🍏puliscoio! Santa Lucia liberata dalla morsa del degrado grazie a #Gravina🍏puliscoio! Oggetto degli interventi di pulizia il Rione Piaggio e il belvedere della Madonna della Stella
Benvenuti a Gravina beach Benvenuti a Gravina beach Occorre tutelare la salute dei cittadini e dei turisti, informandoli. La denuncia di Giuseppe Lorusso
1 Un camion sul bel vedere di strada Santo Stefano Un camion sul bel vedere di strada Santo Stefano Si lavora per Mary Magdalene
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.