albero in pineta
albero in pineta
La città

Alberi pericolanti, non serve alcuna autorizzazione

gli uffici della Regione rispondono a prefetto a proposito degli alberi in via Tripoli

Gli alberi pericolanti possono essere rimossi anche senza la preventiva autorizzazione da parte del servizio foreste della Regione.

Questo quanto ribadito in una nota inviata dai funzionari regionali in risposta ad una richiesta di chiarimenti del Prefetto, Antonio Nunziante, che chiedeva lumi su come procedere per la rimozione degli alberi percolanti in via Tripoli e nelle vicinanze del vecchio ospedale di Gravina.
Secondo quanto stabilito da una legge regionale del 2009, non occorrerebbe nessuna preventiva autorizzazione per procedere al taglio di alberi situati in aree pubbliche o private che siano.
Per altro nella comunicazione, inviata per conoscenza anche a Mario Conca, il cittadino che ha segnalato il pericolo prima al Comune e poi al Prefetto di Bari, si precisa "che essendo alberi pericolanti, anche se non fossero localizzati in un giardino privato, la semplice comunicazione per interventi mirati alla salvaguardia della pubblica incolumità, sarebbe bastata per procedere alla messa in sicurezza senza nessuna autorizzazione preventiva da parte dell'Ente regionale".

Gli alberi in questione da tempo sono stati segnalati prima dall'associazione Bosco città e poi da diversi privati cittadini soprattutto nei giorni della grande nevicata che provocò la caduta da grossi rami in diverse zone della città, tra cui proprio via Tripoli. Da ultimo lo scorso dicembre, l'assessore con delega all'ambiente, Vito Loglisci, insieme al responsabile dell'ufficio municipale preposto, Franco Parisi, aveva effettuato un sopralluogo in via Tripoli al termine del quale, era stato scongiurato il pericolo di crollo degli arbusti. Contestualmente il Municipio aveva affidato ad un tecnico specializzato il compito di stilare una relazione per capire lo stato di salute degli alberi e valutare i provvedimenti da adottare.

Adesso, con la nota regionale, la patata bollente torna nelle mani del Municipio a cui spetta adottare tutti i provvedimenti necessari per rimuovere il pericolo.
3 fotoPini pericolanti in zone trafficate del paese
Pini pericolantiPini pericolantiPini pericolanti
  • Prefetto di Bari
  • Alberi pericolanti
Altri contenuti a tema
Bellomo sarà il nuovo prefetto di Bari Bellomo sarà il nuovo prefetto di Bari La decisione del Governo su proposta del ministro dell'Interno
22 Albero in via Tripoli: le radici smuovono il marciapiede Albero in via Tripoli: le radici smuovono il marciapiede In prossimità, una cabina di gas metano desta preoccupazione nei residenti della zona
13 Controllo a tappeto degli alberi presenti sul territorio comunale di Gravina Controllo a tappeto degli alberi presenti sul territorio comunale di Gravina Da Palazzo di Città arrivano risposte
Emiliano saluta il Prefetto Emiliano saluta il Prefetto Incontro in Regione prima del trasferimento
Scuola Montemurro, il prefetto impone la messa in sicurezza Scuola Montemurro, il prefetto impone la messa in sicurezza Nunziante chiede ai vigili del fuoco una relazione dettagliata sullo stato della struttura
Giorno del ricordo, dal Prefetto una medaglia per Giuseppe Laddaga Giorno del ricordo, dal Prefetto una medaglia per Giuseppe Laddaga Il Padre Angelo prigioniero in Montenegro
Rischio idrogeologico, parte la macchina organizzativa Rischio idrogeologico, parte la macchina organizzativa Il prefetto Nunziante chiama a raccolta Comuni e Forze dell'ordine
Nuovo Prefetto a Bari Nuovo Prefetto a Bari Il suo nome è Mario Tafaro
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.