Caserma Carabinieri Gravina
Caserma Carabinieri Gravina

Perde il portafoglio e lo ritrova in caserma

400 euro ritrovati grazie ad un immigrato

Riceviamo e Pubblichiamo:

Mi chiamo Francesco Damiano e scrivo per raccontarvi questa mia personale esperienza che ritengo davvero significativa, e forse meritevole di essere portata a conoscenza di quanta più gente è possibile.

Venerdì 20 luglio alle ore 14 circa mi trovavo a pranzo da parenti a Gravina in Puglia: premetto che sono campano e viaggio spesso per motivi familiari e nell'occasione ero da poco arrivato in Puglia.

Mentre eravamo tutti a tavola ha squillato il cellulare: al telefono i carabinieri di Gravina mi avvisavano che una persona aveva appena portato presso la loro caserma un portafoglio trovato in strada, ed i militari avendo trovato un tesserino legale erano riusciti a risalire al mio numero di telefono.

Confesso che non mi ero minimamente accorto di aver perso il portafoglio, e che mi sono allarmato immediatamente perchè proprio ieri ( a differenza del solito) avevo con me un bel pò di contanti.

Mi sono fiondato in caserma e con mia somma gioia mi accorgevo che dal portafoglio non era stato toccato nulla: tutti i 404,00 euro (oltre alla carta di credito ed a tutti i documenti) erano regolarmente al loro posto.

A questo punto arriva però quella che, per molti immagino, sarà la vera sorpresa: i carabinieri mi comunicavano che a portare il portafoglio in caserma era stato un immigrato che alloggia presso una Cooperativa della zona, e che loro si erano fatti lasciare il nome ed il numero del cellulare nel caso avessi voluto ringraziarlo personalmente.

Ovviamente ho composto subito il numero e ieri ho incontrato per ringraziare personalmente Thaer, ragazzo 28enne palestinese, che era più imbarazzato di me per i mie rallegramenti e che ha rifiutato categoricamente qualsiasi offerta risarcitoria, accettando dopo svariate mie insistenze solo un caffè.

Credo sia inutile aggiungere qualsiasi considerazione: e però mi sembrava opportuno, e forse utile di questi tempi, raccontare una ordinaria storia di brava gente straniera che vive nel nostro Paese.
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.